Revisione della parte 1 dell'amorevole babysitter

491Report
Revisione della parte 1 dell'amorevole babysitter

Tutto è iniziato quando avevo 16 anni. Lo ricordo come se fosse appena successo, come potrei mai dimenticarlo? I miei genitori sarebbero andati fuori città per qualche giorno, per spostare camion. Mio fratello maggiore stava con mia zia e io insistevo che fossi abbastanza grande per prendermi cura di me stessa. Tuttavia, i miei genitori mi hanno dato un grosso no come risposta. Sapevano che non stavo bene trascorrendo lunghi periodi di tempo da solo. Hanno chiesto a uno degli amici di mio padre, Jamie, di restare con me mentre erano via. Jamie aveva 28 anni. Ho sempre pensato che fosse un po' strana con i suoi capelli castani cortissimi, che non indossava mai vestiti femminili, nascondeva gli occhi dietro gli occhiali da sole e guidava un grosso camion. Che tipo di ragazza ha fatto una cosa del genere?

Jamie è entrato mentre i miei genitori stavano facendo le valigie per essere pronti a partire, e mio fratello se n'era andato. Ero ancora un po' incazzato, quindi mi sono seduto lì a giocare al computer con i miei capelli biondo sporco raccolti in una coda di cavallo ordinata.

Jamie mi ha sorriso e ha detto: “Non preoccuparti, Lisa, ci divertiremo molto. Possiamo fare tutto quello che vuoi. Ho semplicemente alzato le spalle senza guardarla per più di uno sguardo e ho salutato e poi sono andato nella mia stanza.

Indossai abiti più comodi, pantaloncini e canottiera. A questo punto ero abbastanza soddisfatta del mio corpo perché ero abbastanza matura fisicamente e avevo già un seno abbastanza grande. Sono sempre stata minuta, quindi sapevo che avrei potuto avere un bell'aspetto in poco, ma mio padre si arrabbiava sempre, dicendomi di "mettermi dei dannati vestiti", come diceva lui.

Ero già come un adolescente pazzo di sesso ma non sapevo NIENTE del sesso. Ed. Sesso. non era richiesto nella mia scuola, quindi non ero sicuro di come funzionasse VERAMENTE. Tutto quello che sapevo era che 2 persone si spogliavano, nient'altro. Sapevo come si bacia alla francese sentendo la gente parlare, ma non avevo mai nemmeno baciato a bocca chiusa. Sapevo che potevi fare sesso anche con la bocca ma non molto altro. Tutto sommato, ero piuttosto ingenuo.

Uscii e accesi la tv, lasciandomi cadere sul divano. Jamie era seduto sul divanetto, leggeva e mi guardava, con la faccia arrossata: "Una ragazza della tua età non dovrebbe davvero vestirsi così".

Alzai gli occhi al cielo: "Oh andiamo. Sono solo pantaloncini. Poi l'ho trasformato in commedia centrale.

Potevo sentire che mi stava guardando, il che mi rendeva curioso di lei. La guardavo dall'alto in basso con la coda dell'occhio con invidia. Perché non potevo avere tette grandi come le sue? Perché li nasconde sotto quelle magliette larghe? Mi chiedo quanto sia magra. Andò in cucina e vidi che indossava pantaloni da uomo e mi ricordai di dover indossare quelli che i miei fratelli mi avevano tramandato e mi faceva sempre arrabbiare così tanto. Cosa spingerebbe una donna a volerlo fare? Poi ho notato l'ondeggiamento dei suoi fianchi e ne sono rimasto incuriosito.

Quando si è seduta di nuovo, sono andata in cucina a prendere qualcosa da bere, cercando di camminare come faceva lei. Jamie soffocò una risata alle mie spalle che mi fece arrabbiare, così mi nascosi dietro la porta del frigorifero. Ho impiegato più tempo del necessario per bere il tè e ho provato a prenderne una tazza, ma era fuori dalla mia portata dato che ero così basso.

"Ehm, Jamie?" dissi timidamente.

"Si dolcezza?"

"Non riesco a raggiungere." dissi in tono sconfitto.

Lei sorrise, si avvicinò e mi prese una tazza. Quando si è alzata, la sua maglietta si è sollevata un po' e ho potuto vedere quanto fosse tonica. Ho anche visto che aveva un tatuaggio, COSÌ FANTASTICO! Era sul suo fianco sinistro ed erano i simboli di due ragazze legate insieme.

Ho sbottato: "Cosa significa?" e toccò il tatuaggio. Quasi fece cadere la tazza e la posò sul tavolo.

"Oh, beh, sai che di solito le ragazze escono con i ragazzi?" chiese, con la faccia un po' rossa. Ho annuito.

"Beh, sono una ragazza che esce con le ragazze." Disse e tornò in soggiorno.

Rimasi lì per un minuto prima di versarmi da bere. Che cosa? L'ha appena detto? L'ho versato velocemente e sono corso in soggiorno.

"Whoa whoa whoa. Cosa intendi? Pensavo che le ragazze DOVREBBERO uscire con i ragazzi? Voglio dire, è così che funziona. Tutti i miei amici guardano i ragazzi e... non capisco. Come funzionerebbe? Voglio dire, non devi avere parti di ragazze E parti di ragazzi per farlo?" Ero un po’ agitato nella mia domanda, poi arrossii: “Bene, così mi è stato detto. Non lo so per certo.

Jamie sembrava un po' scioccato: "Aspetta, non ti hanno detto del sesso?"

Ho scosso la testa e ho detto: “Ma voglio davvero saperlo. Sembra che tutti i miei amici lo facciano e sono troppo imbarazzato per non sapere come chiederlo.

Jamie fece un respiro profondo e diede una pacca sul sedile accanto a lei. Mi sono seduto e ho sorseggiato il mio tè. "Bene, sai da dove vengono i bambini?"

"Sì, lo so, crescono dentro una ragazza e poi escono tra le sue gambe."

“Bene, affinché il bambino inizi a crescere, la ragazza deve fare sesso con il ragazzo. Funziona solo se è abbastanza grande per farlo. Hai iniziato il ciclo?"

Arrossii e dissi: "SÌ! DUH! Voglio dire, non sono un ragazzino! So che si tratta di un uovo per il bambino che si rompe e esce. Sono solo felice che si rompa! Voglio dire, non sono una gallina, non voglio che esca un uovo intero!

Lei rise e poi disse: “Bene, affinché la donna abbia un bambino, quell'ovulo deve essere fecondato. Poi cresce e diventa un bambino dentro di lei per 9 mesi.

"Eh, è strano. Ecco perché le donne incinte ingrassano? Il bambino che cresce dentro?" ho chiesto e poi ho pensato ad alta voce. “Come si feconda l'uovo? Non voglio un po’ di terra nella pancia se mai volessi un bambino!”

Jamie scoppiò a ridere: “No no no, non è come il giardinaggio. I ragazzi hanno le cose che li fecondano.


"Come lo ottieni?" Ho chiesto.

Qui è diventata rossa: “Beh, con il sesso. Vedi, se un ragazzo si tocca, il suo pene diventerà duro. Poi lo mette dentro la bambina, dove il bambino può uscire, e inizia a spingerlo dentro e fuori.

"DIO MIO! EWWW!! Fanno pipì con quella cosa!! Non voglio MAI qualcosa del genere dentro di me!” Ho fatto una faccia conati di vomito.

“Non ti biasimo, sono davvero disgustosi. Bene, dopo aver fatto così per un po', da dove fa pipì schizza della sostanza bianca che è ciò che feconda l'uovo. Si chiama sperma o cum in gergo.

"Wow, è disgustoso. Le ragazze possono venire?" Ho chiesto.

«Beh, più o meno. Non è qualcosa che fertilizza però. Beh, se una ragazza è davvero agitata e vuole fare sesso, si bagna laggiù. Quella è ragazza sperma. Può anche guadagnarne di più se ha un orgasmo.

«Beh, questo spiega molte cose. Sono quasi sempre bagnato laggiù. Ero così imbarazzato! Pensavo di aver fatto solo un po' di pipì! Ma cos’è un orgasmo?”

I suoi occhi si spalancarono: "Beh, è ​​DAVVERO una bella sensazione che una ragazza provi se qualcosa le fa sentire davvero bene nelle sue parti intime per un tempo sufficiente. Quanto spesso ti bagni? C'è qualcosa che lo causa?" mi ha chiesto Jamie, agitandosi sulla sedia.

“Beh, se tocco laggiù e qualche volta quando esco con i miei amici, come quando ci cambiamo o ci abbracciamo. Ma non puoi fare sesso con una ragazza, non c'è", sussurrai, "pene".

Sembrava incuriosita da quello che avevo detto, ma mi ha semplicemente chiesto: “Ti tocchi già? Lo faccio anch'io." disse Jamie mordendosi il labbro.

"Sì, ma dopo un po' inizia a farmi male, quindi smetto. Forse sto sbagliando. Come lo fai bene?"

Jamie sorrise leggermente: “Beh, è ​​difficile da spiegare. Devi solo continuare a provare finché non trovi ciò che ti fa sentire bene.

"Fammi vedere?" chiesi, davvero curioso. Voglio dire, ho cambiato i vestiti con altre ragazze, quindi cosa potrebbe esserci di sbagliato in questo?

I suoi occhi si sono allargati un po’ e ha iniziato a balbettare: “Non penso che dovrei farlo”.

"Va bene, te lo mostrerò e tu potrai dirmi cosa sto facendo di sbagliato." Ho detto.

Ha iniziato a balbettare e a dire di no, ma io mi sono tolta i pantaloncini e le mutandine e mi sono sdraiata sul divano. Stava semplicemente fissando la mia figa, il che mi ha fatto iniziare a bagnarmi di più.

"Perché questo mi fa bagnare Jamie?" chiesi, tastando laggiù per sentire l'umidità.

Qualcosa sembrava rompersi in Jamie. I suoi occhi verde smeraldo si illuminarono mentre fissava i miei gelidi blu e gemette e si avvicinò. “Beh, aiuta se ti togli la maglietta. Lo farò anch'io." Disse mentre mi toglieva la maglietta, slacciava il reggiseno e metteva tutto accanto a me.

In qualche modo questo mi ha messo in imbarazzo e mi ha fatto arrossire la faccia. Si è tolta anche la maglietta e il reggiseno, i suoi capezzoli erano più scuri dei miei. Una specie di colore marrone mentre i miei erano davvero rosa. Anche il suo seno era molto più grande e non potevo fare a meno di fissarlo.

Jamie mi ha sorriso e mi ha chiesto: “Vuoi sentirli? Il tuo sarà così grande anche quando sarai più grande, probabilmente." Chiese, pizzicando i suoi capezzoli.

Li ho visti diventare duri come i miei e ho allungato lentamente entrambe le mani e li ho toccati. Jamie sospirò e inclinò leggermente la testa all'indietro. La sua pelle era così morbida. Il suo corpo sembrava sodo ma quando le ho stretto un po' le tette, erano morbide. Le ho pizzicato i capezzoli come aveva fatto lei e lei ha saltato un po'.

Poi mi tolse le mani: "Ora mostrami come lo fai e io ti mostrerò come lo faccio." Disse mentre si toglieva i pantaloni.

Arrossii e dissi: "Beh, sento le ragazze parlare di diteggiatura, ma le mie dita non riescono ad arrivare così lontano, quindi gioco semplicemente con questo". Poi ho iniziato a strofinare la mia dura protuberanza di carne.

Si sdraiò sul pavimento con il sedere nella mia direzione. Non ho potuto fare a meno di notare quanto fosse rotondo il suo culo e avrei voluto che lo fosse anche il mio. “Vuoi dire così? Sul tuo clitoride? Si chiama così." Disse mentre cominciava a massaggiarsi anche il clitoride.

Ho annuito e ho continuato ad andare avanti e in breve tempo ho iniziato a sentire quella pressione dolorosa e mi sono fermato. "Vedi, adesso fa male."

Jamie si alzò e si sedette tra le mie gambe. "Non fermarti, dopo inizia a sentirti meglio."

"Ma fa male, non voglio." Ho piagnucolato.

"Allora lo farò per te." Ha detto e ha iniziato a massaggiarmi il clitoride. Ho iniziato a dimenarmi.

"Ma Jamie, sembra strano." dissi con un leggero gemito.

Poi si è chinata e l'ha leccato, cosa che mi ha fatto davvero sobbalzare.

"C-cosa stai facendo?" chiesi confuso ma mi sentivo bene.

"Fidati di me, Lisa." Disse che poi cominciò a succhiarlo e all'improvviso il dolore svanì negli spasmi del sentimento più grande del mondo. Scosse di piacere attraversarono tutti i miei nervi. Ho sentito i succhi uscire dalla mia figa e loro le hanno schizzato addosso. Ne sono uscito immediatamente.

Jamie era seduta lì con uno sguardo scioccato sul viso, con il mio sperma sul viso. Non sapevo cosa fosse. Troppo giovane, sembrava che le avessi appena pisciato in faccia.

"Oh Dio! Mi dispiace tanto! Ecco, lascia che ti prenda un asciugamano! Oh, mi dispiace molto. Non posso credere di averlo fatto. dissi agitato e cercai di alzarmi.

Si asciugò la faccia e la leccò e all'inizio ero disgustato finché non disse: "Wow, sei uno squirter! Questa è la cosa più sexy che abbia mai visto!”

"M-ma non ho fatto pipì?", arrossii forte e sussurrai.

Jamie sorrise in modo sexy e continuò a pulirlo e a leccarlo: "No, è sperma. La maggior parte delle ragazze però non riesce a spruzzarlo in quel modo. Vuoi provarlo su di me?"

"Suppongo. È stato così bello. Era un orgasmo?"

”Sì, era dolce. Ora puoi darmene uno come ho appena fatto per te. Ha detto e si è rilassata. “Fai semplicemente quello che ho fatto. Ti aiuterò."

Annuii, abbassai la testa e leccai un po' la sua apertura. "Ha un sapore strano."

“È un gusto acquisito. Finirà per piacerti. Gioca un po'. So che sei curioso." Disse respirando pesantemente.

Quindi ho usato le dita e ho allargato le sue labbra, guardandolo dappertutto. Ci ho messo un dito dentro, curioso di sapere come ci si sentiva. "Oh sì, ora sentiti in giro." Jamie ha detto e io l'ho fatto. Ho sentito tutti i muri. Era viscido e morbido ma con zone ruvide. Lei gemette un po' mentre lo facevo. Pensavo che questo significasse che le stavo facendo del male, quindi ho smesso.

“No, va bene, piccola. Gemere significa che ti senti bene e che lo stai facendo bene. Continuare a giocare." Disse, un po' disperatamente.

Ho rimesso il dito ma sentivo di avere ancora spazio, quindi ne ho inserito un altro e l'ho mosso un po'. Ha gemito di nuovo, quindi ho pensato che le piacesse, quindi ho continuato a muoverli.

«Ora usa la bocca. Lecca e succhia il mio clitoride." disse Jamie, spingendo in qualche modo contro la mia mano.

Abbassai la testa e le mordicchiai il clitoride. "Oh, va bene, ma non mordere forte."

"Va bene." dissi e poi ricominciai a mordicchiarlo, poi a succhiarlo, continuando a palpeggiarla. Ho iniziato a seguire l'istinto e ho fatto scivolare le dita dentro e fuori dalla sua figa, facendola gemere. Poi ho fatto dei cerchi attorno al suo clitoride con la lingua, succhiandolo un po'. Ho iniziato semplicemente a creare schemi casuali con la lingua, iniziando a divertirmi. Non volevo fermarmi anche se mi faceva male la bocca e la lingua era stanca.

"Oh Dio, non fermare Lisa, sono così vicino." L'ho preso come uno spunto per fare tutto di più e in breve tempo tutto il suo corpo ha iniziato ad avere spasmi. Non sapevo se dovevo fermarmi ma sembrava che le piacesse così ho continuato. Potevo sentire quella roba densa che mi usciva sulle dita e sul mento, ma questo non mi fermava.

Ben presto allungò una mano e mi spinse via. “Adesso basta, tesoro. Sei davvero bravo in questo. Vuoi fare di più?"

"No", dissi con la mascella serrata, "mi fa male la bocca".

"Aww, povero bambino." Disse prendendomi il viso tra le mani. "Lascia che lo baci e lo faccia sentire meglio."

Poi mi baciò sulla guancia, poi sulle labbra. Chiusi gli occhi e aprii leggermente le labbra. Il mio primo bacio! Con una ragazza! Una ragazza più grande! Jamie ha fatto scivolare la sua lingua nella mia bocca e io ho seguito il suo esempio, lasciandola dirigere la danza della lingua.

Ho copiato alcuni movimenti che stava facendo finché non potevo più fare e lei si è fermata. Ci guardavamo negli occhi con aria sognante. Smeraldo e ghiaccio, serrati l'uno verso l'altro.

"Dai Lisa, andiamo a darti una ripulita." Ha detto e mi ha portato in bagno.

Storie simili

Il Drago (S)Strati V. 1 cap. 02 (La Maga)

La maga * * * * Mia carissima Tessarie, So che i tempi ci stanno provando in questo momento, ma sappi che ho fatto del mio meglio per assicurarmi che tu finissi in un posto sicuro. Le terre umane sono accoglienti per la nostra specie e, sebbene non ci si possa fidare di loro, non ho dubbi che verrai trattato bene e accolto a braccia aperte. Da quello che sappiamo di loro, evitano la magia, quindi per favore fai attenzione se scegli di esercitare i tuoi poteri. . . L'incidente avrebbe potuto essere perdonato se non fosse stato così diffuso, ma...

2.4K I più visti

Likes 0

Una fantastica vacanza

Cosa fa una donna di circa 30 anni divorziata di recente quando il suo posto di lavoro ha una vacanza di 2 settimane? Beh, vai in vacanza, naturalmente. Il mio ex marito era una persona controllante, aveva bisogno di fare le cose a modo suo nel suo programma. Ma mi aveva fatto sentire a mio agio, immagino che stare con qualcuno dai 20 ai 30 anni lo faccia. Ma sono contento che quel capitolo della mia vita sia finito. Ho potuto vedere i segni un paio di anni fa e penso che inconsciamente volevo comunque uscire dal matrimonio. Ma è stata...

2.1K I più visti

Likes 0

Il mistero del ritiro parte 2_(0)

Il mistero del pickup parte 2 Cindy era stata un'accompagnatrice occasionale che era diventata un'avventura notturna per John, ma dopo che se ne era andata c'era un vero vuoto nella sua vita. Poi l'aveva vista di nuovo alla parata e aveva scoperto che era la figlia diciassettenne del capo della polizia e la sensazione di vuoto era stata sostituita dalla paura. Poi di punto in bianco si era presentata a casa sua e gli aveva detto che sarebbe tornata tra un paio di mesi quando avrebbe compiuto 18 anni. John non riusciva a togliersela dalla testa e in realtà è passato...

2.4K I più visti

Likes 0

Il padrone vuole, il padrone ottiene

Ero in piedi nel mio soggiorno, con indosso i vestiti che mi aveva mandato, calzini neri al ginocchio, perizoma nero, reggiseno nero e un vestito corto trasparente gettato, adorava vedere cosa sarebbe stato presto suo. Il mio Maestro sarebbe tornato in meno di dieci minuti. Dopo l'ultima ora di sms, mi aveva detto che stasera ci sarei stato dentro Ho aperto la porta e lui è entrato e si è voltato verso di me mentre chiudevo la porta, quando mi sono girato la sua mano è andata dritta ai miei capelli, afferrandone un grosso pezzo, mi ha tirato indietro il collo...

1.4K I più visti

Likes 0

Secondi sciatti_(10)

Finalmente ho i miei secondi sciatti, quindi ho Toni seduto sulla mia faccia che le dice di spingere fuori che viene mentre la mangio fuori. È così piena che il mio viso, il collo e il petto sono coperti da tutto il gocciolamento, non potevo credere a tutto il venire che aveva ancora immagazzinato in quella figa, ma poi di nuovo ha ricevuto almeno 4 carichi lì dentro. Lei si dimena su tutta la mia faccia mentre le succhio il clitoride e le lecco la figa finché non esplode e mi schizza, ora sono completamente fradicio e anche il letto, lei...

885 I più visti

Likes 0

Mio marito non lo sa_(0)

Ciao a tutti, beh, questa è la mia prima storia che scrivo sulle mie esperienze sessuali e spero che vi piaccia. Mi chiamo Kristy, ho 29 anni, vivo sulla costa settentrionale del NSW, molto piccola solo circa 5 piedi 2, ho un seno estremamente grande per la mia taglia, una bella figa e un culo piccoli da abbinare, questa storia parla di un incontro sessuale che ho avuto con un ragazzo con cui sono diventato amico mentre lavoravo per una grande azienda di vendita al dettaglio. Era il nostro fattorino ed era molto più anziano, sulla cinquantina ma sembrava molto più...

835 I più visti

Likes 0

La compagnia di Tre, ma Quattro è una folla...

Aspettavo questa notte da un po'. Da ragazzo di 16 anni, ogni possibilità che hai di uscire con la pupilla dei tuoi occhi è sempre stata accolta con eccitazione e meraviglia. Sarà questa la notte in cui lo porteremo al livello successivo? Quanto durerò? Spero pienamente che non abbia le mestruazioni... tutti questi pensieri e domande mi sono passati per la testa mentre sedevo impaziente in attesa di un messaggio da Brittany. Poi il mio telefono ha squillato... Ehi... (Era Brittany) Che cosa succede? So di aver detto che saremmo usciti stasera, e spero che tu voglia ancora, ma la...

780 I più visti

Likes 0

Madre e figlia - Compagni di stanza con vantaggi

Qualche tempo fa, quando il mio lavoro non andava molto bene, ho deciso di affittare le due camere libere di casa mia, per avere un reddito extra. Ho messo un annuncio per le due camere arredate e ho ricevuto subito molte risposte. Mi aspettavo di passare attraverso un ampio processo di interviste e screening. Come si è scoperto, ho trovato subito i miei inquilini. I primi intervistati che hanno chiamato e sono passati hanno finito per affittare entrambe le stanze. Il sabato dopo che ho ricevuto la chiamata, sono passati. Era una bella giornata di primavera. Soleggiato e la giusta temperatura...

673 I più visti

Likes 0

Bloccato con la nipote

CAPITOLO 1 Vivo in un appartamento in una casa bifamiliare. Il mio padrone di casa è una simpatica signora anziana. Andiamo d'accordo. La aiuto a fare la spesa, faccio commissioni e faccio piccole riparazioni e manutenzioni in casa. Un tardo pomeriggio stavo guardando la TV quando ho sentito bussare freneticamente alla mia porta. Una ragazzina, immagino un'adolescente, era lì in piedi. Indossava una lunga camicia da notte con i calzini. Ha detto che sua nonna era malata e aveva chiamato i servizi di emergenza sanitaria, posso aiutarla? Mi precipitai nel soggiorno dove sua nonna era sul pavimento. Sembrava molto pallida e...

706 I più visti

Likes 0

Attraverso l'eternità (L'infinito) Libro 3 - Capitolo 12

Il Cavalierato Dopo quella maledetta serata, Noah non aveva fretta di uscire dai bagni, e il fatto di avere la stanza tutta per sé era una gradita serenità. Inoltre presto sarebbe tornato a vivere per strada, dove i bagni caldi erano pochi e rari. Era bello assaporarlo finché poteva, così come la sensazione di un'uniforme fresca. Si fermò nella sala mensa e prese del pane e una mela, poi tornò al suo dormitorio, dopo aver trascorso le ultime ore bramando la morbidezza del suo letto come una vecchia fiamma. Sembrava che non appena chiudeva gli occhi, si aprivano al suono di...

585 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.