Il Bar 3

646Report
Il Bar 3

Questo posto ti stava facendo impazzire. Ti girava la testa. "Stai bene?" Mio Dio quella voce. Uno dei motivi principali per cui ti girava la testa. Questa donna. Il barista. La guardi profondamente negli occhi. Perso in una mente piena di pensieri sporchi. Il suo sguardo non lasciava mai il tuo e per i brevi secondi prima che tu parlassi, sembravano ore. “Sto bene,” dissi severamente. Si è avvicinata a te. "Puoi fermarti in qualsiasi momento", disse Mila. Le sue morbide labbra a pochi centimetri dalle tue. Perché stava facendo questo? Doveva sapere che ti stava facendo impazzire. Le scosti una piccola ciocca di capelli dal viso. La sua mano ha afferrato la tua. Era come se l'elettricità attraversasse il tuo corpo. Lei fece scivolare la tua mano verso il basso... le tue dita sfiorarono le sue dolci labbra. Avresti potuto giurare di aver sentito la sua lingua stuzzicare le tue dita che passavano. Le ha messo una mano sul petto. Potevi sentire quanto batteva forte il suo cuore. Non ce la facevi più. Le hai portato velocemente la mano alla gola e l'hai spinta contro il muro. Potevi vedere il fuoco e la lussuria bruciare nei suoi occhi. Usi l'altra mano per aprirle la parte superiore e poi baciarla forte. La tua lingua scivola tra le sue labbra. Il suo gemito era più di quanto potessi sopportare. La sollevi...le sue gambe avvolte attorno alla tua vita. Le tue bocche che si divorano a vicenda. Sentiva che il tuo cazzo ti avrebbe squarciato i pantaloni. Le hai stretto forte il culo e l'hai baciata in gola. Fanculo la tua mente era intossicata da lei. "Dobbiamo fermarci", disse senza fiato. "Perché?" Grinding in lei. “Perché…..c'è oh cazzo” le tue mani si erano fatte strada dentro le sue mutandine. Il calore proveniente dalle sue gambe avrebbe potuto sciogliere il ghiaccio. Le hai schiuso le labbra bagnate con un dito. I tuoi occhi bloccati hai fatto scivolare il dito nel profondo. Sembrava pronta a svenire dalla beatitudine erotica. Il tuo uccello pulsava... avevi bisogno di lei. Un altro gemito e l'hai baciata dolcemente. La senti morderti il ​​labbro mentre il tuo dito sente la sua figa iniziare a raggiungere l'orgasmo. Fanculo!! Lei è stretta poi dal nulla senti il ​​tuo cazzo iniziare a palpitare goccioline di sperma nei tuoi pantaloni. La sua figa si contorce a ciascuno dei tuoi palpiti. Il tuo gemito era forte come una bestia feroce. Il tuo cazzo è ancora duro come una roccia. «C'è un'altra stanza.» Il suo respiro era affannoso. Ti sei slacciato i pantaloni e l'hai bloccata di nuovo contro il muro. I suoi occhi ti fanno impazzire. Strofini il tuo cazzo contro di lei. I suoi occhi si chiusero. Stava impazzendo altrettanto? Hai fatto un passo indietro. I suoi occhi confusi. Se ti avrebbe fatto perdere la testa, l'avresti fatta soffrire allo stesso modo. "Facci strada". La guardasti inspirare profondamente. Sapevi che si era pentita di averti detto di smetterla. Ci è voluto ogni grammo di forza di volontà per non riprenderla in braccio e sbattere il tuo cazzo dentro di lei. I suoi occhi ti stavano implorando di restare lì. Quando non ti sei mosso, ha sospirato profondamente e ti ha condotto nella stanza accanto.
Questa stanza era buia. Una sedia un letto. Musica alta. Mila ti ha fatto sedere sulla sedia. Si è arrampicata sulle tue ginocchia evitando il contatto visivo. Si chinò per sussurrarti all'orecchio. "Sei sicuro che sia quello che vuoi?" Hai annuito. "Ok" ti baciò dolcemente sulla guancia. Due uomini sono entrati nella stanza e ti hanno legato le braccia alla sedia. "Ehi, che diavolo sta succedendo?" Hai urlato. Mila era in piedi di fronte a te. I suoi occhi non guardano ancora direttamente nei tuoi. Lei si china questa volta con gli occhi fissi nei tuoi. Ti ha sbottonato i pantaloni. Le sue mani così morbide. La senti tirare fuori il tuo cazzo. Potresti sentire il suo respiro colpire il tuo cazzo. Lei gemette e ti strinse il cazzo con la mano. “MILLA!” Una voce che avevi prima. Senti un paio di mani molto sexy avvolgerti intorno alle spalle. Era il proprietario. 2 degli esseri sessuali più esotici che tu abbia mai visto. Si avvicinò a Mila. Si passò la lingua sulle labbra. Mila gemette. Mila si spogliò lentamente mentre prendeva in giro il proprietario. Il tuo cazzo pulsava ancora duro come una roccia. Mila ha sbottonato la parte superiore del proprietario... senza reggiseno. Ha spinto il proprietario sulle tue ginocchia. Slacciò il bottone dei pantaloni e li fece scivolare giù facendo scivolare la lingua lungo la pancia del proprietario. Il proprietario si è messo a cavalcioni sulle tue ginocchia... in stile cowgirl al contrario. Ha mosso le sue labbra umide sul tuo cazzo come un taco. Stavi trasudando precum. I tuoi occhi hanno trovato quelli di Mila. Il proprietario ha stuzzicato i capezzoli di Mila mordendoli... succhiandoli. Mila gemette più forte. Volevi muovere i fianchi. Volevi Mila in grembo. Mila si accovacciò. Le sue mani sulle tue. Hai gemito. Il suo tocco ti stava davvero uccidendo. Poi senti la lingua di Mila sulla testa del tuo cazzo mentre scivola nella fica del proprietario. Rimasi senza fiato. Le mani di Mila strinsero forte le tue. Le sue unghie affondarono nella parte superiore delle tue mani. La sua bocca era quasi troppo mentre iniziava a succhiarti e leccare la clitoride del proprietario allo stesso tempo. Potevi sentire il succo della sua figa che scorreva sulle tue palle. Il proprietario era vicino al cumming. L'odore del sesso riempiva l'aria. Il tuo cazzo non sarebbe durato a lungo. Proprio in quel momento il proprietario è sceso dalle tue ginocchia. Ha sciolto le cinghie che ti tenevano fermo. I tuoi occhi sono ancora fissi su quelli di Mila. Si chinò sussurrandoti all'orecchio. Hai gemito. Poi se n'è andata. Eri in una stanza da solo con l'unica donna che ti aveva fatto impazzire tutta la notte. Ti sei alzato e l'hai tirata su dal pavimento. Le hai baciato il collo e il viso...volevi ogni centimetro di lei. L'hai accompagnata al letto e l'hai spinta giù. Le allarghi le gambe... i tuoi occhi nei suoi. La tua lingua è scivolata sulla sua clitoride. Le sue mani ti afferrarono la testa. Ti ha tirato più vicino. Il suo dolce succo di figa ti ha coperto la bocca mentre allarghi le sue labbra per assaggiare ogni centimetro di lei. Il tuo cazzo pulsava... più precum. Potevi sentire il corpo di Mila iniziare a irrigidirsi, ma volevi che cavalcasse il limite ancora per un po'. Ti sei alzato e l'hai buttata completamente sul letto. Prima che potesse sedersi, il tuo corpo coprì il suo. Cazzo così forte che ha trovato il suo dolce buco ed è scivolato dentro. "Oh mio Dio" è tutto ciò che le hai sentito dire prima di baciarla profondamente. Sei scivolato dentro e fuori dalla sua figa perfetta. Il più profondo possibile. Le tue palle le schiaffeggiano il culo. Era troppo. Hai sentito la sua figa stringerti... mungerti. Hai gemito forte. "Mila mi stai facendo venire!!!!!!!!!" Poi l'hai sentita urlare il tuo nome. Mentre il suo corpo era in preda all'orgasmo. L'hai baciata forte e poi l'hai guardata in modo strano. Ha appena detto il tuo nome? Non le hai mai detto il tuo nome. "Come fai a sapere il mio nome?" Gli occhi di Mila guardarono la porta e poi di nuovo te. Era tutto troppo. Sei sceso da lei. I suoi occhi iniziano a riempirsi di lacrime. Non sapevi se volevi baciarla di nuovo o semplicemente andartene. Come ti allontani da qualcosa di così straordinario come lei? Hai stretto la mascella e te ne sei andato. Avevi bisogno di aria. Avevi bisogno di andartene.

Storie simili

Attraverso l'eternità (L'infinito) Libro 3 - Capitolo 12

Il Cavalierato Dopo quella maledetta serata, Noah non aveva fretta di uscire dai bagni, e il fatto di avere la stanza tutta per sé era una gradita serenità. Inoltre presto sarebbe tornato a vivere per strada, dove i bagni caldi erano pochi e rari. Era bello assaporarlo finché poteva, così come la sensazione di un'uniforme fresca. Si fermò nella sala mensa e prese del pane e una mela, poi tornò al suo dormitorio, dopo aver trascorso le ultime ore bramando la morbidezza del suo letto come una vecchia fiamma. Sembrava che non appena chiudeva gli occhi, si aprivano al suono di...

500 I più visti

Likes 0

Scottature inaspettate

Mi è sempre piaciuta la vita crescendo, mio ​​padre si era risposato dopo che mia madre era scappata con un altro ragazzo quando ero bambino e avevo una sorellastra molto sexy con cui andare con una matrigna follemente sexy. Ricordo che ogni volta che facevamo una festa in piscina invitavo tutti i miei amici a venire solo per vederla in bikini, poi quando la mia sorellastra avrebbe compiuto 18 anni sarei stato il ragazzo con cui i ragazzi avrebbero stretto amicizia solo per avere la possibilità di avvicinarsi a lei. Quello che non potevo dire loro era che vederla in bikini...

498 I più visti

Likes 0

La ciliegia di Internet

Ricordo di aver ricevuto il mio primo massaggiatore AOL quando avevo 11 anni. So che i computer non esistevano più da allora, ma ho vissuto una vita protetta ed era la prima volta che mia madre pensava di comprarci un computer. Non passò molto tempo prima che mi innamorassi di Internet e di tutto ciò che offriva. Tutto è iniziato quando mi sono annoiato e ho trovato un sito di giochi dove potevi giocare a giochi da tavolo e parlare con le persone direttamente online. La chat presto mi ha indirizzato alle chat room e a chiunque volesse parlare con una...

383 I più visti

Likes 0

Fratello adottivo nuova vita parte 1

Ciao, mi chiamo Shawn Roberts, ho 19 anni (compiego il 20 il 2 luglio), 5'10, afroamericano, con capelli corti e neri e occhi neri (marrone scuro ma sembrano neri come la pece). Ti racconterò una storia interessante su come è cambiata la mia vita sessuale durante il liceo. Ehi Shawn! Ho sentito una voce chiamare il mio nome da lontano mentre ero alle prove di pista. Ho guardato in lontananza e ho visto le mie 3 migliori amiche più vicine. Sono tutti ridicolmente stupendi (per fortuna). Ho finito il mio giro e ho attraversato il campo di calcio per vedere cosa...

328 I più visti

Likes 0

Una storia per donne

Prima di iniziare... Facciamo un patto. Se ami la mia storia, aggiungi SnapC. Desidero incontrare persone di mentalità aperta e amo condividere e ricevere foto. Affare? Utente: Kazaragh Le mie fantasie e desideri sono infiniti, tutti abbiamo voglie e feticci. Il piacere è la cosa più naturale che noi umani possiamo desiderare, e desiderare è umano. Lascia che la mia scrittura si imprima nella tua mente, prenditi il ​​tuo tempo per immaginarla e per gli anni a venire ricordala. Vi scrivo con il desiderio di condurvi in ​​un viaggio della mente tentando di prendere la lussuria dentro di me e mettendola...

2K I più visti

Likes 0

Ora è la tua occasione, ragazzo

Storia di Fbailey numero 415 Ora è la tua occasione, ragazzo La nostra famiglia è piuttosto unita e abbiamo sempre compagnia nei fine settimana. Papà è vicepresidente in un'azienda manifatturiera qui in città, mamma è segretaria esecutiva in un'altra azienda manifatturiera in città, e io ho quattordici anni e andrò al liceo in autunno. La terza media è un po' spaventosa per me. Essere un nerd informatico, vergine, e avere una grande casa nella parte migliore della città mi renderà sicuramente un bersaglio per gli atleti. Non vedo l'ora di farlo. La nostra camera familiare era il luogo d'incontro generale. Aveva...

903 I più visti

Likes 0

Intervista con il demone tentacolo Capitolo 10: Trio

CAPITOLO 10: TRIO Lauren si è lanciata nel ruolo di troia insaziabile, ed è andata da Gruthsorik per una scopata tentacolare ogni giorno, a volte anche due volte in un giorno. Non passò molto tempo prima che prendesse due tentacoli ciascuno sia nel culo che nella figa ora nuda, e ne amasse ogni momento. Le piaceva molto lo sperma del mostro, usando le mani per toglierselo dal corpo e portarlo in bocca, a volte anche leccandolo dal pavimento. Di notte Lauren dormiva rannicchiata vicino al demone, spesso in uno stretto abbraccio tentacolare. Hanno sperimentato nuove posizioni. Lauren trovava che farsi scopare...

637 I più visti

Likes 0

Catturato Parcheggio I

Ho limitato la sezione dei commenti ai soli membri a causa di spammer e altri idioti. Non esitate a mandarmi i vostri commenti in PM. Fortunato Mann Catturato Parcheggio I Mi chiamo Jim e sono un poliziotto notturno di 30 anni in un grande complesso di magazzini. Parte dei miei compiti include il pattugliamento di un grande lotto dove molti dei camionisti che vengono ai magazzini lasciano i loro rimorchi vuoti. Il parcheggio per roulotte è di proprietà privata della società di magazzini. Essendo al di fuori della recinzione di sicurezza del magazzino, vi si accede dalla strada provinciale che lo...

667 I più visti

Likes 0

Il rapimento e lo stupro di Trac 1

Traci sta percorrendo un sentiero nel bosco appena fuori dalla sua città natale. È una bellissima ragazza nera che indossa un paio di pantaloncini corti bianchi, una camicetta nera, mutandine nere e reggiseno. Mentre percorreva il sentiero pensava al suo nuovo amico online in Texas. Gli aveva fatto sapere che voleva saperne di più sul BD/SM e gli aveva confidato che aveva fantasie di stupro che la rendevano molto bagnata quando ci pensava. Le aveva promesso di aiutarla a realizzare la sua fantasia se fosse venuta a trovarlo. Era talmente immersa nei suoi pensieri che non sentì i passi che si...

602 I più visti

Likes 0

La mia cugina cagna e la sua amica

È iniziato come un giorno come nessun altro, alzarsi la mattina e fare la mia pulizia regolare e nutrirmi bene come fanno tutti. L'unica cosa che non era proprio come le altre mattine che avevo due bellissime ragazze qui con mia madre era come la maggior parte delle altre che mi trattava come se avessi tre anni quando in realtà ho 17 anni ha insistito sul fatto che mia cugina Sadia stesse con me. Ora mia cugina pesava 112 libbre, capelli biondi, occhi azzurri, seno 36C, culo perfetto e stretto, e le labbra succulente quelle se le avessi baciate probabilmente saresti...

2.1K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.