Diventare Omega, parte 4

884Report
Diventare Omega, parte 4

Diventare Omega, parte 4



Uomini intorno a lei. Lei, nuda e col colletto sul pavimento, le labbra ringhianti e gli occhi svolazzanti. La droga le scorre nelle vene e la fica palpitante. Telecamere intorno a lei, il mondo che guarda. L'avrebbero distrutta. Omega sentì il suo cuore saltare un battito e sapeva che, se tutto fosse finito adesso, lei sarebbe stata dove avrebbe dovuto essere.

___

Lei sorrise. I suoi occhi svolazzarono.

"Picchiami", sussurrò.

Si fecero avanti, silenziosi.

"Mi ha picchiato, cazzo", ha urlato.

Più vicino ora. Eppure, non hanno detto nulla.

"Uccidimi se vuoi."

Loro hanno riso.

"Farà davvero qualsiasi cosa", ha detto uno. Jack rise.

"Mi ama così tanto", ha detto.

"Lo voglio", ha detto. Sapeva di non essere niente per lui.

Ha sentito il contatto prima di sentirlo. Il tallone di Jack le colpì lo stomaco. La sua mano trovò le sue costole ei suoi occhi trovarono Jack.

Non era un tradimento che sentiva. Era conforto.

Più forte!



Un piede le ha colpito la costola. Un altro rimbalzò sulla sua coscia.

Di più!



Sentì una mano tra i capelli. L'ha tirata indietro e ha trovato la testa per terra. Quattro uomini stavano sopra di lei, slacciandosi le cinture. Quattro cazzi. Quattro cazzi per accontentare. Quattro uomini da soddisfare. Quattro uomini per saziare della sua esistenza. Lei aveva valore.

Di più!



Uno guardò Jack.

"Possiamo?"

"Sii mio ospite", disse Jack, indicando la puttana rotta davanti a lui.

L'uomo la guardò, il male negli occhi.

"Tendi la faccia", disse. "Ti spacco la mascella."

I suoi occhi si spalancarono. Guardò Jack. Lui annuì. Lentamente, mosse il viso in avanti, esponendo il collo. La fica le pulsava nelle orecchie.

"Rompilo", ringhiò. Ridacchiò. Jack si accovacciò al suo fianco e le mise le mani intorno alla gola.

“Hai sentito la fica. Rompile la mascella".

Come al rallentatore, l'uomo allungò la gamba dietro di sé e oscillò in avanti con tutto ciò che aveva. Il suo stinco si collegò alla sua mascella e lei giurò di averlo sentito spezzarsi.

Rinnnn!



Loro hanno riso. Sapeva di ferro sulla lingua. Sangue. Ha sputato un dente.

Cominciò a parlare, ma la sua bocca non funzionava.

"Iw wathent harrr enuh."

Un altro uomo pancia rise.

"Sei ancora cosciente, quindi no, non lo era."

"Sulla schiena", disse Jack.

"Yeth Thir."

Omega rotolò sulla schiena e tirò le gambe sopra la testa. Le sue mani trovarono il suo buco del culo e lo allargò. Uno sconosciuto si inginocchiò davanti a lei, accarezzandogli il cazzo e allineandolo con il suo buco del culo aperto. Jack si mise a cavalcioni sulla sua testa, il suo cazzo accarezzandole la guancia.

Ha sollevato il suo cazzo in modo che potesse vederlo. Il sangue era imbrattato intorno alla punta.

"Apri la tua bocca rotta, buco."

Obbedì diligentemente, la mascella che scricchiolava sui cardini.

Tutto in una volta, un cazzo le riempì il culo. Lei guaì e Jack le immerse il cazzo in gola, zittendola. Le sue mani le torcevano il collo. La sua vista si offuscò mentre il suo corpo tremava, e sentì un caldo conforto nello sguardo mortale negli occhi di Jack.

L'uomo dietro di lei finì in fretta e un altro lo sostituì. Si tuffò profondamente dentro di lei, gocciolando sborra dal suo buco del culo, mentre la sua visione si incrociava e alla fine svaniva nell'oscurità.

Il suo corpo si chiuse nell'oscurità, spasmi, contrazioni e sborrate, mentre Jack ei suoi amici si scopavano il buco della carne privo di sensi davanti a loro.

____

"Buongiorno, buco."

Era solo una macchia confusa, ma sapeva che era Jack.

"Salve signore."

La sua mascella pulsava. Cercò di portarsi una mano al viso, ma la trovò costretta.

Il suo corpo ebbe uno spasmo in estasi. Si sentiva diversa. Più uniforme di quanto le droghe avessero mai fatto. Era più eccitata di quanto non si fosse mai sentita. Poteva sentire la sua fica gonfia tra le gambe.

"Cerca di non parlare", disse. "Hanno fatto un lavoro meraviglioso su di te, ma ci vorrà un minuto per abituarsi."

Rimase immobile, fissando gli occhi con Jack per condividere il suo piacere.

"Sei stato sotto per tre giorni", ha detto. “Alcuni hanno preso una svolta nel nuovo te, ma sei stato per lo più indisturbato. Dovevo darti un po' di tempo per riprenderti".

Girò la testa verso di lui, con aria interrogativa.

“Quegli uomini hanno investito. Hai fatto bene, Omega. Non solo hanno pagato per il tuo recupero, ma hanno apportato alcuni miglioramenti lungo il percorso.

Inclinò la testa.

“Prima di tutto, il tuo naso è stato leggermente modificato in modo che si incurvi in ​​un bottone. Abbiamo installato un'arena abbastanza grande da poter essere agganciata ai cavi. Le tue tette sono simili, con cerchi attraverso ogni capezzolo. Abbiamo deciso di aspettare la tua fica, ma hai due borchie nella parte bassa della schiena, che probabilmente sostituiremo con ganci in seguito per la sospensione. Abbiamo anche rimosso i tuoi denti e ti abbiamo adattato per una dentiera. Abbiamo gonfiato le tue labbra circa tre volte più grandi, quindi la tua bocca è fondamentalmente un cuscino liquido.

“Ma di gran lunga la migliore modifica è il tuo colletto. È stato cucito nella tua pelle in modo permanente ed è stato realizzato su misura con una cartuccia medica, che inietta un nuovo cocktail nel flusso sanguigno. Il cocktail è molto più potente del tuo regime originale, tesoro. Ha due componenti: oltre a un gocciolamento più pesante di MDMA, c'è un potenziamento ormonale radicale. Sarai sull'orlo dell'orgasmo in modo permanente; desidererai il cazzo ogni secondo. Ha l'ulteriore vantaggio di migliorare le tue tette. Non so se puoi vedere da dove ti trovi, ma sono già quasi raddoppiate di dimensioni. Probabilmente raggiungeranno il massimo tra la doppia e la tripla E.

Lei sorrise.

"Grazie Signore."

"C'è un nuovo compito per te ogni notte, Omega", disse Jack.

"Qualsiasi cosa, signore."

"Noterai un dildo montato al muro nell'atrio del tuo appartamento con una gabbia attorno. Ogni notte, invece di dormire nel tuo letto, devi fare una gola profonda con il dildo. La gabbia si bloccherà intorno alla tua testa e ti terrà lì, e mi aspetto che tu dorma in quella posizione. Ti allenerà la gola. Inteso?"

"Sì signore, capito."

"Brava ragazza."

E così Omega lasciò il suo letto e trovò la strada di casa proprio mentre il sole stava calando dal cielo e lo trovò lì, rosa e di gomma e fermo. Non era enorme - forse sei pollici. E pensava che avrebbe recuperato il sonno, quindi si è inginocchiata e ha avvolto le labbra attorno al cazzo e ha spinto fino a quando non è stata alla base e quasi conati di vomito. E il meccanismo si è bloccato intorno alla sua testa, e ha sentito un certo sollievo dalla tensione, e la sua fica pulsava ma non poteva strofinarla. E 1250 persone guardavano dalle telecamere in ogni angolo della stanza.

Sorrise mentre si addormentava.

____

Parte quinta in arrivo. Puoi contattare l'autore all'indirizzo verballicentia [at] g mail .com

Storie simili

Tesoro parte 3

In questa parte ho cambiato il mio stile di contorcersi. PS Mi piacerebbe sapere chi è la tua ragazza preferita, quindi per favore commenta. 'bussare' 'bussare' 'bussare' John si svegliò di soprassalto, dimenticando per un istante dov'era. Poi l'ha sentito di nuovo. 'Knock' 'Knock' 'Knock' ma questa volta è stato accompagnato da una voce dolce e salata, “servizio in camera”. Era Rosa. John si tolse le coperte dalla testa in tempo per vederla aprire il suo vestito da cameriera con un vassoio di pancake e sciroppo. Vedendo che John era alzato, Rose fece uno dei suoi allettanti sorrisi e si diresse...

1.1K I più visti

Likes 0

Lo Studio xxx

Arthur era il proprietario di 20 anni di uno studio porno, sua madre Sonia era attualmente a carponi leccando la figa della sua ragazza di 19 anni Betty Rogers, amava girare film lesbici ed era il suo più grande produttore di soldi. Anche Arthur aveva un segreto: era un maestro ipnotizzatore. Quindi sia sua madre Sonia che la sua ragazza Betty erano sotto il controllo mentale (suo). La mamma ora era un'esperta lecca fica, quando è stata ipnotizzata 3 mesi fa ha dovuto essere addestrata, da allora è apparsa in oltre 15 film lez, inclusa una coppia in cui recitava con...

1.1K I più visti

Likes 0

Il dominio finanziario di Steven Miller

Capitolo 1: Riparazioni Per la maggior parte dei bianchi, la loro risposta istintiva e condizionata alla semplice menzione della parola riparazione è gridare: La mia famiglia non ha mai avuto schiavi. Non pago alcun risarcimento! Voi neri dovete semplicemente superarla, la schiavitù era nel passato, lasciate perdere, per l'amor di Dio. Per Werner Steven Miller, Steven per molti, le sue percezioni erano completamente opposte. Steven aveva un desiderio radicato e irresistibile di pagare per i peccati del suo ipotetico padre; desiderava essere il cattivo animale domestico di una sadica dea d'ebano che lo avrebbe sottoposto alle sue richieste erotiche. Dato che...

940 I più visti

Likes 0

L'ascesa e la caduta di un ragazzo chiamato Rave parte 6

Affrontare la frustrazione sessuale Avevo 13 anni e mi odiavo ma non odiavo la mia vita. Avevo una ragazza che mi amava, la rispettata della mia banda, la paura dei miei nemici e più soldi di quanti ne avessi mai visti. Erano passati più di sei mesi da quando avevo conosciuto la vera fame, avevo un gruppo di amici che sarebbero andati al muro per me, avrei potuto fare sesso con una dozzina di ragazze diverse se avessi voluto, e non vivevo più nella paura i miei impulsi violenti potevo assecondare alcuni e ora potevo reprimere gli altri. Tutta questa nuova...

1.6K I più visti

Likes 0

Sabato pomeriggio_(0)

Come pretesto: questo è tutto vero al 100%. Nessun abbellimento, nessuna esagerazione e nessuna componente di fantasia. Era passato un po' di tempo dall'ultima volta che avevo visto Jim. Non parlavamo più come prima. Ci frequentavamo da adolescenti. Bevi qualche birra, mettiti a nudo. Per lo più esperimenti adolescenziali. Stavamo chattando online e all'improvviso mi ha detto Voglio venire a trovarti, è passato troppo tempo. Non ne ero sicuro, ma aveva ragione, era passato molto tempo. Aveva sempre avuto una certa presa su di me. Non posso spiegarlo. Ma da adolescente, aveva sempre amato venire su tutto il mio viso, pulirlo...

934 I più visti

Likes 0

Nel bene e nel male: la storia di Robert

La storia di Roberto Robert si svegliò quella mattina da una sensazione incredibile che non provava da molto tempo. Aprì gli occhi e guardò in basso per vedere sua moglie, Janet, che faceva scorrere lentamente la bocca su e giù per il suo cazzo. Alzò lo sguardo quando si svegliò e gli sorrise. Smise quello che stava facendo e si spostò sul suo corpo. Ha iniziato a baciarlo mentre si metteva a cavalcioni su di lui, allungandosi e guidando il suo cazzo dentro di lei. Una volta dentro, si è seduta e ha iniziato lentamente a cavalcare il cazzo di Robert...

906 I più visti

Likes 0

Una lezione per Liz

Capitolo 1 Sam e sua sorella minore Liz si sono incontrati per un caffè un pomeriggio di quest'estate. Sam e Liz non erano mai stati molto legati, soprattutto perché Sam aveva 11 anni in più di sua sorella minore Elizabeth o Liz, come le piaceva essere chiamata. Non si vedevano da un paio di mesi eppure vivevano nella stessa città. Sam era il tipo che ha lasciato che la sua carriera guidasse la sua vita e non si era mai sposato o si era sistemato davvero. Avrebbe avuto una ragazza occasionale, ma non ne è mai venuto fuori nulla e gli...

1.1K I più visti

Likes 0

Il preside, capitoli da 1 a 11

Capitolo 1. L'opportunità e la configurazione. Mia moglie ed io abbiamo deciso di uscire dalla corsia di sorpasso del mondo high tech. Abbiamo avuto l'opportunità di accettare i lavori che ci sono stati offerti da un amico che sapeva che eravamo un po' esausti. Era nel consiglio di una scuola privata che si occupava di bambini o giovani adulti che cercavano di mettere insieme le loro vite. Era per coloro che avevano preso la decisione difficile di provare a ottenere un diploma di scuola superiore dopo gli scontri con la legge. Era una specie di collegio per malviventi. Dal momento che...

1.4K I più visti

Likes 0

Paghi uno prendi due

Michael ha deciso di prendersi una notte libera dal suo lavoro di scorta, poiché una serata fuori in città era proprio ciò di cui aveva bisogno per ricaricare le batterie dopo una settimana davvero frenetica. Il molo 22 era un vecchio magazzino ristrutturato in una discoteca di recente apertura situata sulle rive del canale navale di Manchester. Era vicino al centro del paese ma abbastanza lontano da non arrecare disturbo a nessuno dei quartieri vicini. Dotato di un ristorante sul tetto che si affaccia sulle brughiere del Lancashire/Yorkshire, di un casinò con una cocktail lounge e di una delle sale da...

1.1K I più visti

Likes 0

ISTRUZIONE UNIVERSITARIA

Ho appena trovato questo sito l'altro giorno e finora lo adoro. Vorrei raccontarvi della mia prima volta con l'uomo sul sesso maschile, ma prima voglio parlarvi di me e di come sono arrivato al punto di fare sesso con un uomo. Sono un uomo di 53 anni divorziato da 30 anni. Vivo in una città che ha un college statale e possiedo un'azienda di autotrasporti. ma è successo tutto quando avevo 30 anni. Ero a Los Angeles a scaricare il mio camion e mentre lo scaricavano stavo pranzando dal carro del pranzo, dopo aver mangiato stavo buttando via la spazzatura e...

912 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.