Fine settimana fantastico

388Report
Fine settimana fantastico

È iniziato in modo abbastanza innocente. I nostri genitori erano via per un fine settimana di quattro giorni, quindi io e mio fratello eravamo a casa. Oh, scusa, lascia che mi presenti. Mi chiamo Sarah e ho compiuto ventuno anni nel giugno del 2003. Per citare il mio ragazzo, sono "snella di corporatura e chiara di viso". Ho gli occhi azzurri e i capelli lunghi castano scuro. Mio fratello Nick ha ventiquattro anni, anche un metro e ottanta e tutti i miei amici dicono che è bellissimo, ma francamente non ci avevo mai pensato davvero. È abbronzato, con gli occhi azzurri e i capelli castani più simili a quelli di nostro padre (più chiari dei miei). Suppongo di poter ammettere, ora, che è ben fatto. *Risatina* Comunque, avevamo la casa tutta per noi, ma nessuno di noi due era molto a casa venerdì. Sono uscito con le mie amiche del college e Nick ha dovuto lavorare fino a tardi nel locale dove fa il barista. Siamo tornati a casa sabato mattina presto più o meno alla stessa ora e abbiamo scoperto che l'aria condizionata era spenta. E anche a metà agosto! Quindi abbiamo aperto la casa e acceso tutti i ventilatori per cercare di ottenere un po' di ventilazione, ma prima di mezzogiorno faceva ancora un caldo spietato. Dato che eravamo alzati così tardi, credo che entrambi siamo comunque riusciti a dormire un po'. Mi sono alzato verso l'una del pomeriggio e ho deciso di infilarmi il bikini per un tuffo nella nostra piscina prima di pranzare. Ad alcuni ha aiutato, ma alla fine ho rinunciato e sono tornato dentro a prendere qualcosa da mangiare. Ho scoperto che Nick si era svegliato mentre stavo nuotando e aveva preparato dei panini, che aveva condiviso con me. Dopo aver mangiato ci siamo seduti entrambi nella grande sala familiare sotto il ventilatore a soffitto. Ero in bikini e ho notato che Nick indossava solo boxer. Da uno dei nostri panini era caduta una fetta di pomodoro e, come ogni fratello, ho pensato che fosse mio dovere raccoglierla e lanciarla a mio fratello. Atterrò al centro del suo petto e lui andò fuori di testa dato che era sdraiato sul divano con gli occhi chiusi. Beh, naturalmente me lo lanciò indietro e mi atterrò sulla coscia destra. L'ho raccolto con attenzione e l'ho messo da parte e Nick si è sistemato di nuovo. Pochi minuti dopo ho notato che l'apertura sul davanti dei boxer di Nick era un po' aperta, quindi ho deciso di provare a fare uno scatto di stile... e ce l'ho fatta! Ero sorpreso e imbarazzato allo stesso tempo, ma entrambi non potevamo fare a meno di ridere. Si è congratulato con me per la mia mira perfetta. Nick è orgoglioso, in un modo che solo i ragazzi possono capire, di essere in grado di effettuare un tiro preciso, quindi ha preso la fetta di pomodoro e si è preso la mira con calma prima di lanciarmela. Prima che lasciasse la sua mano sapevo già dove mirava e che avrebbe centrato il bersaglio. Nick è sempre stato il campione di ferro di cavallo e freccette in tutte le nostre riunioni di famiglia. Non sono rimasto affatto sorpreso quando il pomodoro è atterrato proprio sul mio monticello pubico coperto di bikini. Arrossii pesantemente e tolsi velocemente il pomodoro. Ha riso di me, ma ho notato che mi stava guardando in modo leggermente diverso. Si è alzato per andare a chiamare un tecnico e io ho ripulito i resti del nostro pranzo. Poi ci siamo separati per il resto della giornata. Avevo una riunione del gruppo di studio presso la biblioteca del college e Nick aveva un secondo lavoro per il quale sarebbe quasi arrivato in ritardo. Dato che nessuno di noi due sarebbe stato a casa, abbiamo deciso di chiudere la casa. Si scopre che il tecnico delle riparazioni non ce l'avrebbe fatta fino a lunedì. Uffa! La sera ho accompagnato Nick a casa, ma poi mi sono voltato e sono uscito di nuovo. Io e il mio ragazzo abbiamo avuto un doppio appuntamento con una coppia di amici. Beh, l'appuntamento è andato malissimo e abbiamo deciso di fermarci una sera prima che le cose peggiorassero. Sono rimasto con la mia ragazza per un po' perché si sentiva giù, ma sono tornato a casa verso le 23:00. Nick era già lì quando sono tornato a casa. Apparentemente quella sera al club c'era troppo personale e gli era stato concesso il resto della serata libera. Aveva già aperto la casa, ma faceva ancora troppo caldo e il vento sembrava essere svanito. Senza dire una parola andai a rimettermi il bikini e poi andai direttamente in piscina. Nick ha avuto la stessa idea, ma ha saltato di indossare il costume da bagno e ha deciso invece di spogliarsi e restare in slip. Quando sono uscito in piscina si era appena abbassato i pantaloni e le luci della piscina si riflettevano sul suo culo perfettamente modellato. Ci fu un'improvvisa fitta nel profondo della mia figa e potevo sentire che mi stavo bagnando. Non potevo crederci e mi sono tuffato velocemente in piscina nel tentativo di distrarmi da quello che avevo appena provato. Sono risalito dal fondo dell'abisso e ho resistito per un po' all'acqua. Nick era ancora in piedi sul bordo della piscina e metteva da parte i suoi vestiti. Si è chinato per infilarsi alcune cose nelle scarpe e i miei occhi erano incollati su quel meraviglioso didietro! I suoi slip blu scuro erano così attillati che potevo persino vedere il suo pacco quando si voltò. Tutto quello che potevo fare era trattenermi dallo fissarlo, ma sono sicura che se ne fosse accorto. Corse e saltò in piscina facendo una palla di cannone. L'acqua andava ovunque. Quando finalmente mi è arrivato accanto, mi ha sfidato a fare alcuni giri. Nick è un nuotatore potente, ma anch'io sono piuttosto veloce, quindi ho detto: "Sei pronto!" Ero davanti al primo giro e stavo per iniziare il secondo, ma Nick mi ha superato prima dell'inizio del terzo. Poi ho fatto qualcosa di pazzesco. Mentre mi passava accanto nella direzione opposta al quinto giro, ho nuotato sotto di lui, ho afferrato i suoi slip e li ho tirati giù! Nick balzò in superficie urlando "che cazzo?!" Li ho gettati nel cortile, da qualche parte al buio. Poi, ridendo, ho nuotato lontano da lui più velocemente che potevo. Mi raggiunse in un batter d'occhio, naturalmente, e presto mi tolse il bikini. Camminiamo sull'acqua in silenzio. Poi accartocciò entrambi i pezzi del mio vestito e li gettò con nonchalance a bordo piscina, ben alla mia portata. Li ho afferrati e li ho lanciati il ​​più lontano possibile nel cortile sul retro, nella stessa direzione in cui avevo lanciato i suoi slip. Mi sono voltato di nuovo verso di lui e siamo rimasti a galla e ci siamo guardati negli occhi. Non avevo mai notato quanto fossero belli i suoi occhi. Proprio la giusta tonalità di blu e brillavano della luce proveniente da sotto l'acqua della piscina. Sono andato sott'acqua e mi sono mosso verso di lui, eliminando gli ultimi tre piedi tra noi. Gli sono arrivato proprio di fronte. Allungò la mano e fece scorrere le dita tra i miei capelli bagnati e mi cullò la testa tra le mani. Mi ha stretto a sé e non ho opposto resistenza. Non avevo idea di cosa stessimo facendo, ma finora mi stavo divertendo. La mia figa era diventata il centro pulsante del mio essere. Ho premuto le mie labbra sulle sue e poi le nostre lingue si sono incontrate per la prima volta in assoluto. Aveva un sapore così buono nella mia bocca. Non avrei mai voluto che si fermasse. Il mio corpo si fuse con il suo e la sua virilità fu premuta contro la mia coscia. Faceva caldo e potevo pensare solo a un posto in cui volevo in quel momento. "Dovremmo fermarci." Ha detto dopo che abbiamo interrotto il nostro bacio, ma io ho semplicemente scosso la testa e gli ho stretto le natiche sott'acqua. Lui sorrise e mi baciò di nuovo profondamente. “Nick, non so se è il caldo o se ero destinato a volerti dentro di me. Tutto quello che so è che ti voglio adesso. Mi sono strofinata sul suo collo e lui mi ha avvolto tra le sue braccia. Ci ha nuotato fino alla parte bassa dove ci siamo riposati sui gradini che scendevano nella piscina. Mi misi a cavalcioni su di lui e spinsi di nuovo la mia lingua in profondità nella sua bocca. Lui ricambiò il bacio con ardore e accarezzò il mio corpo con le sue mani gentili. Mi stava pizzicando i capezzoli quando mi sono schiantato su di lui proprio all'angolo giusto e il suo grosso cazzo da 8 pollici ha premuto contro il mio clitoride pulsante. Ho sussultato e lui si è fermato, pensando di avermi ferito in qualche modo. “Va bene, Nick. Hai appena premuto il pulsante giusto, tesoro. Ridacchiai e lui si spinse di nuovo verso l'alto, strofinando la sua turgida carne maschile contro il mio bottone dell'amore. Ho chiuso gli occhi e ho cavalcato quella sensazione per un po'. Senza dire una parola usciamo dalla piscina, prendiamo gli asciugamani e entriamo. Entrammo nel soggiorno e iniziammo ad asciugarci a vicenda sotto il ventilatore che girava. Avremmo dovuto rinfrescarci, ma ora stavamo entrambi generando il nostro elevato calore interno. Anche noi tremavamo entrambi per l'eccitazione. «Sai, ho visto te e come-si-chiama sul divano l'altra sera. Sembrava che fosse in paradiso con le tue labbra avvolte attorno al suo cazzo. Nick prestava particolare attenzione ai miei capelli e allo stesso tempo mi massaggiava la testa. Avevo chiuso gli occhi mentre mi rilassava, ma ora mi giravo a guardarlo. "Pensi che forse ti piacerebbe qualcosa dello stesso?" Gli sorrisi e lentamente mi inginocchiai davanti a lui. Gli asciugai le gambe e presto gli lasciai cadere l'asciugamano sui piedi. Gli ho accarezzato le cosce e poi le natiche. "Hai intenzione di succhiarmi come se mi amassi, sorella?" Nick mi sorrideva mentre il suo magnifico cazzo pulsava a pochi centimetri dalla mia faccia. Gli ho fatto l'occhiolino e gli ho sorriso. “Certo che lo sono, perché ti amo, fratello. Ti amo come nessuna sorella ha mai amato suo fratello e ora ti darò piacere... perché ti amo Nick. Ho baciato la punta del suo cazzo e ho fatto scorrere la punta della lingua attraverso la fessura del piscio. "Whoa..." Nick si allontanò barcollando da me e cadde su una delle sedie troppo imbottite dove eravamo soliti sederci insieme a mangiare popcorn e guardare la televisione quando eravamo piccoli. "Stai bene?" Lo guardai e mi avvicinai a lui carponi e ginocchia. “Vieni qui, Sara. Ti mostrerò quanto sto bene davvero. Nick mi fece cenno di avvicinarmi e io lo raggiunsi il più velocemente possibile senza bruciarmi le ginocchia sul tappeto. Ho fatto scorrere le mani lungo le sue gambe, dai piedi fino all'inguine caldo. Ho accarezzato l'interno delle sue cosce e poi ho cominciato a baciare il suo bellissimo cazzo. Gemette e rimise la testa sul cuscino della sedia. I suoi occhi erano chiusi ma osservavo il suo viso mentre aprivo la bocca e chiudevo lentamente le labbra attorno alla testa viola. La sua bocca si aprì, ma non uscì alcun suono mentre cominciavo a spingerlo più in profondità nella mia bocca e nella mia gola. Ne ho preso quanto più potevo in gola e poi ho fletto i muscoli della gola attorno alla sua asta. "Oh mio Dio Sarah, dove diavolo l'hai imparato?" Nick aveva ancora gli occhi chiusi ma aveva cominciato ad accarezzarmi i capelli con le mani. Gli ho fatto una risata soffocata, ma ho continuato a lavorare il suo cazzo con la lingua e la gola. Gli ho dato il massimo per un paio di minuti e poi ho tirato via la bocca. "Cavolo sorella, non fermarti adesso!" Nick sembrava preoccupato che potessi non liberarlo. “Non preoccuparti tesoro. Devo prendere qualcosa dalla borsa prima di continuare." Ho strizzato l'occhio e poi sono quasi corsa nell'atrio a prendere un preservativo! Quando sono tornato, il ventilatore da soffitto era stato messo a bassa velocità, alcune lampade erano state spente e le restanti due erano accese. Ho sorriso quando ho notato questi piccoli dettagli. Nick era sul divano a sistemare alcuni cuscini per farci sentire a nostro agio. Mi avvicinai silenziosamente a lui e gli avvolsi le braccia attorno alla vita. Mi accarezzò le braccia e poi si voltò per abbracciarmi completamente. Ho lasciato cadere il preservativo sul divano. “Sarah, dovremmo fermarci. Siamo entrambi pazzi per il caldo e io sono molto arrapato dato che sono tra due amiche in questo momento. Non abbiamo bisogno di farlo. Ti amo e non farei mai nulla che possa ferirti." Nick non era mai sembrato così sincero. Mi ha rubato il cuore così come la mia figa. “Ti amo anch'io, Nick. So che non dobbiamo continuare, ma voglio farlo. Voglio te. Non è il caldo. Non siamo pazzi e so che ti sei masturbato di nuovo nella tua stanza, quindi non sei così in difficoltà. So che nessuno di noi due farebbe mai del male all'altro e forse è quella consapevolezza della sicurezza che mi fa desiderare così tanto te." Lo spinsi delicatamente sul divano e mi inginocchiai di nuovo davanti a lui. L'ho ripreso in bocca e ho iniziato a muovere vigorosamente la testa, amando davvero il gusto e la sensazione del suo cazzo. Ho lavorato alla base della sua asta con una mano e ho massaggiato delicatamente le sue palle con l'altra. Gemette e mi accarezzò i capelli. Mi sono fermato e lui ha spostato le gambe sul divano. Ho preso il preservativo e ho aperto la confezione. Inginocchiandomi accanto a lui ho arrotolato la sottile guaina di lattice sulla sua massiccia erezione. Mi prese per le braccia e mi tirò sul suo corpo. Potevo sentire il potere del suo corpo e mi scioglievo di nuovo in lui. Ci siamo abbracciati e accarezzati e lentamente mi sono spostato un po' lungo il suo corpo. Ha preso uno dei miei capezzoli in bocca e ho fatto tutto quello che potevo fare per non urlare, era così meraviglioso. Le mani di Nick erano su tutto il mio corpo. Mi ha toccato ovunque ne avessi bisogno. Ho risposto ai suoi tocchi con i miei. Eravamo una massa contorta e sudata di carne surriscaldata, decisa a diventare una cosa sola. Ho inclinato la mia figa gocciolante sul suo cazzo. A quel punto tutto divenne così onirico. Sapevo solo che ero in paradiso e Nick era con me. La mia figa era così piena e stavo cavalcando mio fratello come se il suo fosse il cazzo più favoloso del mondo. Respiravo affannosamente e Nick mi teneva tra le braccia mentre ci dirigevamo verso il climax. Continuava a rimpinzarmi della sua carne calda e io prendevo tutto quello che potevo. Mi sono seduto e mi sono preparato mettendo le mani sul suo petto. Le sue mani si alzarono per accarezzare il mio seno sodo. Ho rimbalzato su e giù su di lui in quel modo per quella che mi è sembrata un'eternità. Mio fratello è senza dubbio il miglior amante che abbia mai avuto. Nick grugniva e io ansimavo pesantemente. Mi appoggiai allo schienale e gli misi le mani sulle ginocchia. L'ho sentito iniziare a massaggiarmi il clitoride e presto questo mi ha mandato oltre il limite. Ho urlato a squarciagola, ma Nick ha continuato a pompare la sua asta più in profondità che poteva nel mio buco affamato. Mi picchiava e mi picchiava. Stavo sfrecciando verso un secondo orgasmo o forse non ero mai uscito dal primo e stavo solo andando più in alto. Mi sono bloccato sulla sua canna più forte e veloce che potevo, rispondendo alle sue spinte con grande forza. Potevo sentire le sue mani calde che mi stringevano le chiappe mentre continuava a scoparmi. Mio fratello mi stava scopando come non ero mai stato scopato prima e non volevo che smettesse! Alla fine si spinse dentro di me con forza e rimase lì. Mi tenne stretto nel suo abbraccio e le mie labbra trovarono le sue. Ci siamo baciati profondamente e follemente mentre versava il suo seme in quel preservativo. Le mie mura intorno a lui erano così strette che potevo sentire ogni getto che emetteva. Il caldo era incredibile e all'improvviso mi sono ritrovata a desiderare di non aver preso il preservativo dalla borsa. La sola idea mi fece spasmare i muscoli attorno alla sua asta. "Oh mio Dio Sarah, quello era... quello era..." Nick scosse la testa perché non riusciva a trovare le parole. “Conosco Nick. Oh mio Dio, ti amo così tanto. Resta dentro di me, per favore. Per favore, non andare." Gli ho strofinato la faccia sul collo e l'ho mordicchiato. "Anch'io ti amo. Non vado da nessuna parte. Potrei restare dentro di te tutta la notte. Ti senti così bene avvolto strettamente intorno a me. Nick mi stava sussurrando all'orecchio e poi mi mordicchiava il lobo dell'orecchio. Restammo così per quasi un'ora e poi ci alzammo per fare la doccia insieme. Nella doccia mi ha spinto contro il muro piastrellato e poi mi ha mangiato la figa. La sua lingua era enorme e scesi velocemente. Naturalmente ho ricambiato il favore e lui mi ha ricompensato con un grosso carico salato che ho divorato come se fosse la crema più dolce che avessi mai mangiato. Quella notte ho dormito nella stanza di Nick. Mi ha tenuto tutta la notte e la mattina dopo mi sono svegliata tra le sue braccia. Non mi sono mai sentita così sicura e amata. Da allora ho dormito molte volte nel letto di Nick. A volte facciamo l'amore, a volte ci stringiamo e parliamo. Sappiamo che quello che abbiamo fatto non è proprio visto molto bene dalla società, ma è stata senza dubbio la notte più bella della nostra vita da giovani adulti.

Storie simili

Il Drago (S)Strati V. 1 cap. 02 (La Maga)

La maga * * * * Mia carissima Tessarie, So che i tempi ci stanno provando in questo momento, ma sappi che ho fatto del mio meglio per assicurarmi che tu finissi in un posto sicuro. Le terre umane sono accoglienti per la nostra specie e, sebbene non ci si possa fidare di loro, non ho dubbi che verrai trattato bene e accolto a braccia aperte. Da quello che sappiamo di loro, evitano la magia, quindi per favore fai attenzione se scegli di esercitare i tuoi poteri. . . L'incidente avrebbe potuto essere perdonato se non fosse stato così diffuso, ma...

2.4K I più visti

Likes 0

Una fantastica vacanza

Cosa fa una donna di circa 30 anni divorziata di recente quando il suo posto di lavoro ha una vacanza di 2 settimane? Beh, vai in vacanza, naturalmente. Il mio ex marito era una persona controllante, aveva bisogno di fare le cose a modo suo nel suo programma. Ma mi aveva fatto sentire a mio agio, immagino che stare con qualcuno dai 20 ai 30 anni lo faccia. Ma sono contento che quel capitolo della mia vita sia finito. Ho potuto vedere i segni un paio di anni fa e penso che inconsciamente volevo comunque uscire dal matrimonio. Ma è stata...

2.1K I più visti

Likes 0

Il mistero del ritiro parte 2_(0)

Il mistero del pickup parte 2 Cindy era stata un'accompagnatrice occasionale che era diventata un'avventura notturna per John, ma dopo che se ne era andata c'era un vero vuoto nella sua vita. Poi l'aveva vista di nuovo alla parata e aveva scoperto che era la figlia diciassettenne del capo della polizia e la sensazione di vuoto era stata sostituita dalla paura. Poi di punto in bianco si era presentata a casa sua e gli aveva detto che sarebbe tornata tra un paio di mesi quando avrebbe compiuto 18 anni. John non riusciva a togliersela dalla testa e in realtà è passato...

2.4K I più visti

Likes 0

Il padrone vuole, il padrone ottiene

Ero in piedi nel mio soggiorno, con indosso i vestiti che mi aveva mandato, calzini neri al ginocchio, perizoma nero, reggiseno nero e un vestito corto trasparente gettato, adorava vedere cosa sarebbe stato presto suo. Il mio Maestro sarebbe tornato in meno di dieci minuti. Dopo l'ultima ora di sms, mi aveva detto che stasera ci sarei stato dentro Ho aperto la porta e lui è entrato e si è voltato verso di me mentre chiudevo la porta, quando mi sono girato la sua mano è andata dritta ai miei capelli, afferrandone un grosso pezzo, mi ha tirato indietro il collo...

1.4K I più visti

Likes 0

Secondi sciatti_(10)

Finalmente ho i miei secondi sciatti, quindi ho Toni seduto sulla mia faccia che le dice di spingere fuori che viene mentre la mangio fuori. È così piena che il mio viso, il collo e il petto sono coperti da tutto il gocciolamento, non potevo credere a tutto il venire che aveva ancora immagazzinato in quella figa, ma poi di nuovo ha ricevuto almeno 4 carichi lì dentro. Lei si dimena su tutta la mia faccia mentre le succhio il clitoride e le lecco la figa finché non esplode e mi schizza, ora sono completamente fradicio e anche il letto, lei...

885 I più visti

Likes 0

Mio marito non lo sa_(0)

Ciao a tutti, beh, questa è la mia prima storia che scrivo sulle mie esperienze sessuali e spero che vi piaccia. Mi chiamo Kristy, ho 29 anni, vivo sulla costa settentrionale del NSW, molto piccola solo circa 5 piedi 2, ho un seno estremamente grande per la mia taglia, una bella figa e un culo piccoli da abbinare, questa storia parla di un incontro sessuale che ho avuto con un ragazzo con cui sono diventato amico mentre lavoravo per una grande azienda di vendita al dettaglio. Era il nostro fattorino ed era molto più anziano, sulla cinquantina ma sembrava molto più...

835 I più visti

Likes 0

La compagnia di Tre, ma Quattro è una folla...

Aspettavo questa notte da un po'. Da ragazzo di 16 anni, ogni possibilità che hai di uscire con la pupilla dei tuoi occhi è sempre stata accolta con eccitazione e meraviglia. Sarà questa la notte in cui lo porteremo al livello successivo? Quanto durerò? Spero pienamente che non abbia le mestruazioni... tutti questi pensieri e domande mi sono passati per la testa mentre sedevo impaziente in attesa di un messaggio da Brittany. Poi il mio telefono ha squillato... Ehi... (Era Brittany) Che cosa succede? So di aver detto che saremmo usciti stasera, e spero che tu voglia ancora, ma la...

780 I più visti

Likes 0

Madre e figlia - Compagni di stanza con vantaggi

Qualche tempo fa, quando il mio lavoro non andava molto bene, ho deciso di affittare le due camere libere di casa mia, per avere un reddito extra. Ho messo un annuncio per le due camere arredate e ho ricevuto subito molte risposte. Mi aspettavo di passare attraverso un ampio processo di interviste e screening. Come si è scoperto, ho trovato subito i miei inquilini. I primi intervistati che hanno chiamato e sono passati hanno finito per affittare entrambe le stanze. Il sabato dopo che ho ricevuto la chiamata, sono passati. Era una bella giornata di primavera. Soleggiato e la giusta temperatura...

673 I più visti

Likes 0

Bloccato con la nipote

CAPITOLO 1 Vivo in un appartamento in una casa bifamiliare. Il mio padrone di casa è una simpatica signora anziana. Andiamo d'accordo. La aiuto a fare la spesa, faccio commissioni e faccio piccole riparazioni e manutenzioni in casa. Un tardo pomeriggio stavo guardando la TV quando ho sentito bussare freneticamente alla mia porta. Una ragazzina, immagino un'adolescente, era lì in piedi. Indossava una lunga camicia da notte con i calzini. Ha detto che sua nonna era malata e aveva chiamato i servizi di emergenza sanitaria, posso aiutarla? Mi precipitai nel soggiorno dove sua nonna era sul pavimento. Sembrava molto pallida e...

706 I più visti

Likes 0

Il rapimento e lo stupro di Trac 1

Traci sta percorrendo un sentiero nel bosco appena fuori dalla sua città natale. È una bellissima ragazza nera che indossa un paio di pantaloncini corti bianchi, una camicetta nera, mutandine nere e reggiseno. Mentre percorreva il sentiero pensava al suo nuovo amico online in Texas. Gli aveva fatto sapere che voleva saperne di più sul BD/SM e gli aveva confidato che aveva fantasie di stupro che la rendevano molto bagnata quando ci pensava. Le aveva promesso di aiutarla a realizzare la sua fantasia se fosse venuta a trovarlo. Era talmente immersa nei suoi pensieri che non sentì i passi che si...

673 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.