La riunione-Parte I

808Report
La riunione-Parte I

Il vento le scompigliava i capelli rossi e ricci di Kim negli occhi mentre si fermava nel parcheggio aspettando con ansia l'arrivo dell'autobus. L'autobus che aspettava da 15 mesi. L'autobus che le ha riportato in braccio suo marito dall'altra parte del mondo. Non potrebbe essere più nervosa.

Le sue emozioni erano a dir poco un disastro ferroviario. Poteva stare ferma. La sua testa aveva un dolore sordo proprio intorno agli occhi, stava facendo del suo meglio per non piangere. La cosa peggiore di tutte, e c'era da aspettarselo, era che le faceva male la figa. Il suo perizoma nero era inzuppato dei suoi dolci succhi in attesa di suo marito. Si sentiva quasi in colpa per essersi sentita in quel modo, ma chi non l'avrebbe fatto? Non sentiva il suo fantastico cazzo dentro di lei da 15 dannati mesi!

Aveva i suoi modi per prendersi cura di se stessa. Ajay e lei erano molto aperte. Avevano parecchi giocattoli con cui lei poteva giocare su se stessa, o lui da usare su di lei. Inoltre aveva la sua ragazza Akira. Una piccola e sexy spogliarellista giapponese che avevano incontrato 2 anni prima e con cui erano diventati molto molto intimi. Ma non importa cosa, lo voleva ancora. Ogni notte prima di andare a dormire pensava a lui. La maggior parte delle sere deve cavarsela in un modo o nell'altro. Che si tratti di guardare uno dei loro tanti film porno fatti in casa, o semplicemente sdraiata a letto con il dito medio che massaggia costantemente il suo clitoride gonfio.

Adesso il suo uomo sarebbe tornato a casa. Poteva sentire ogni secondo ticchettio dell'orologio. Nessuna sorpresa per quanto riguarda i militari, l'autobus era in ritardo. Ma sapeva che sarebbe stato qui e non appena fosse sceso dall'autobus l'avrebbe presa tra le sue forti braccia e l'avrebbe inondata dei suoi dolci baci. Dio quanto le mancava tutto questo.

Kim era una bella donna. A 23 anni era alta esattamente 5 piedi. Aveva quello che suo marito chiamava il corpo "perfetto". Non era sempre così pronta a credergli, ma sapeva di essere sexy. Aveva grandi seni a D che si reggevano abbastanza bene. Anche quando era sdraiata sulla schiena erano ancora vivaci. Anche i suoi capezzoli da mezzo dollaro sono stati trafitti con cerchi da 10G di dimensioni di nichel. Lo aveva fatto così come la sua lingua due anni fa, poi 6 mesi dopo, lei e Ajay hanno deciso di uscire e farsi trafiggere le parti intime. Lei ottiene il suo cappuccio clitorideo con un piccolo bilanciere ricurvo e Ajay ottiene una scala a 3 gradini sulla parte superiore del suo cazzo. Kim aveva una piccola pancia a cui Ajay amava aggrapparsi quando le dava un cucchiaio da dietro, spesso parlando del giorno in cui il loro bambino vi risiedeva. Kim aveva il culo perfetto. Non troppo piccolo, ma nemmeno troppo grande. Non importa cosa indossasse per i jeans, ha sempre catturato l'attenzione degli uomini. Il suo culo sporgeva di qualche centimetro dalle sue tette ben toniche e si muoveva mentre camminava. Ajay adorava il suo culo. Specialmente quando la piegava alla pecorina e se la scopava. Anche lei.

Quindi eccola lì con la sua graziosa gonna di jeans che le pendeva forse 4 pollici sotto il culo e la sua graziosa canottiera senza reggiseno. Anche la ventosa giornata primaverile non aiutava i suoi capezzoli. Erano in piedi con i loro anelli che le spuntavano dalla camicia. Non le importava e sapeva che non l'avrebbe fatto nemmeno Ajay. Stava leggermente rimbalzando su e giù per l'anticipazione, facendo oscillare un po' la sua scollatura.

Dall'alto della strada sente il brontolio profondo di un motore diesel. Si voltò a guardare e finalmente vide un grosso pullman che si fermava al parcheggio della Posta PX. Il suo cuore ha perso un battito e la sua figa è diventata ancora più bagnata sapendo che era a pochi secondi dal sentire di nuovo il tocco di Ajay.

L'autobus si fermò davanti alla folla di circa 80 persone nel parcheggio. La portiera si spalancò ei soldati in uniforme dell'ACU iniziarono a uscire dall'autobus, a malapena in grado di trattenere le lacrime che gli sgorgavano dagli occhi. Kim ha notato che i primi 10 circa soldati scesi dall'autobus erano tutti privati. Proprio come aveva sospettato. Il comandante della compagnia di Ajay, un maggiore appena promosso, avrebbe ordinato i suoi uomini in base al grado. Prendendosi sempre cura prima dei suoi privati, poi dei suoi sottufficiali, quale era Ajay, e poi dei suoi ufficiali e di se stesso per ultimo. Era un uomo dannatamente buono e giocava sempre bene.

Uomini e donne civili stavano correndo verso i loro soldati. Bambini nelle braccia di alcune persone, niente in altre. Tutti piangevano increduli che il loro soldato fosse finalmente a casa. L'ultimo Sottufficiale sceso dall'autobus, e circa la quarantesima persona, era Ajay. Kim ha combattuto duramente ma ha perso la battaglia con le lacrime agli occhi. Era uno spettacolo così gradito. Le lacrime le rigarono il viso mentre si faceva strada verso di lui.

Quando arrivò a circa 5 piedi di distanza, gli corse incontro e gli saltò tra le braccia. La prese senza sforzo. Era alto anche 6 piedi. Ben fatto e ben abbronzato ora grazie al sole iracheno. I suoi capelli erano normali, alti e stretti. Indossava i suoi ACU con il suo grado di sergente sul davanti e le toppe della sua unità sulle spalle. Il berretto era sulla sua testa leggermente inclinato a destra. Represse l'impulso di spogliarlo dell'uniforme proprio lì e invece gli tolse la testa dal collo e lo baciò profondamente sulle labbra. Le loro lingue fanno ballare gli innamorati che non avevano fatto in 15 lunghi e difficili mesi, ma non hanno nemmeno perso un colpo.

"Oh mio Dio piccola, non pensavo che saresti mai arrivato qui!" Disse allontanandosi per un secondo prima di tornare a baciarlo ancora una volta.

"Sono qui amore mio. Sono qui."

Non hanno perso tempo. Ajay la mise giù e la prese per mano. Cominciarono a camminare verso l'altra estremità del parcheggio dove Kim aveva parcheggiato la sua auto quella mattina. Ci sarebbe stato un pranzo di benvenuto a mezzogiorno, ma mancavano 2 ore. Ciò significava 2 ore di tempo che doveva trascorrere con il marito tanto mancato.

Ad ogni passo che facevano, il clitoride di Kim diventava sempre più gonfio a causa del suo anello del cappuccio che si sfregava direttamente su di esso. Sapeva cosa stava pensando Ajay ed entrambi sapevano che non c'era niente di sbagliato in questo. Alla fine arrivarono alla sua macchina, una Nissan 350Z di un anno che aveva caricato con il turbo non molto tempo prima di partire. Lei gli porse le chiavi e lui aprì il portello, gettando la borsa da viaggio e lo zaino nel retro e chiudendolo. Lei andò al suo fianco e lui al suo. Salirono, accesero la macchina e si diressero verso casa.

In macchina riusciva a malapena a controllarsi. Aveva la mano sulla coscia di Ajay, sentendo il suo grosso cazzo gettargli i pantaloni e lui spostò la mano sulla parte superiore delle sue cose nude a sinistra. Mosse la mano verso l'alto, raggiungendo il suo perizoma fradicio e la guardò sorridendo.

"A qualcuno sono mancato, eh?" chiese timidamente.

"Non avete idea. Portaci a casa Ajay. Ho bisogno di averti dentro di me in ogni modo possibile il maggior numero di volte possibile. implorò Kim.

"Come si desidera." disse, spingendo la macchina in prima marcia e decollando.

-------------------------------------------------- -----------------------------------


Dieci minuti dopo avevano parcheggiato l'auto nel loro garage ed erano entrambi avviati verso la porta. Erano a meno di 2 piedi all'interno della porta quando si voltarono l'uno verso l'altro, si abbracciarono e ricominciarono a baciarsi. Hanno esplorato i corpi l'uno dell'altro. La sua mano vagò sul suo culo, tirandole su la gonna e afferrandone una manciata. La sua scendeva lungo la sua schiena, e una scendeva sul davanti, giù sopra la giacca, su sotto e gli allentava la cintura. Poi ha fatto scivolare la mano dentro i suoi pantaloni e ha afferrato il suo cazzo molto spesso lungo 8 pollici.

Guardandolo, disse: "È ora che io giochi di nuovo con il mio giocattolo!"

Senza protestare lo spinse indietro contro il muro e gli tirò giù pantaloni e boxer mentre lui si toglieva la giacca. Scese con i pantaloni alle ginocchia. Ha preso il suo grosso cazzo in mano e l'ha adorato per circa 2 secondi prima di baciargli la testa e iniziare a far roteare la sua lingua e l'anello della lingua intorno alla sua testa e ha lanciato la sua fessura. Lo accarezzò lentamente su e giù mentre lo sollevava e gli leccava le palle fino alla punta.

Si lasciò sfuggire un gemito. Sentire la bocca calda di sua moglie sul suo cazzo per la prima volta in 15 mesi lo ha quasi fatto venire proprio lì. Tornò di nuovo alla testa e se la prese in bocca. Si assicurò di non toccarlo con i denti e iniziò a muovere su e giù il suo cazzo con la bocca. L'ha fatta a metà la prima volta, poi a tre quarti la successiva e poi la terza volta è tornata al suo ultimo punto, ha rallentato un po' per rilassare i muscoli della gola e ha proceduto alla gola profonda di tutto il suo cazzo . Lo ingoiò e questo fece uscire Ajay con un piccolo guaito e quasi venne.

Poteva già prenderlo. La sollevò da sotto le spalle e la condusse indietro attraverso la casa fino al soggiorno. Si tolse la maglietta e ora era nudo. I suoi addominali duri e i muscoli che si flettevano mentre si muoveva. Questo ha reso Kim ancora più bagnata. Si tolse la camicia appena prima che lui la riadagiasse sul divano. Mentre lo faceva, si inginocchiò sul pavimento e le tolse il perizoma. Si è seduto lì adorando la sua figa. Le sue piccole labbra morbide erano tutte gonfie per la sua eccitazione. Il suo clitoride gonfio e i suoi gioielli di figa lucenti. Era completamente rasata tranne che per un cuoricino rasato e tagliato nella parte superiore della sua figa sopra la sua fessura.

Aspettare ancora non era un'opzione. Si è trasferito nella sua figa. Leccare e succhiare le sue labbra. Prendendoli in bocca mentre inspira. Assaporando il dolce profumo della sua figa. Si avvicinò al suo piccolo buco stretto. Leccandolo delicatamente e poi infilando lentamente la sua lingua dentro di lei. Non aveva l'anello della lingua in quel momento, quindi per lui era più facile infilare la lingua dentro di lei. L'ha scopata con la lingua per un minuto e poi l'ha tirata fuori e si è avvicinato alla sua clitoride in attesa. Le prese la clitoride tra le labbra e la tirò dolcemente e la succhiò allo stesso tempo. Rilasciandolo si abbassò su di esso coprendolo con la bocca e leccandolo furiosamente con la lingua. Questo l'ha fatta impazzire.

“Oh mio Dio, oh mio Dio. Questo è tutto bambino. Mangia la mia figa. Succhia il mio dolce clitoride. Oh mio Dio quanto mi sei mancato!!!!”

Nessuno dei due ce la faceva davvero più a lungo. Si sedette e si avvicinò a lei. Si chinò e la baciò sulle labbra, tenendole una delle tette in una mano, l'altra appoggiata sulla sua vita. Il suo cazzo era appoggiato alla sua figa. Lei inarcò i fianchi permettendo al suo cazzo di cadere fino all'apertura della sua figa e prima che lui potesse fare qualsiasi cosa per fermarla o stuzzicarla si spinse fino in fondo sul suo cazzo. Un forte rantolo sfuggì a entrambi mentre si abbracciavano istintivamente.

Rimasero seduti così per un minuto, senza muoversi e respirando appena. Entrambi stavano singhiozzando sommessamente. Si amavano profondamente e questa connessione era qualcosa di cui entrambi avevano bisogno. Ajay si alzò a sedere e le baciò le lacrime.

“Non piangere più amore mio. Sono qui con te. Sono qui. Non vado da nessuna parte amore mio. le disse dolcemente.

Kim lo fissò profondamente negli occhi, con le lacrime che ancora le sgorgavano. Allungò la mano e gli asciugò le lacrime e disse; “Lo so piccola. Mi sei mancato così tanto. Come niente prima nella mia vita. Sono così grato di riaverti con lei e tutto intero.

Detto questo non c'era più niente da dire. Hanno iniziato a fare l'amore. Ajay le mise le mani sulla vita, guardandola negli occhi mentre iniziava a muoversi dentro e fuori di lei. Lei lo guardò dritto negli occhi, con una mano sul suo fianco e l'altra che tracciava su e giù le ferite ei tagli del petto e dello stomaco. Si chinò e morse e Ajay si chinò per condividere un bacio. Si baciarono a lungo e profondamente. Le loro lingue danzavano l'una sull'altra, le loro braccia si avvolgevano intorno al corpo dell'altro come per assicurarsi che l'altro non potesse scivolare via, pensavano che entrambi sapessero che era l'ultima cosa che entrambi volevano.

Si sono mossi insieme così sul bordo del divano per un po'. Lui scivola dentro e fuori dalla sua figa stretta e bagnata. In poco tempo però lo fece tirare fuori e poi lo fece sedere dov'era. Poi lo scavalcò e si sedette sul suo cazzo. Amava questa posizione perché gli permetteva di essere così vicino a lei e gli permetteva anche il miglior accesso per sentire e accarezzare il suo corpo. Anche a lei piaceva per lo stesso motivo. Si strinse contro di lui. Sentendo il suo grosso cazzo entrare e uscire dalla sua figa bagnata.

All'inizio si sedette, entrambe le mani sul suo sedere. Ma rapidamente le sue mani iniziarono a vagare e ben presto trovarono la strada fino al suo petto. Prima le ha preso la tetta sinistra e ci ha avvicinato la bocca. Leccando e succhiando il capezzolo ei suoi gioielli, fece provenire più suoni da Kim. Le sue mani erano sui suoi deltoidi, spingendo avanti e indietro sempre più forte per macinare il suo cazzo nella sua figa più forte e più profondo. Poi le prese la tetta destra e iniziò ad accarezzarla. Ha succhiato e giocato. Poi iniziò a muoversi avanti e indietro tra di loro quando la sua mano destra scese sul suo stomaco e la posò lì, con il palmo rivolto verso il basso.

Lo sentì smettere di suonare e lo guardò, rendendosi conto di dove fosse la sua mano e che la stava guardando direttamente. Lo guardò negli occhi e lui li vide gonfiarsi di nuovo. Poi ha parlato.

"Sai cosa significa essere a casa ora, vero?"

Lei sorrise rendendosi conto di ciò che aveva appena detto. Il suo sorriso continuò a crescere mentre le lacrime le salivano agli occhi. Lei ha risposto con: "Finalmente riusciamo a mettermi incinta..."

Riusciva a malapena a far uscire le parole dalla sua bocca prima che entrambi scoppiassero. Tutto è cambiato. Entrambi si avvicinarono e lei iniziò a scopare vigorosamente il suo cazzo dentro e fuori di lei. Il suo corpo ora non solo desiderava un orgasmo dalla sua figa, ma anche da lui. Voleva il suo sperma dentro di lei e lo voleva adesso.

Si strinse contro di lui sempre più forte. Entrambi si stavano muovendo insieme ora con un senso di urgenza. Scopavano sempre più forte. Andò sempre più in profondità dentro di lei finché lei disse per prima; “Oh piccola, è così. Sto venendo. Finalmente sto venendo. È da parecchio tempo. Piccola, vieni con me. Vieni con me. Sborra dentro di me piccola. Vieni dentro di me!!!

Sentirla pronunciare quelle parole era tutto ciò di cui aveva bisogno. Cominciò a spingere i suoi fianchi dentro di lei sempre più forte. Sentendo la sua figa contrarsi attorno al suo cazzo. Cominciò a sentire l'inizio di un enorme orgasmo provenire dalla sua figa. Ha pompato più forte e più veloce. Sempre più in profondità finché non sentì le sue palle gonfiarsi e finalmente iniziare a purgare lo sperma da se stesse e su per il suo cazzo.

“Qui vengo piccola. Qui vengo!!! Sto per venire dentro di te piccola. Qui vengo!

Con ciò ha iniziato a sparare il suo carico nel profondo della figa di sua moglie. 15 mesi di sperma represso. Deve aver pompato 8 o 9 volte. Così tanto sperma che la terza volta aveva già cominciato a gocciolare fuori dalla sua figa e sul suo cazzo e sulle sue palle.

Entrambi sono venuti così forte, specialmente Kim, che dopo l'orgasmo si sono semplicemente seduti sul divano. Il suo cazzo è ancora semiduro dentro di lei. Si sono seduti lì. La testa di lei sulla sua spalla e quella di lui sulla sua nuca. Le loro mani sul corpo dell'altro. Sto solo respirando. Erano entrambi in paradiso.


PARTE 2 E ALTRO IN ARRIVO!!!!

Storie simili

Una fantastica vacanza

Cosa fa una donna di circa 30 anni divorziata di recente quando il suo posto di lavoro ha una vacanza di 2 settimane? Beh, vai in vacanza, naturalmente. Il mio ex marito era una persona controllante, aveva bisogno di fare le cose a modo suo nel suo programma. Ma mi aveva fatto sentire a mio agio, immagino che stare con qualcuno dai 20 ai 30 anni lo faccia. Ma sono contento che quel capitolo della mia vita sia finito. Ho potuto vedere i segni un paio di anni fa e penso che inconsciamente volevo comunque uscire dal matrimonio. Ma è stata...

2.1K I più visti

Likes 0

Il mistero del ritiro parte 2_(0)

Il mistero del pickup parte 2 Cindy era stata un'accompagnatrice occasionale che era diventata un'avventura notturna per John, ma dopo che se ne era andata c'era un vero vuoto nella sua vita. Poi l'aveva vista di nuovo alla parata e aveva scoperto che era la figlia diciassettenne del capo della polizia e la sensazione di vuoto era stata sostituita dalla paura. Poi di punto in bianco si era presentata a casa sua e gli aveva detto che sarebbe tornata tra un paio di mesi quando avrebbe compiuto 18 anni. John non riusciva a togliersela dalla testa e in realtà è passato...

2.4K I più visti

Likes 0

Il padrone vuole, il padrone ottiene

Ero in piedi nel mio soggiorno, con indosso i vestiti che mi aveva mandato, calzini neri al ginocchio, perizoma nero, reggiseno nero e un vestito corto trasparente gettato, adorava vedere cosa sarebbe stato presto suo. Il mio Maestro sarebbe tornato in meno di dieci minuti. Dopo l'ultima ora di sms, mi aveva detto che stasera ci sarei stato dentro Ho aperto la porta e lui è entrato e si è voltato verso di me mentre chiudevo la porta, quando mi sono girato la sua mano è andata dritta ai miei capelli, afferrandone un grosso pezzo, mi ha tirato indietro il collo...

1.4K I più visti

Likes 0

Mio marito non lo sa_(0)

Ciao a tutti, beh, questa è la mia prima storia che scrivo sulle mie esperienze sessuali e spero che vi piaccia. Mi chiamo Kristy, ho 29 anni, vivo sulla costa settentrionale del NSW, molto piccola solo circa 5 piedi 2, ho un seno estremamente grande per la mia taglia, una bella figa e un culo piccoli da abbinare, questa storia parla di un incontro sessuale che ho avuto con un ragazzo con cui sono diventato amico mentre lavoravo per una grande azienda di vendita al dettaglio. Era il nostro fattorino ed era molto più anziano, sulla cinquantina ma sembrava molto più...

835 I più visti

Likes 0

Bloccato con la nipote

CAPITOLO 1 Vivo in un appartamento in una casa bifamiliare. Il mio padrone di casa è una simpatica signora anziana. Andiamo d'accordo. La aiuto a fare la spesa, faccio commissioni e faccio piccole riparazioni e manutenzioni in casa. Un tardo pomeriggio stavo guardando la TV quando ho sentito bussare freneticamente alla mia porta. Una ragazzina, immagino un'adolescente, era lì in piedi. Indossava una lunga camicia da notte con i calzini. Ha detto che sua nonna era malata e aveva chiamato i servizi di emergenza sanitaria, posso aiutarla? Mi precipitai nel soggiorno dove sua nonna era sul pavimento. Sembrava molto pallida e...

706 I più visti

Likes 0

Attraverso l'eternità (L'infinito) Libro 3 - Capitolo 12

Il Cavalierato Dopo quella maledetta serata, Noah non aveva fretta di uscire dai bagni, e il fatto di avere la stanza tutta per sé era una gradita serenità. Inoltre presto sarebbe tornato a vivere per strada, dove i bagni caldi erano pochi e rari. Era bello assaporarlo finché poteva, così come la sensazione di un'uniforme fresca. Si fermò nella sala mensa e prese del pane e una mela, poi tornò al suo dormitorio, dopo aver trascorso le ultime ore bramando la morbidezza del suo letto come una vecchia fiamma. Sembrava che non appena chiudeva gli occhi, si aprivano al suono di...

585 I più visti

Likes 0

Leggi dell'attrazione: The Playgirl

NOTA DI FACEBOOK Lunedì 7 settembre 2015 5:13 ora del Pacifico Anche l'attrazione ha delle leggi, ad esempio un cane cagna vuole che vengano seguiti determinati principi prima di colpire e iniziare comunque ad avere rapporti. Dal mio punto di vista, queste sono le principali leggi di attrazione che ho imparato sperimentando sia l'amore che il sesso. 1. Non chiedere mai sesso a un uomo. Sì, mi hai capito bene. Agli uomini non piace quando le donne chiedono loro di fare sesso. Faranno finta di non aver sentito quello che hai detto correttamente, o cambieranno immediatamente argomento, o ti diranno che...

591 I più visti

Likes 0

Due esibizionisti si incontrano

Due esibizionisti si incontrano Recentemente sono dovuto andare nel New Jersey per lavoro. Una volta finito il lavoro ho deciso di scomparire per un po'. Ho spento il cellulare e dopo un viaggio in autobus sono arrivato in una città di medie dimensioni dove non ero mai stata prima. Nessuno mi conosceva o gli importava. Ho affittato una camera d'albergo e mi sono rilassato per la prima volta in un paio di settimane. Dopo tre giorni passati a dormire e mangiare stavo diventando ansioso. Non ero riuscito nemmeno a espormi alla cameriera. Faceva sempre le pulizie mentre ero via. Il tempo...

428 I più visti

Likes 0

Lo Studio xxx

Arthur era il proprietario di 20 anni di uno studio porno, sua madre Sonia era attualmente a carponi leccando la figa della sua ragazza di 19 anni Betty Rogers, amava girare film lesbici ed era il suo più grande produttore di soldi. Anche Arthur aveva un segreto: era un maestro ipnotizzatore. Quindi sia sua madre Sonia che la sua ragazza Betty erano sotto il controllo mentale (suo). La mamma ora era un'esperta lecca fica, quando è stata ipnotizzata 3 mesi fa ha dovuto essere addestrata, da allora è apparsa in oltre 15 film lez, inclusa una coppia in cui recitava con...

2.2K I più visti

Likes 0

Le figlie controllate dalla mente di papà Capitolo due: Regalo di compleanno alla ciliegia della figlia

Le figlie controllate dalla mente di papà Capitolo due: Regalo di compleanno alla ciliegia della figlia Una storia di controllo mentale con fibbia per cintura Per mionome3000 Copyright 2020 Note: Grazie a WRC264 per la lettura beta di questo! Il mio quarantaquattresimo compleanno non era andato affatto come mi aspettavo. Come avrei potuto prevedere che la mia figlia più giovane Tonya sarebbe diventata così civettuola, che avrebbe finito per impalare la sua figa vergine sul mio cazzo e cavalcarmi finché non fossimo venuti entrambi? L'idea di fare sesso con Tonya, figuriamoci con una qualsiasi delle mie figlie, era stata un'idea estranea...

2.3K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.