Adolescente/AdolescenteSindrome di StoccolmaViolenzaLavoro/luogo di lavoroGayFeticismo dei piedi o delle scarpeFemmina / RagazzaDominio/sottomissioneCoercizioneTortura

Ingoio di sperma

Tutto per soldi (4)

La settimana successiva, Steve aveva previsto di andare ancora oltre, e quindi aveva preparato il set per attività così indecenti. Simon tornò la settimana successiva con un'espressione preoccupata sul viso, cosa che Steve fu felice di vedere. “Sto davvero morendo di fame”, ha spiegato Simon. Ho bisogno di più soldi anche questa volta. C'è una cosa che possiamo fare che ti farebbe guadagnare un sacco di soldi, ma solo se ne hai davvero bisogno, suggerì Steve, sapendo che Simon avrebbe dovuto dire di sì. Simon annuì esitante, evidentemente spaventato da ciò che sarebbe successo. Era ancora un po' sorpreso dalla propria...

447 I più visti

Likes 0

Sesso, bugie e videocassetta pt2

Sesso, bugie e fotocamere digitali PT.2 Nei due mesi successivi usai la mia fotocamera digitale per spiare mia moglie ogni volta che lavoravo lontano da casa. Molte volte ho avuto fortuna, se la sentivo prendere accordi con il suo amante, impostavo il registratore di conseguenza. In queste occasioni ho filmato Linzi e il suo amante Barry mentre scopavano e succhiavano per ore e ore. Il loro comportamento è diventato prevedibile nella maggior parte delle visite. Linzi avrebbe aperto la porta, vestita con biancheria intima sexy. Entro pochi secondi dall'entrata nel soggiorno lei avrebbe tirato fuori il suo cazzo dai pantaloni e...

433 I più visti

Likes 0

Un soggetto sexy, parte 3

Un pomeriggio sono tornato a casa da scuola e ho trovato mia madre che si pavoneggiava come se avesse appena vinto alla lotteria. Che ti succede, mamma? dissi lasciando cadere la borsa accanto al divano. Praticamente mi trascinò in cucina prendendomi per il braccio e agitò la mano in modo drammatico verso un vaso di dodici rose rosse posato sul bancone. Fantastico, dissi, cercando di non farle capire quanto non mi importasse. Chi è il tuo ammiratore segreto? La mamma praticamente batteva le mani con gioia come una bambina. Ecco, disse, porgendomi la carta, leggila. Prendendolo da lei, l'ho guardato e...

367 I più visti

Likes 0

Scopata al negozio di feste

Scopata al negozio di feste. Quando avevo circa venticinque anni, lavoravo in un negozio di articoli per feste vicino al centro della città. Vendevamo liquori e vino e anche alcuni snack di fascia alta. Lavoravo dal turno dalle 3 alle 11, ma dopo circa le 7 di sera non facevamo molti affari. Quindi, nelle ultime quattro ore del mio turno, di solito le passavo a leggere o a guardare la TV, sperando che entrasse qualcuno. Fu a quell'ora del giorno che Wendy cominciò ad arrivare. Vendeva automobili in un parcheggio nuovo lì vicino. Ha iniziato a venire circa due volte a...

548 I più visti

Likes 0

Melina della WWE

Era la mattina di mercoledì 28 dicembre mentre mi dirigevo verso gli uffici della WWE a Stamford alle 8:30. Due notti fa ho passato la notte con Trish Stratus, poi ieri sera ho passato la notte con l'ex diva Debra Marshall, anche se alla fine ero di umore acido perché ho scoperto che aveva cospirato con Stephanie per incasinarmi la testa. Abbiamo fatto sesso nella limousine, poi me ne sono andato verso le 22:00 e, per quanto ne sapevo, lei sarebbe tornata in Texas per fare qualunque cosa avesse fatto lì. Il sesso era fantastico, forse il migliore della mia vita...

537 I più visti

Likes 0

Fratello adottivo nuova vita parte 1

Ciao, mi chiamo Shawn Roberts, ho 19 anni (compiego il 20 il 2 luglio), 5'10, afroamericano, con capelli corti e neri e occhi neri (marrone scuro ma sembrano neri come la pece). Ti racconterò una storia interessante su come è cambiata la mia vita sessuale durante il liceo. Ehi Shawn! Ho sentito una voce chiamare il mio nome da lontano mentre ero alle prove di pista. Ho guardato in lontananza e ho visto le mie 3 migliori amiche più vicine. Sono tutti ridicolmente stupendi (per fortuna). Ho finito il mio giro e ho attraversato il campo di calcio per vedere cosa...

512 I più visti

Likes 0

Fine settimana fantastico

È iniziato in modo abbastanza innocente. I nostri genitori erano via per un fine settimana di quattro giorni, quindi io e mio fratello eravamo a casa. Oh, scusa, lascia che mi presenti. Mi chiamo Sarah e ho compiuto ventuno anni nel giugno del 2003. Per citare il mio ragazzo, sono snella di corporatura e chiara di viso. Ho gli occhi azzurri e i capelli lunghi castano scuro. Mio fratello Nick ha ventiquattro anni, anche un metro e ottanta e tutti i miei amici dicono che è bellissimo, ma francamente non ci avevo mai pensato davvero. È abbronzato, con gli occhi azzurri...

473 I più visti

Likes 0

Un sogno diventato realtà_(3)

Mi siedo da solo nella stanza d'albergo, aspettando nervosamente il tuo arrivo. Il mio cuore batte forte, la mia mente corre. Ho sognato questo momento fin dalla prima volta che ci siamo scambiati messaggi. Quel fuoco e quel desiderio per te bruciano incessantemente da quando ti ho visto per la prima volta e ho baciato le tue labbra carnose e sexy in quel parco. Mi è venuta l'acquolina in bocca per quel piccolissimo sapore che ho sentito dalle mie dita dopo averti fatto venire in macchina. Tutti questi pensieri insieme a milioni di altri derivanti dalle nostre numerose conversazioni mi attraversano...

502 I più visti

Likes 0

Terapia familiare_(0)

Jane entra al pronto soccorso e lì, seduto nell'angolo, c'è suo figlio con entrambe le mani ingessate. Quello che è successo? James chiede a suo figlio Mark. Sto bene ma mi sono rotto entrambi i polsi e alza le mani per mostrargliele. Stavo facendo passare un filo e sono scivolato dalla scaletta e ho cercato di attutire la caduta, ma invece mi sono rotto i polsi. Mark ha spiegato a sua madre. Finché non sei ferito troppo gravemente, immagino che sia stata una benedizione allora. Glielo dice. Devo indossare queste cose per sei-otto settimane, ma avere luglio e agosto liberi non...

527 I più visti

Likes 0

Avventure sessuali 3: La mamma dei miei amici

Le cose tra me e mia sorella sono cambiate dopo quella notte. Per i primi due giorni non mi ha parlato e poi non mi ha guardato negli occhi mentre mi parlava. Avevo paura che lo dicesse ai nostri genitori e l'ho pregata di non farlo. Dopo una settimana mi assicurò che non avrebbe detto nulla e che si era divertita ma sapeva che era sbagliato. Le ho chiesto se voleva farlo di nuovo prima o poi e lei ha detto di sì, ma non ancora. Ma io e Carla era una storia diversa, scopavamo quasi ogni volta che potevamo, mentre...

519 I più visti

Likes 0