Tornando a casa gay...

1.3KReport
Tornando a casa gay...

Tornando a casa gay... (Episodio 2)

Il mio soggiorno da zio Donnie era finalmente finito. Avevamo fatto sesso selvaggio eccezionalmente sensuale quasi ogni notte. Ero triste di dover partire, ma ero anche entusiasta di esplorare la mia nuova conoscenza sessuale trovata su un ragazzo della mia età. Adesso ero sicuro della mia sessualità. Sono gay!

Mancava ancora molta estate e la mia truppa di Boy Scout aveva diversi viaggi che non vedevo l'ora di fare. C'era un ragazzo di 2 anni più giovane di me con cui mi piaceva fare amicizia durante le gite. Si chiamava Bobby, 15 anni, magro come me, circa 5'3" e 110 libbre. Aveva la pelle color moka liscia come tutte le altre che avessi mai visto. Questo era il ragazzo su cui fantasticavo quando facevo le mie sessioni di sculacciate gay. Era perfetto in ogni modo.

Avevamo avuto alcune esperienze durante il campeggio. A tarda notte, quando tutti gli altri dormivano e noi eravamo svegli, lottavamo nella tenda e in molte occasioni ci eravamo sentiti duri l'uno con l'altro. Fino ad ora, non avevo mai pensato al sesso in piena regola con Bobby al di fuori delle mie fantasie di sculacciate, ma ora non potevo smettere di pensare alle possibilità. Il prossimo viaggio con i Boy Scout fu un viaggio di una settimana che molti di noi chiamavano campo estivo. Mancavano diversi giorni e l'attesa più lunga che abbia mai avuto in vita mia.

Il giorno del viaggio finalmente è arrivato. Stavamo andando al campo estivo, 7 giorni e 7 notti in una zona remota delle montagne di San Bernardino, da soli in una tenda ogni notte con il ragazzo delle mie più selvagge fantasie roventi. Il mio stomaco era legato in nodi fin lì.

Siamo arrivati ​​al sito, è stata un'escursione di 2 ore con tutta la nostra attrezzatura sulle spalle fino al campeggio. Quando siamo arrivati, abbiamo sistemato la nostra tenda come sempre, nell'angolo più remoto del campo. Nessuno sembrava accorgersene perché eravamo sempre stati gli estranei nella truppa. Sono stato contento per questo perché ha reso la nostra privacy molto più facile. Prepariamo il campo e ci dirigiamo verso le docce. Facevamo sempre la doccia prima di cena. Mi chiedevo se sarei stato in grado di fare la doccia con Bobby senza che mi venisse un'erezione istantanea. Andavamo alle docce e ci spogliavamo, io entravo per prima nei box, Bobby era sempre molto lento a farsi la doccia. Ho iniziato a lavarmi, Bobby è entrato nel box accanto a me. Le bancarelle erano separate solo da poche vecchie assi di legno che andavano da circa l'altezza del ginocchio fino a poco sotto il livello del torace. È bastata una leggera inclinazione in direzione del prossimo box per vedere tutto ciò che volevi vedere. Mentre mi lavavo potevo sentire il mio cazzo crescere. Non è stato d'aiuto il fatto di accarezzarlo ripetutamente con una manciata di sapone morbido. Ho provato più volte a vedere se Bobby era eccitato quanto me, ma per la maggior parte del tempo mi ha voltato le spalle. Mi ha colto al picco un paio di volte e ha sorriso mentre mi guardava da sopra la spalla. Ero altrettanto felice della vista che avevo del suo splendido culetto marrone.

Dopo la nostra doccia, ci siamo diretti a cena al centro del campo. La cena è stata lunga e prolungata, hanno fatto annunci, hanno stabilito il programma e hanno ripassato le regole del campo. Non ricordo molto, ero fissata sul ragazzo con cui sarei andata in campeggio per la settimana successiva. Penso che potrei averlo messo un po' a disagio nel guardarlo così tanto, ma nessun altro se ne è accorto.

La cena del campo era finalmente finita e siamo tornati al campo. Il sole era già sotto l'orizzonte e si stava facendo buio velocemente. Era a circa 20 minuti a piedi da dove eravamo accampati e quando siamo arrivati ​​era completamente buio. ero così emozionato!! Sapevo però che dovevo andarci piano. Se mi fossi mosso troppo velocemente lo avrei sicuramente spaventato. Anche se in passato avevamo avuto alcune sessioni di allenamento, si era sempre fermato bruscamente e si era tirato indietro. Ho dovuto trattenermi il più possibile e assicurarmi di non spingere troppo.

Siamo entrati nella tenda, ci siamo infilati il ​​pigiama e ci siamo infilati nei nostri sacchi a pelo. Nessuno di noi ha mai dormito subito durante le gite in campeggio. Mi sono sdraiato lì nel mio sacco a pelo guardando attraverso la parte superiore della tenda aperta e fissavo le stelle cercando di non pensare al bel corpo di Bobby e a cosa volevo disperatamente fare con esso. Per quanto fosse buio fuori, c'era quasi la luna piena e potevo vedere ogni caratteristica perfetta del viso adorabile di Bobby.

Bobby era più tranquillo del solito e mi chiedevo se fosse nervoso per tutto il mio sguardo fisso quel giorno. Ho deciso di non provare nulla quella notte e mi sono girato per cercare di andare a dormire. Pochi istanti dopo ho sentito Bobby frusciare intorno. Mi sono girato per vedere cosa stava facendo. Aveva aperto il sacco a pelo e vi era steso sopra con le gambe spalancate, una mano dietro la testa e l'altra a coppa per quello che era un evidente erezione. Il mio cuore ha avuto un sussulto. Ho seguito l'esempio e ho buttato via la parte superiore del mio sacco a pelo. Non volendo lasciare alcun dubbio, ho lasciato sporgere il mio cazzo duro in modo che potesse vederlo. Mi sdraiai su un fianco, di fronte a lui ma senza dire niente. Abbassò lo sguardo sulla mia erezione e poi di nuovo su di me e sorrise. Invece del wrestling che avevamo fatto in passato, ho deciso di provare a muovermi lentamente. Mi avvicinai a lui e mi accoccolai contro il suo corpo caldo. È rimasto in silenzio, ma abbiamo mantenuto il contatto visivo. Di nuovo, sentendomi come se potessi mettergli fretta, cominciai a posare la testa sulla sua spalla. Prima che potessi mettermi a mio agio, mi ha dato una gomitata sulla testa con la sua spalla come se volesse che mi muovessi, ho alzato lo sguardo e ho detto "Stanco?", Ha scosso la testa e si è girato nella mia direzione. Abbiamo bloccato le gambe e mentre lo facevamo potevo sentire il calore provenire dal suo cavallo. Il mio cuore ha iniziato a battermi fuori dal petto e senza nemmeno pensarci, ci siamo piegati al bacio più dolce e sensuale che avessi mai sognato. Abbiamo bloccato le labbra per un buon minuto o giù di lì. non ci potevo credere!!! Stava facendo tutto il movimento!! Abbiamo continuato a baciarci mentre le nostre mani cominciavano a vagare. Ho preso dolcemente a coppa la guancia del suo culo con una mano e ho tirato delicatamente per aiutare a macinare i nostri cazzi insieme. Entrambi iniziammo a spingerci dolcemente l'uno nell'altro, pensavo che i miei pantaloni stessero per prendere fuoco! Dovevo vedere fino a che punto Bobby voleva arrivare stasera, così sono tornato indietro e mi sono disteso sulla schiena emettendo un lungo sospiro. “Aahhhh…”. Bobby mi ha seguito al mio lato della tenda, si è appollaiato al mio fianco ed è andato dritto alla borsa dei divertimenti. Si è abbassato e ha afferrato il mio cazzo attraverso i miei pigiami. La mia testa cadde sul cuscino e i miei occhi si rovesciarono all'indietro. Mi sono abbassato e ho afferrato il cazzo di Bobby, era caldo come il centro del mio corpo. Quando ho preso la presa, ho tirato delicatamente avanti e indietro. Gemette di piacere e ricominciammo a baciarci, questa volta con un po' più di fervore. Ci siamo baciati e tentati a vicenda per quelle che sembravano ore (probabilmente pochi minuti).

Decisi di fare il passo successivo e spinsi Bobby sulla schiena, continuando a massaggiargli il membro con delicatezza. Poi ho trovato l'apertura nella parte anteriore dei suoi pantaloni PJ e l'ho aperta abbastanza da poter entrare. Quando la mia mano è entrata ho sentito la pelle calda e pulsante del suo cazzo perfettamente dimensionato. Ho avvolto la mia mano intorno al suo membro palpitante, la sensazione di pelle contro pelle mi ha reso così caldo, e potevo dire che stava funzionando anche per lui. Ho tirato fuori la mia mano dai suoi pantaloni ma con una presa salda sul suo cazzo ho tirato fuori anche lui. Il suo cazzo in mano ora, lo tenni fermo ma gentile in posizione eretta. Per un attimo l'ho solo guardato. Era così bello, scuro come il resto del suo corpo e la testa del cazzo perfetta che pulsava e diventava più brillante ad ogni pulsazione. Ho cominciato a pompare il suo albero e ha preso un respiro profondo. Ha iniziato a respirare più pesantemente mentre pompavo. Non ne potevo più e ho deciso di provare il suo sapore. Ho iniziato a muovermi, ho raggiunto il suo cazzo e ho iniziato a roteare la lingua intorno alla testa del cazzo viola e morbida perfetta. Era così duro e così morbido allo stesso tempo. Ovviamente lo ha messo sopra le righe perché quasi immediatamente ha fatto esplodere un sacco del suo gustoso sperma caldo nella mia bocca. Ho continuato a far roteare la mia lingua intorno al suo cazzo mentre sparava il suo carico, aggiungendo alla scivolosità e creando ancora più calore. Il suo dolce carico è uscito così tante volte che ho perso il conto. Gocciolando lungo la mia lingua, e su tutte le mie labbra, il mio mento e coprendomi la mano, copriva la maggior parte del mio viso. Ho succhiato il resto dello sperma dal cazzo bagnato gocciolante di Bobby e leccato quello che potevo dalla mia faccia.

Mi sono seduto di nuovo per vedere la faccia di Bobby. La sua bocca era spalancata e respirava ancora pesantemente. Mi sono rilassato soddisfatto che sarei stato in grado di andare oltre la prossima volta. Rotolai su un fianco e mi misi addosso il sacco a pelo. Bobby ha chiesto dolcemente "vuoi che lo faccia?", mi sono voltata verso di lui, ho baciato dolcemente le sue morbide labbra gonfie e ho risposto: "la prossima volta sono davvero stanca". Sorrise e si girò nel sacco a pelo. Ho dormito davvero bene quella notte.

Il giorno dopo, siamo usciti insieme per iniziare i nostri corsi per il badge di merito. Abbiamo sempre preso i più facili perché non eravamo molto interessati a loro, volevamo solo essere in grado di finire in fretta in modo da poter fare confusione per il resto della giornata. Uno dei corsi si chiamava sopravvivenza all'aperto. Sapevo che volevo prendere questo, ma dovevo convincere Bobby. Pensava che sarebbe stato troppo lavoro, ma ho spiegato che uno dei requisiti era che dovevamo costruire un campeggio remoto ad almeno ¼ di miglio da chiunque altro con quasi niente e poi passarci la notte. I suoi occhi si sono ravvivati ​​all'idea e abbiamo firmato.

Abbiamo finito un paio di altri corsi all'ora di pranzo e poi abbiamo iniziato a cercare il nostro posto di sopravvivenza. Abbiamo camminato per un po' sulla montagna quando siamo arrivati ​​al posto perfetto. Era un'apertura tra 2 massi semisepolti nel fianco della collina. Ci mettemmo subito al lavoro, raccogliendo rami e foglie. Abbiamo coperto l'apertura superiore con rami fino a quando non c'era solo una piccola apertura davanti per farci entrare. Dovevamo farlo approvare prima di poterlo usare, quindi siamo tornati al campo per trovare un consulente. Quando siamo tornati, è rimasto molto colpito dal nostro design. Ha concesso l'approvazione immediata per noi per stare lì quella notte. Ci è stato concesso un solo oggetto grande ciascuno ed entrambi abbiamo deciso di prendere i nostri sacchi a pelo. Il consigliere del campo ha detto che è l'oggetto che tutti prendono.

Andammo a cena, nessuno di noi due poteva aspettare il buio. Finita la cena, ci siamo precipitati alla tenda per prendere le nostre borse e tutto ciò che potevamo portare in tasca. Ho preso un paio di candele, dei fiammiferi e la mia bottiglia segreta di lubrificante! Non ero sicuro che sarei stato in grado di usarlo, ma non sarei rimasto senza se si fosse presentata l'opportunità.

Quando siamo arrivati ​​al rifugio, era buio, Bobby aveva portato una torcia per farci strada. Entrammo e sistemammo i sacchi a pelo. Una delle tecniche di sopravvivenza insegnate nel corso è stare al caldo in un ambiente freddo e si dice che se ti capita di essere sorpreso in un clima estremamente freddo con un amico, dormi nello stesso sacco a pelo. Per andare ancora oltre, se una o entrambe le persone sono a rischio di ipotermia, suggeriscono che le due persone si spogliano perché la temperatura corporea da pelle a pelle manterrebbe entrambe le persone molto più calde. Questo aveva perfettamente senso per entrambi, ma non era il motivo per cui volevamo condividere una borsa. Abbiamo spiegato al consulente che avremmo chiuso insieme le borse e l'avremmo condivisa come una grande borsa per tenerci più caldi. Ha applaudito la nostra conoscenza delle abilità di sopravvivenza ed è tornato al campo lasciando Bobby e io al nostro rifugio per la notte.

Strisciammo all'interno del rifugio e ci infilammo nel sacco a pelo. Ci siamo rannicchiati per un po' senza dire nulla. Dopo qualche minuto, ho chiesto: "Allora, ti è piaciuto quello che ho fatto ieri sera"? Ha sussurrato di rimando: "Molto così". Rimanemmo lì ancora qualche minuto quando Bobby disse sottovoce: "Vorrei riprovare stasera se vuoi". Alzai la testa per vedere il suo grande e bellissimo sorriso, poi mi avvicinai e lo baciai. Succhiandosi dolcemente il labbro inferiore, gemette e si staccò per dirmi che aveva troppo caldo nel sacco a pelo. L'abbiamo decompresso e buttato via la metà superiore coprendo l'intero pavimento del nostro rifugio con un cuscino morbido come una copertura. Bobby non perse tempo a prendere i pantaloni e toglierseli, poi la maglietta. Ho seguito. Rimanemmo sdraiati lì nel camoscio per un momento, osservando i corpi dell'altro. Bobby era così sexy, con la pelle scura dappertutto, niente capelli da nessuna parte tranne una piccola chiazza che circondava il suo cazzo duro. Pelle perfettamente liscia e tono muscolare quanto basta per mettere in risalto i suoi arti sottili. Il suo culo era assolutamente perfetto, piccolo come il mio ma perfettamente rotondo e mi implorava di scoparlo RAW!!! Mi avvicinai e premetti il ​​mio corpo contro il suo. Esitò per un momento. “E se torna il consulente”? Ho sorriso e gli ho detto che avevo circondato il rifugio con rami secchi, così se qualcuno si fosse avvicinato, lo avremmo sentito. Sorrise, lasciò un sospiro e iniziammo a pomiciare. Gambe intrecciate, labbra serrate, ci dondolavamo avanti e indietro strofinando i nostri cazzi insieme. Dopo alcuni minuti di limonare, Bobby mi ha spinto via e mi ha appoggiato contro un lato del rifugio. Poi si sedette di fronte a me e mi aprì le gambe. Spostando dolcemente le sue mani dalle mie ginocchia, giù per le mie cosce e avvicinandosi al mio cazzo, lo prese con entrambe le mani, lo sollevò in piedi e si mosse dentro. La sua lingua toccò la testa del mio cazzo. Era vellutato liscio e caldo allo stesso tempo. Ha fatto roteare la lingua intorno alla testa del mio cazzo e ha fatto scattare il bordo a forma di fungo dalla mia asta verso l'alto. Poi sporgendosi un po' di più, mi baciò la testa viola, succhiando dolcemente la punta. Non avevo ancora acceso nessuna candela, ma potevo distinguere il suo culo liscio bloccato in aria mentre iniziava a prendere sempre più del mio cazzo nella sua calda bocca morbida. Immagino che pensavo che sarei durato più a lungo, ma la vista di lui che mi succhiava il cazzo e il pensiero di arare il suo culo era troppo. Ho avvertito il più dolcemente possibile: "Bobby, sto per venire"! Non si è fermato come pensavo. Invece, ha iniziato ad accarezzarmi con fermezza un po' più velocemente e ha continuato a succhiare la mia punta. Mi rilassai e lasciai che il primo carico sparasse nella sua bocca. Ho afferrato 2 pugni pieni di sacco a pelo mentre il mio corpo tremava di piacere. Bobby non ha perso una sola goccia. Ha bevuto dal mio bastoncino d'amore finché non sono stato completamente asciutto. Si è seduto indietro e ha chiesto "Com'è stato"? Ho sorriso ancora un po' senza fiato e ho detto “Perfetto, tocca a me”!

Avevo avuto il suo cazzo la sera prima ma avevo bisogno di assaggiarlo di nuovo! L'ho spinto indietro sulla schiena addormentata e mi sono tuffato per il suo bel cazzo. Cominciai ad accarezzargli l'asta mentre facevo roteare la lingua intorno alla sua testa gonfia, molto più forte della notte prima. Ricordai i film che avevo visto a casa di zio Donnie e mi misi in posizione e con una mano che accarezzava con fermezza il suo cazzo, succhiandogli delicatamente la punta, raggiunsi tra le sue chiappe con la mia mano libera e premetti un dito finché non riuscii a sentire il suo buco arricciato. Ho massaggiato delicatamente il suo buco e lui ha emesso un febbrile "OOoohhh"!! Un attimo dopo, la mia bocca era piena del suo succo bianco caldo. Ho bevuto il dolce nettare finché non si è rilassato di nuovo e non c'era più eruzione.

Siamo rimasti lì per un po' in silenzio quando Bobby ha detto: "È stato molto meglio di ieri sera"! Rotolai su un fianco accanto a lui e notai che entrambi avevamo ancora un'erezione violenta. Ho fatto scorrere dolcemente la mia mano dalla parte superiore del suo petto fino al suo membro ancora gonfio e l'ho afferrato. Inarcò la schiena ed emise un leggero sussulto. Non mi aspettavo la sua reazione, ma mi è piaciuto. L'ho guardato e gli ho chiesto "vuoi fare di più"? Ha esitato per un momento e ha detto "Vuoi dire"? Ho annuito sì. Ha detto "Ma non ne abbiamo..." Ho avvicinato il dito alle sue labbra per zittirlo. Mi avvicino e lo bacio dolcemente sulle labbra. Potevo assaporare lo sperma ancora sulle sue labbra ed ero sicuro che potesse assaggiarlo anche lui. Mi è piaciuto. Mi chinai sul mucchio di vestiti accanto a me e cercai nella tasca. Ho tirato fuori la boccetta di lubrificante che mi aveva dato mio zio e gliel'ho mostrata, sorridendo da un orecchio all'altro. Il suo corpo si rilassò mentre esclamava "oh cazzo sì"!

Abbiamo ricominciato a baciarci e io mi sono girata a cavalcioni su di lui. Ho iniziato a raggiungere il suo cazzo quando mi ha fermato, "per favore fottimi prima"!

Mi sono seduto dritto e ho fatto rotolare Bobby sulla pancia sotto di me in modo che il suo culo stretto e perfettamente abbronzato fosse di fronte a me appena sotto il mio cazzo duro come la roccia. Ho versato del lubrificante sul mio cazzo e l'ho strofinato per coprirlo completamente. Ciò che era rimasto, gocciolava nella fessura del vivace buco della cacca di Bobby. Ho aggiunto qualche altra goccia al suo crack e l'ho lavorato usando il mio cazzo. Ho fatto scorrere il mio cazzo su e giù per la sua fessura, lavorandolo più a fondo ad ogni passaggio finché non potevo sentire il suo buco con la mia punta. Mentre spingevo delicatamente, Bobby allargò un po' le gambe per consentire il miglior accesso. Spinsi ancora un po' e sentii la punta del mio cazzo stringersi nel suo buco stretto. Ho premuto e proprio come il cazzo di mio zio quando mi ha scopato poche settimane prima, ho sentito un leggero schiocco mentre la testa del mio cazzo sporgeva oltre il suo buco. Mi fermai e sentii Bobby grugnire di dolore. "Oh Dio, fa male"! Egli ha detto. Ho chiesto: "Vuoi che non lo faccia?" Ho sentito il suo buco stretto rilassarsi un po' e lui ha riabbassato la testa e ha detto: "No, per favore non fermarti, voglio che mi scopi". Ho aspettato un momento e ho ricominciato a premere il mio cazzo nel culo bello, stretto e caldo di Bobby. Mentre mi spingevo più a fondo, Bobby gemette, ma questa volta era più un gemito di piacere. Ho guardato in basso per vedere solo mezzo pollice del mio cazzo ancora fuori dal buco di Bobby. Ho spinto per riempirgli completamente il culo. Quando ho raggiunto l'elsa mi sono fermato, mi sono sdraiato sulla sua schiena e gli ho baciato la spalla. Potevo sentire il suo culo stringersi intorno alla mia asta del cazzo ogni volta che ci muovevamo. Girò la testa di lato e sussurrò, "per favore fottimi...". Ho obbedito, ho iniziato a lavorare lentamente il mio cazzo finché non è rimasta solo la mia testa, poi lentamente dentro di lui fino a quando non ho toccato di nuovo il fondo. Era la sensazione più calda che avessi mai provato. Di nuovo Bobby sussurrò: "Fottimi, per favore fottimi forte!".

Ho iniziato a scopare il mio compagno di campeggio più velocemente. Mi sono rialzato e ho piantato le ginocchia nel sacco a pelo per la trazione. Ho immerso il mio cazzo nel culo stretto di Bobby più forte e più velocemente ogni volta. Dopo un minuto, mi sono sdraiato sulla sua schiena e ho avvolto le braccia intorno al suo petto, l'ho afferrato più forte che potevo e ho scopato quel culo stretto più forte e veloce che potevo. L'attrito era così caldo che pensavo di sicuro che avrei strappato il culo a Bobby. Il suo buco stretto sembrava come le dita di qualcuno avvolte intorno al mio cazzo, afferrandolo più forte che potevano. Bobby ha guaito, "cazzo sì"! "Cazzo sì"! "fottimi il culo"! Ho pompato il suo buco stretto più forte che potevo, le mie palle che schiaffeggiavano contro le sue ad ogni spinta. Pochi istanti dopo, ero lì, sono venuto più forte di quanto avessi mai fatto prima, versando il mio sperma caldo in profondità nella caverna dell'amore di Bobby. Proprio come mio zio e me, ogni volta che spruzzavo una sborrata dentro Bobby, il suo buco stretto si chiudeva sul mio cazzo facendomi venire ancora più forte! Ho fatto esplodere il mio carico nel buco di Bobby. Quando l'eruzione si placò, feci scivolare il mio cazzo ancora duro fuori dal suo buco livido per l'ultima volta. Rotolai via da Bobby, anche lui si girò per rivelare che anche lui aveva lo sperma, su tutto il sacco a pelo, lasciando un enorme punto bagnato. Mi sorrise, eravamo entrambi senza fiato. Ci siamo trasferiti in un punto asciutto del sacco a pelo, ci siamo avvolti l'un l'altro con le membra legate e dopo alcuni baci pieni di passione, ci siamo addormentati profondamente.

Fortunatamente quella notte fece freddo e ci svegliò abbastanza da doverci indossare i vestiti. Altrimenti saremmo stati sicuramente scoperti dai consulenti del campo.

-(Episodio 3 non appena riesco a raccoglierlo!)

Storie simili

Lo Studio xxx

Arthur era il proprietario di 20 anni di uno studio porno, sua madre Sonia era attualmente a carponi leccando la figa della sua ragazza di 19 anni Betty Rogers, amava girare film lesbici ed era il suo più grande produttore di soldi. Anche Arthur aveva un segreto: era un maestro ipnotizzatore. Quindi sia sua madre Sonia che la sua ragazza Betty erano sotto il controllo mentale (suo). La mamma ora era un'esperta lecca fica, quando è stata ipnotizzata 3 mesi fa ha dovuto essere addestrata, da allora è apparsa in oltre 15 film lez, inclusa una coppia in cui recitava con...

1.1K I più visti

Likes 0

Il dominio finanziario di Steven Miller

Capitolo 1: Riparazioni Per la maggior parte dei bianchi, la loro risposta istintiva e condizionata alla semplice menzione della parola riparazione è gridare: La mia famiglia non ha mai avuto schiavi. Non pago alcun risarcimento! Voi neri dovete semplicemente superarla, la schiavitù era nel passato, lasciate perdere, per l'amor di Dio. Per Werner Steven Miller, Steven per molti, le sue percezioni erano completamente opposte. Steven aveva un desiderio radicato e irresistibile di pagare per i peccati del suo ipotetico padre; desiderava essere il cattivo animale domestico di una sadica dea d'ebano che lo avrebbe sottoposto alle sue richieste erotiche. Dato che...

940 I più visti

Likes 0

L'ascesa e la caduta di un ragazzo chiamato Rave parte 6

Affrontare la frustrazione sessuale Avevo 13 anni e mi odiavo ma non odiavo la mia vita. Avevo una ragazza che mi amava, la rispettata della mia banda, la paura dei miei nemici e più soldi di quanti ne avessi mai visti. Erano passati più di sei mesi da quando avevo conosciuto la vera fame, avevo un gruppo di amici che sarebbero andati al muro per me, avrei potuto fare sesso con una dozzina di ragazze diverse se avessi voluto, e non vivevo più nella paura i miei impulsi violenti potevo assecondare alcuni e ora potevo reprimere gli altri. Tutta questa nuova...

1.6K I più visti

Likes 0

Sabato pomeriggio_(0)

Come pretesto: questo è tutto vero al 100%. Nessun abbellimento, nessuna esagerazione e nessuna componente di fantasia. Era passato un po' di tempo dall'ultima volta che avevo visto Jim. Non parlavamo più come prima. Ci frequentavamo da adolescenti. Bevi qualche birra, mettiti a nudo. Per lo più esperimenti adolescenziali. Stavamo chattando online e all'improvviso mi ha detto Voglio venire a trovarti, è passato troppo tempo. Non ne ero sicuro, ma aveva ragione, era passato molto tempo. Aveva sempre avuto una certa presa su di me. Non posso spiegarlo. Ma da adolescente, aveva sempre amato venire su tutto il mio viso, pulirlo...

934 I più visti

Likes 0

Nel bene e nel male: la storia di Robert

La storia di Roberto Robert si svegliò quella mattina da una sensazione incredibile che non provava da molto tempo. Aprì gli occhi e guardò in basso per vedere sua moglie, Janet, che faceva scorrere lentamente la bocca su e giù per il suo cazzo. Alzò lo sguardo quando si svegliò e gli sorrise. Smise quello che stava facendo e si spostò sul suo corpo. Ha iniziato a baciarlo mentre si metteva a cavalcioni su di lui, allungandosi e guidando il suo cazzo dentro di lei. Una volta dentro, si è seduta e ha iniziato lentamente a cavalcare il cazzo di Robert...

906 I più visti

Likes 0

Una lezione per Liz

Capitolo 1 Sam e sua sorella minore Liz si sono incontrati per un caffè un pomeriggio di quest'estate. Sam e Liz non erano mai stati molto legati, soprattutto perché Sam aveva 11 anni in più di sua sorella minore Elizabeth o Liz, come le piaceva essere chiamata. Non si vedevano da un paio di mesi eppure vivevano nella stessa città. Sam era il tipo che ha lasciato che la sua carriera guidasse la sua vita e non si era mai sposato o si era sistemato davvero. Avrebbe avuto una ragazza occasionale, ma non ne è mai venuto fuori nulla e gli...

1.1K I più visti

Likes 0

Il preside, capitoli da 1 a 11

Capitolo 1. L'opportunità e la configurazione. Mia moglie ed io abbiamo deciso di uscire dalla corsia di sorpasso del mondo high tech. Abbiamo avuto l'opportunità di accettare i lavori che ci sono stati offerti da un amico che sapeva che eravamo un po' esausti. Era nel consiglio di una scuola privata che si occupava di bambini o giovani adulti che cercavano di mettere insieme le loro vite. Era per coloro che avevano preso la decisione difficile di provare a ottenere un diploma di scuola superiore dopo gli scontri con la legge. Era una specie di collegio per malviventi. Dal momento che...

1.4K I più visti

Likes 0

Paghi uno prendi due

Michael ha deciso di prendersi una notte libera dal suo lavoro di scorta, poiché una serata fuori in città era proprio ciò di cui aveva bisogno per ricaricare le batterie dopo una settimana davvero frenetica. Il molo 22 era un vecchio magazzino ristrutturato in una discoteca di recente apertura situata sulle rive del canale navale di Manchester. Era vicino al centro del paese ma abbastanza lontano da non arrecare disturbo a nessuno dei quartieri vicini. Dotato di un ristorante sul tetto che si affaccia sulle brughiere del Lancashire/Yorkshire, di un casinò con una cocktail lounge e di una delle sale da...

1.1K I più visti

Likes 0

ISTRUZIONE UNIVERSITARIA

Ho appena trovato questo sito l'altro giorno e finora lo adoro. Vorrei raccontarvi della mia prima volta con l'uomo sul sesso maschile, ma prima voglio parlarvi di me e di come sono arrivato al punto di fare sesso con un uomo. Sono un uomo di 53 anni divorziato da 30 anni. Vivo in una città che ha un college statale e possiedo un'azienda di autotrasporti. ma è successo tutto quando avevo 30 anni. Ero a Los Angeles a scaricare il mio camion e mentre lo scaricavano stavo pranzando dal carro del pranzo, dopo aver mangiato stavo buttando via la spazzatura e...

912 I più visti

Likes 0

James e Sarah in The Booth

Ha scansionato la stanza... Aveva passato le ultime due ore a fare proprio questo. Voleva essere sicuro di aver scelto la ragazza giusta e ora poteva vederla. Ironia della sorte, era la prima ragazza che vedeva mentre entrava nel club. Sorrise al pensiero del tempo perso. Era sbalorditiva. I suoi lunghi dreadlock biondi le cadevano lungo la schiena, oscurando parzialmente un tatuaggio splendidamente disegnato di un drago che riempiva la tela bianca pallida che adornava. I suoi seni impertinenti erano coperti solo da un reggiseno di pizzo nero, mentre il monticello del suo culo perfettamente rotondo era nascosto sotto una gonna...

939 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.