Macinazione Nella Sabbia

691Report
Macinazione Nella Sabbia

Sono sdraiato sulla spiaggia a prendere il sole. La giornata non poteva andare meglio. Ero a migliaia di miglia dal lavoro, dal traffico dell'ora di punta, da chiunque conoscessi e non avevo niente in programma. Mentre guardavo le onde rotolare e tornare indietro, ho iniziato a pensare alla vita notturna qui. Non riesco a sedermi molto bene sulla spiaggia tutto il tempo. Voglio dire, l'ho adorato, ma avevo bisogno di farmi pompare il sangue. Un po' di eccitazione! Sono passato dalla reception del resort in cui alloggiavo e ho chiesto cosa facevano per passare il loro tempo. Non volevo andare in un luogo turistico, volevo un posto reale, dove non alzassero i prezzi e avessero un sacco di "cose ​​da fare" ricchi che si sfregavano in giro per soldi. Odio che. Mi ci sono voluti tre anni per risparmiare per questo viaggio. Quindi volevo stare con persone come me, persone reali. Mi hanno parlato di un club dall'altra parte dell'isola, un piccolo buco nel muro. Li ringraziai e mi diressi verso la mia stanza.

Ho passato in rassegna i miei vestiti e ho tirato fuori il mio vestito preferito. Ha urlato vaffanculo! Ho adorato l'attenzione che ho ricevuto quando l'ho indossato. Una minigonna in pelle nera
che copriva a malapena il mio culo rotondo e una camicetta nera con le spalle che
aveva una linea del collo estremamente bassa. Beh, era più una linea del seno poiché li mostrava abbastanza bene. Ho dovuto indossare un reggiseno a mensola quando ho indossato quella maglietta e mi ha forzato le tette accentuando la mia scollatura. Mi sono fatto rapidamente la doccia, mi sono vestito e mi sono guardato allo specchio. Oh accidenti, stavo bene. I miei seni sembravano sul punto di uscire dalla mia maglietta.

Finalmente ho trovato il club. Non stavano scherzando, era un piccolo buco nel muro. Sicuramente non un posto dove andrebbero i "ricchi". Ho sentito la musica risuonare anche prima di entrare. Ho pagato la mia copertura di cinque dollari ed ero dentro. Il posto era scarsamente illuminato, a parte le luci lampeggianti intorno alla pista da ballo. Ho fatto il giro del bar e ho ordinato da bere.

Mi sono girata sullo sgabello e ho esaminato il posto. Ci sono un sacco di persone lì, era più grande di come sembrava dall'esterno. Dopo alcuni istanti in cui ho raccolto i nervi saldi, mi sono fatto strada verso la pista da ballo. Ho preso facilmente il ritmo e ho iniziato a oscillare i fianchi. Il pavimento era affollato e continuavo a sbattere contro le persone. A nessuno importava, immagino che ci fossero abituati. Ero perso nella musica e il drink che avevo bevuto mi è andato dritto alla testa. Ho sentito qualcuno che mi urtava costantemente da dietro, quindi ho pensato di stare al gioco. Ho fatto un passo indietro e ho lasciato che il mio culo si strofinasse contro di loro.

Mentre la canzone dal ritmo veloce si affievoliva in una lenta, pensavo per certo che la persona dietro di me se ne sarebbe andata. Con mia sorpresa ho sentito le loro mani muoversi intorno alla mia vita e mentre si avvicinavano ho sentito le sue tette contro la mia schiena. Ho sorriso. Un chic! Abbasso la guardia e mi appoggiai a lei. Sentivo l'odore del suo shampoo. Ho sentito dei formicolii viaggiare lungo la mia spina dorsale e più a lungo abbiamo ballato, più mi eccitavo.

Dopo che la canzone è finita, mi ha tirato i fianchi, facendomi sapere che voleva sedersi. Siamo arrivati ​​a un tavolo e ha ordinato due birre. "Allora, da dove vieni sexy?" Ho sorriso: "Florida. Sono quaggiù da un mese". Lei sorrise. Abbiamo fatto una conversazione leggera mentre ci sentivamo fuori. Dal nulla mi ha chiesto se volevo andarmene da lì e andare in un posto tranquillo. Ho annuito.

Abbiamo camminato a pochi isolati ed eravamo in spiaggia. "Beh, credo di poter passare anche la notte in spiaggia", pensai e risi. Mi prese per mano e mi guardò. "Cosa c'è di così divertente?" "Oh niente." Si avvicinò e mi baciò. Ero scioccato. Abbiamo camminato per un po' e siamo finiti tra alcune dune di sabbia. Si voltò verso di me e mi afferrò le mani, premendo di nuovo le sue labbra contro le mie. Avrei dovuto essere nervoso all'idea di stare con un perfetto sconosciuto nel cuore della notte, da solo.

Ci fece accomodare sulla sabbia e si sdraiò su di me. Ha rapidamente fatto uscire le mie tette dalla scollatura della mia camicetta. Il suo respiro caldo contro la mia pelle ha mandato ondate di eccitazione lungo la mia spina dorsale. Fece scorrere la lingua come un serpente sui miei capezzoli induriti mentre le sue mani sollevavano la mia gonna oltre i miei fianchi. Le mie mutandine non erano all'altezza di lei e si sdraiarono accanto a me in un istante. La sabbia premette sulla mia pelle mentre si muoveva lungo il mio corpo. Non stava giocando, stava andando dritta al punto.

Premette il viso contro il mio tumulo, appoggiando il mento proprio in cima alla mia fessura. Con un ultimo sguardo ha immerso la lingua nella mia figa bagnata. I miei gemiti si perdevano nel fragore delle onde. Mentre la sua lingua girava intorno al mio clitoride, senza mai toccarmi, piagnucolavo e mi contorcevo. Ero così eccitata, volevo che mi scopasse con la lingua, non mi prendesse in giro. La sua lingua appiattita alla fine corse sul mio clitoride provocando fuochi d'artificio nel mio corpo. Infilai rapidamente le dita tra i suoi folti capelli neri e iniziai a sfregare i fianchi contro il suo viso. Sempre più veloce fece roteare la lingua sopra e intorno alla mia fessura palpitante finché non esplosi. I miei succhi scorrevano liberamente nella sua bocca. Ha seppellito la sua faccia nella mia figa facendo sì che il mio climax andasse oltre e ricoprisse la sua faccia nei miei fluidi viscidi.

Non ho aspettato che il mio orgasmo fosse finito prima di sedermi e girarla. Volevo assaporarla! Era il mio turno. Le ho tolto rapidamente i pantaloncini attillati. La sua pelle color moka era ricoperta di sabbia e luccicava al chiaro di luna. Non mi importava della sabbia e sono andato dritto per la sua presa. Il mio naso era pieno del suo profumo di muschio. Le leccai giocosamente le labbra e la guardai contorcersi prima di infilare la mia lingua nella sua figa. Strinse le cosce attorno alla mia testa mentre la mangiavo. Aveva un sapore delizioso, dolce e salato allo stesso tempo. La mia lingua si agitava selvaggiamente sul suo clitoride e si tuffò in profondità nella sua umidità come un piccolo cazzo. Dopo alcuni istanti le ho fatto scivolare il dito dentro e ho sentito i suoi muscoli stringersi forte attorno ad esso. Ho continuato a leccare e succhiare il suo clitoride mentre lavoravo il mio dito dentro e fuori la sua dolcezza.

Si contorceva sulla sabbia come un indemoniato e strinse la presa intorno alla mia testa con le cosce. Stava per venire. Leccai più forte e più velocemente, i suoi peli pubici neri mi solleticavano il naso. Ho sentito la sua mano afferrare una manciata dei miei capelli e spingere forte. La sua figa iniziò a tremare e i suoi succhi mi coprirono il dito. Rabbrividì e poi i suoi gemiti si spense. Mi sono spostato su per il suo corpo e l'ho baciata profondamente, i nostri succhi si mescolavano nelle nostre bocche. Rimaniamo lì per un po', raccogliendo le forze per alzarci. Una volta fatto, l'ho riportata a casa mia e le ho presentato alcuni dei miei giocattoli. È stata la migliore vacanza che abbia mai avuto.

Storie simili

L'afair2

HO PENSATO CHE VISTO CHE STIAMO PROVANDO COSE NUOVE PRIMA DI ENTRARE NEL SUO CULO, VOGLIO CHE LEI MI PREGA DI SCOPARE IL SUO CULO. Sono andato e ho preso del ghiaccio e 3 mollette. LE HO CHIESTO SE LE PIACE ESSERE LEGATA AL LETTO NON HA RISPOSTO, COSÌ L'HO SCHIACCIATO IL CULO PIÙ DURAMENTE CHE POTREBBE POI afferrerle i capelli tirando indietro la testa e le ho detto che TI HO CHIESTO A? RISPONDI O TI SCHIACCIA ANCORA. CON LA PAURA NEGLI OCCHI E IL DESIDERIO CHE GOCCIA DALLA FIGA, HA DETTO CHE LE PIACIUTO. Sono scivolato sotto di lei...

522 I più visti

Likes 0

Una storia per donne

Prima di iniziare... Facciamo un patto. Se ami la mia storia, aggiungi SnapC. Desidero incontrare persone di mentalità aperta e amo condividere e ricevere foto. Affare? Utente: Kazaragh Le mie fantasie e desideri sono infiniti, tutti abbiamo voglie e feticci. Il piacere è la cosa più naturale che noi umani possiamo desiderare, e desiderare è umano. Lascia che la mia scrittura si imprima nella tua mente, prenditi il ​​tuo tempo per immaginarla e per gli anni a venire ricordala. Vi scrivo con il desiderio di condurvi in ​​un viaggio della mente tentando di prendere la lussuria dentro di me e mettendola...

915 I più visti

Likes 0

ISTRUZIONE UNIVERSITARIA

Ho appena trovato questo sito l'altro giorno e finora lo adoro. Vorrei raccontarvi della mia prima volta con l'uomo sul sesso maschile, ma prima voglio parlarvi di me e di come sono arrivato al punto di fare sesso con un uomo. Sono un uomo di 53 anni divorziato da 30 anni. Vivo in una città che ha un college statale e possiedo un'azienda di autotrasporti. ma è successo tutto quando avevo 30 anni. Ero a Los Angeles a scaricare il mio camion e mentre lo scaricavano stavo pranzando dal carro del pranzo, dopo aver mangiato stavo buttando via la spazzatura e...

890 I più visti

Likes 0

Un compleanno in incesto Capitolo 34

Manca un capitolo! La serie è quasi finita. Tutto si riduce a questo. Godere. È passato un mese intero da quando papà ha detto che ci avrebbe dato una possibilità e, francamente, è stato davvero un buon mese. Ci siamo assicurati di stare alla larga da papà quando ci sentivamo affettuosi, e lui ha fatto del suo meglio per accettare di sapere cosa stava davvero succedendo. Siamo tornati lentamente alla relazione che avevamo prima del giorno in cui ha trovato la foto, anche se ci è voluto un po' di tempo perché abbiamo deciso di essere chiari su tutto, da ogni...

939 I più visti

Likes 0

Ragazzi adolescenti nudi che nuotano al liceo con hard-on

Ero una matricola in un liceo di una grande città negli anni '70 e non sono rimasto sorpreso quando nel mio primo semestre ho nuotato e per motivi di salute pubblica, tutti i ragazzi lo facevano nudi. Ero stato avvertito dai miei fratelli maggiori e provenendo da una famiglia di nove bambini, tra cui sorelle e una madre che allatta continuamente, non ero timido o estraneo al corpo nudo. Il primo giorno ci è stato detto che se avessimo sentito tre brevi raffiche di fischio, dovevamo uscire rapidamente dalla piscina, allinearci sul bordo e affrontare le gradinate, perché potrebbe esserci un'emergenza...

813 I più visti

Likes 0

Quello che desideri

Ho 25 anni, ho recentemente terminato la scuola di legge e lavoro a ore assurde come junior associate in uno studio di medie dimensioni specializzato in diritto assicurativo. La paga è abbastanza decente, ma il lavoro è noioso. Se non fosse stato per Kaitlyn, avrei smesso mesi fa, ma lei rallegra le mie serate e rende tollerabile la fatica settimanale. Ci siamo conosciuti al college, ci siamo innamorati e ci siamo sposati quando ci siamo laureati. Poi la scuola di legge per me e un Master in Pedagogia per lei. Ha 23 anni e gira la testa. La prendo in giro...

1K I più visti

Likes 0

Aiuto voluto parte 7

Mi chiedevo se avessi imparato la lezione mentre tornavamo a casa. Non solo, ho iniziato a calcolare quanto è costata la mia stupida avventura con Caitlyn. Tra il suo vestito, le scarpe e la roba, i miei vestiti nuovi, la cena e la mancia, il biglietto del taxi per cui le ho dato i soldi, e la benzina; doveva essere vicino a nove fatture. Inoltre la frikkin' pneumatico doveva essere riparato. Ho guardato Caitlyn. Stava dormendo. C'è stato qualcosa di positivo che è emerso da tutta questa disavventura? La sua figa è stata rasata. Ma stasera non vedrei niente di tutto...

968 I più visti

Likes 0

Nirvana celeste: parte 1

Come la maggior parte dei miei altri lavori, questa storia si concentra più sul dramma e sulla storia che sul sesso (ma c'è il sesso, non preoccuparti). Per una migliore esperienza di lettura, ti consiglio di sballarti prima di procedere. Capitolo 1 La giovane donna infilò per l'ennesima volta le sue dita tra le succose labbra gonfie della sua fessura, mordendosi il cuscino per attutire i suoi gemiti di piacere. Era sdraiata a letto, il sole si avvicinava all'orizzonte orientale mentre i minuti scorrevano sulla sua sveglia. L'ora era presto, prima del risveglio dei suoi genitori, ma era così che le...

1.2K I più visti

Likes 0

Il giorno più bello

Questa mattina è iniziata alla grande. Meglio di come l'avrei mai potuto immaginare. Avevo fatto un patto con mia moglie. Se voleva che usassi i soldi che avevo vinto nella partita di poker di questa settimana per andare a Columbus e vedere la nuova discoteca che avevano costruito, avrebbe dovuto concedermi un'intera giornata di piacere sessuale ogni volta che ne avesse la possibilità. Questa mattina è iniziata svegliandomi con la sua figa luccicante che si librava a pochi centimetri dalla mia faccia. Lei sa quanto mi piace mangiare la sua figa. Deve essersi svegliata molto prima perché la sua figa era...

713 I più visti

Likes 0

La mano amica di una madre Ch. 6

Capitolo sei: madri, figli e amanti Alla fine, le braccia di Jason Jackson sono rimaste intonacate per altre due settimane, per un totale di sei in tutto. La notizia della loro rimozione è stata accolta da un enorme sospiro di sollievo e poi da un'esultanza per il giovane. Ma l'euforia e il sollievo furono immediatamente sostituiti da un senso di sgomento e incredulità, perché quando i calchi furono effettivamente tolti Jason rimase scioccato nel vedere le sue braccia un tempo muscolose e abbronzate che sembravano di un giallo pallido slavato, raggrinzite e magre. Dov'erano finiti i suoi adorabili bicipiti tonici? Fu...

705 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.