Ora è la tua occasione, ragazzo

786Report
Ora è la tua occasione, ragazzo

Storia di Fbailey numero 415


Ora è la tua occasione, ragazzo


La nostra famiglia è piuttosto unita e abbiamo sempre compagnia nei fine settimana. Papà è vicepresidente in un'azienda manifatturiera qui in città, mamma è segretaria esecutiva in un'altra azienda manifatturiera in città, e io ho quattordici anni e andrò al liceo in autunno. La terza media è un po' spaventosa per me. Essere un nerd informatico, vergine, e avere una grande casa nella parte migliore della città mi renderà sicuramente un bersaglio per gli atleti. Non vedo l'ora di farlo.

La nostra camera familiare era il luogo d'incontro generale. Aveva un enorme televisore, una cineteca e un ottimo sistema audio. Le porte scorrevoli in vetro si affacciavano sull'ampio cortile. C'erano una piscina interrata, una vasca idromassaggio e una piscina per bambini rimasta da quando ero bambino.

C'era anche un bar ben fornito con diversi frigoriferi pieni di birra e soda. Papà aveva persino una cantinetta piena di bottiglie, ma la maggior parte del vino che bevevano non aveva bisogno di essere fredda.

La festa quel fine settimana era per festeggiare il diploma di mia cugina Tina e l'ammissione in un buon college. A diciannove anni ce l'aveva fatta. Era bella, era intelligente ed era sempre molto popolare.

I suoi genitori sono venuti presto per aiutarla a preparare le cose per la sua festa. Tina si è innervosita, è venuta in camera mia e mi ha chiesto di portarle di nascosto dell'alcol. Quando le ho chiesto cosa volesse, ha detto che le piacevano molto i Tequila Body Shots. Ha detto che leccare il petto di un ragazzo l'ha davvero eccitata.

Sono andato in soggiorno, ho trovato papà e gli ho detto che Tina voleva fare Tequila Body Shots. Sorrise e tirò fuori una nuova bottiglia di tequila, tagliò due lime interi e li mise in una ciotola, e poi mi infilò una saliera nel taschino della camicia.

Mentre me ne andavo, papà ha detto: "Ora è la tua occasione, ragazzo".

Ho guardato di nuovo papà e lui stava fingendo di tenere i fianchi di una donna invisibile mentre le spingeva il cavallo. Mi ha sorriso per tutto il tempo.

Ho pensato a quello che aveva detto sul fatto che fosse la mia occasione. La mia occasione per cosa! Poi alla fine mi è venuto in mente che voleva che facessi ubriacare mia cugina per poterla scopare. Tutta merda! Non c'è da stupirsi che mio padre fosse così gentile con l'alcol e il lime.

Quando sono entrato nella mia camera da letto ho guardato la mia bellissima cugina. Sembrava raggiante. Il suo trucco, i suoi capelli e persino le sue unghie erano eleganti. Indossava un reggiseno di pizzo fantasia bianco sotto una camicetta di seta gialla e indossava una minigonna corta nera che mi permetteva di intravedere le sue mutandine bianche anche con le ginocchia premute insieme. Ho chiuso a chiave la porta della mia camera da letto e ho liberato un posto sulla mia scrivania per le sue cose. Pensavo di aver dimenticato un bicchierino, ma papà ne aveva messo uno nella ciotola del lime.

Tina ha aperto la bottiglia e si è versata un bicchierino fino all'orlo. Sorrisi tra me e me mentre realizzavo cosa aveva fatto papà. Aveva diversi bicchierini che sembravano tutti uguali all'esterno ma avevano pareti da spesse a sottili che contenevano ovunque da tre quarti di oncia a un'oncia a un'oncia e mezza. Papà aveva dato a Tina il doppio bicchierino.

Tina mi ha sorpreso quando ha detto: “Togliti la merda. Ho bisogno di un bel forziere da usare.

Dopo che mi sono tolto la maglietta, Tina mi ha fatto sedere sulla sedia girevole della scrivania, mi ha leccato il capezzolo sinistro e poi mi ha cosparso di sale. Poi mi ha tirato fuori i pantaloni e mi ha infilato il bicchierino nei pantaloni. Poi si è inginocchiata tra le mie ginocchia, ha afferrato uno spicchio di lime e ha leccato via il sale, ha abbassato la testa e ha preso il bicchiere in bocca e poi ha morso il lime. Oh! Tremò dal sapore ma mi sorrise. Ha detto che ne aveva fatte sei prima, ma a causa della festa probabilmente avrebbe dovuto fermarsi a tre o quattro. Ho solo sorriso.

Il secondo colpo è stato dal mio capezzolo destro. C'è stata una pausa dopo il suo secondo colpo per lasciarlo assorbire o qualunque cosa l'alcol ti abbia fatto.

Dopo un po' Tina disse: “Togliti i pantaloni. Voglio leccarti le palle per il prossimo.

Ho risposto: “Assolutamente no! Se devo spogliarmi anche tu.

Dopo averci pensato un momento, ha detto: "Hai assolutamente ragione".

Si alzò ma era un po' instabile in piedi. Si sbottonò la camicetta gialla e la posò sull'altra mia sedia. Si tolse la gonna e vi mise anche quella. Poi mi ha sorriso mentre si toglieva il reggiseno e mi ha dato la prima occhiata al seno di una donna. Erano rotondi, sodi e avevano estremità rosa con capezzoli rosa. Alla fine si è tolta le mutandine per mostrarmi com'era la figa di una vera donna. Il cespuglio sopra la sua fessura si intonava con i capelli della sua testa e la parte inferiore era calva.

Tina mi ha guardato e ha detto: "Va bene, ora tocca a te, piccolo stallone".

Mi alzai e mi tolsi i pantaloni e le mutande. Poi mi sono seduto di nuovo.

Tina ha detto: “Non posso leccarti le palle se ci sei seduto sopra. Sali sul letto, sulla schiena, con le ginocchia al petto. Ha preso il sale, il lime e il colpo, poi si è avvicinata a me. Mi ha leccato le palle come se volesse divorarle. Il sale andava dappertutto e il bicchiere era appoggiato contro il mio buco del culo. Ha fatto un respiro profondo, mi ha leccato le palle, ha infilato il naso nel mio buco del culo e ha bevuto quel terzo bicchierino prima di addentare il lime.

Tina ha detto: "Fai uno di me".

Ho risposto: “Non bevo. Inoltre mio padre mi ucciderebbe.

Tina ha detto: "Va bene, allora usa l'acqua".

Alla sua indicazione mi è piaciuto il suo capezzolo sinistro l'ho salato e l'ho leccato di nuovo lavando il sale con un po' d'acqua. Quella calce però mi ha quasi ucciso. Il mio secondo colpo era fuori dal suo capezzolo destro. Quando si è trattato di leccarle le palle, però, ha arrotolato la figa come un tavolino per me. A quel punto si sentiva abbastanza bene, quindi ho aperto le labbra della sua figa e le ho leccato l'intera lunghezza della fessura della figa, l'ho salata con parsimonia e poi l'ho leccata di nuovo. Mi è piaciuto il sapore anche con il sale e l'ho leccata ancora qualche volta.

Tina ha detto: “È così bello. Vieni su di lei e scopami.

Ho detto: "Ma tu sei mio cugino".

Tina disse: “Non preoccuparti così tanto. Non sarai il cugino di primo grado che mi sono scopato.

La mia mente si chiedeva quanti altri cugini avesse, ma tutto quello a cui riuscivo a pensare erano cugine femmine dato che sono l'unico maschio da questa parte della sua famiglia.

Neanche lei avrebbe accettato un no come risposta. Tina mi ha tirato su finché non ha potuto baciarmi, poi ha afferrato il mio cazzo e se l'è infilato nella figa. Wow, papà aveva ragione, questa era la mia occasione.

Ho fottuto Tina come se sapessi cosa stavo facendo. Anche lei pensava che sapessi cosa stavo facendo. Lei gemette e gemette e si spinse contro di me. Quando vengo dentro di lei mi ha stretto di più e mi ha ringraziato per averla scopata. Perché mi stesse ringraziando non l'avrei mai saputo, era lei che avrei dovuto ringraziare. Ha ottenuto la mia verginità. Una matricola quasi del liceo aveva appena scopato una matricola quasi del college e aveva perso la verginità. Anche se lo dicessi ai miei amici, non ci crederebbero.

Tina ha detto: "Fammi fare un altro colpo dal tuo meraviglioso cazzo e ti lascerò scopare di nuovo".

Ho detto: "Va bene, ma i miei amici non ci crederebbero mai".

Tina sorrise e disse: “Allora, se vuoi, scatta anche a me. Prendi anche qualcuno di voi che mi scopa se vuoi. Prenderò un po' di me per succhiare il tuo cazzo salato.

Ho preso la mia fotocamera digitale da dodici megapixel e l'ho accesa. Tina ha posato per me e poi ha preparato il suo prossimo drink. Mi sono sdraiato e ho guardato mentre la mia bellissima cugina succhiava il mio cazzo in bocca per bagnarlo e poi salarlo. Presto se lo stava risucchiando in bocca per un'altra foto. Ho dovuto chiedermi: "Perché mi permetteva di fotografarla nuda?" Ovviamente si fidava di me per non diffonderle in giro, ma poi le avevo detto di nuovo che i miei amici non avrebbero mai creduto che l'avessi scopata. Forse era semplicemente troppo ubriaca per sapere cosa stava dicendo.

Dopo quel colpo di tequila, Tina si è accovacciata sul mio cazzo e si è sollevata abbastanza in alto da farmi fotografare il mio cazzo dentro di lei. Chi sano di mente avrebbe mai creduto che fosse il mio cazzo dentro di lei?

Le ho chiesto di allontanarsi da me in modo da poter puntare la mia macchina fotografica su qualcosa e farci riprendere entrambi. Lei sorrise e disse: "Ne vorrei una copia".

Ho posizionato la fotocamera sulla mia scrivania, ho ingrandito il suo corpo per le dimensioni e sono saltato sul letto con lei. Avevo il mio cazzo dentro di lei e la sua gamba sollevata quando è scattato il flash. L'ho fatto altre volte. Tina ha suggerito alla pecorina e poi di nuovo con lei sopra. Era molto collaborativa e anche lei si sentiva abbastanza bene. Quel quarto colpo doppio era tutto ciò di cui aveva bisogno. Si sentiva davvero bene. È entrata nel mio bagno con me proprio dietro di lei. Ha fatto pipì e si è lavata la figa mentre facevo delle foto. Ha posato accanto a me per qualche altra foto mentre eravamo entrambi nudi. Poi l'ho guardata mentre si metteva le mutandine e posava, il reggiseno e posava, e poi la minigonna e posava. Alla fine si è messa la camicetta e ha posato di nuovo. Ho ricevuto un bacio prima di andare alla sua festa in perfetto orario.

Papà mi lanciò uno sguardo interrogativo e io gli sorrisi e gli feci un cenno.

Tina era l'anima della festa. Ha ricevuto molti regali e ha ricevuto molti soldi per il college. Sono rimasto solo sullo sfondo a fotografarla con i suoi ospiti. Verso la fine della serata Tina ha chiesto a papà di farmi qualche foto con lei, dato che ero stato dietro la macchina fotografica tutta la notte.

Mentre usciva di casa mi baciò proprio sulle labbra davanti ai nostri genitori e disse: “Tornerò domattina. Voglio vedere tutte le foto che hai scattato stasera.

Avevo sentito la parola "tutto" enfatizzata mentre parlava.

La mattina dopo Tina si presentò come promesso e papà la mandò su in camera mia. Ero seduto al mio computer quando è entrata e ha chiuso a chiave la porta della mia camera da letto.

Ha detto: “Voglio iniziare prima con le belle foto. Sai quelli in cui ero nudo. Se sono buoni, te ne lascerò prendere un po' di più ora che sono sobrio. Spero tu abbia ancora quella bottiglia di tequila. Ho voglia di bere ancora qualche drink. Hai voglia di scoparmi ancora qualche volta cuginetto?"

Ho sorriso e ho indicato la bottiglia, il bicchierino e una ciotola fresca di spicchi di lime grazie a papà.

Tina ha guardato tutte le nostre foto scattate nella mia camera da letto. Le piacevano alcuni di loro, ma ha detto che avrebbe potuto avere un aspetto migliore in alcuni di più. Poi abbiamo guardato le foto della festa. Ne scelse diversi che voleva che facessi stampare per il suo album.

Dopodiché ci siamo spogliati e lei ha iniziato a posare nella mia stanza come una fottuta modella di Playboy o qualcosa del genere. Non riuscivo a crederci quando è diventata davvero strana e ha aperto le labbra della figa per me, si è morsa il capezzolo e si è scopata con la regina di giada del mio set di scacchi, poi ha usato la mia regina di onice nera dopo. Mi è piaciuto molto quando ha infilato un alfiere nel suo buco del culo allo stesso tempo. Quelle regine erano alte otto pollici e quell'alfiere era alto cinque pollici. Quel set di scacchi è stato un regalo di papà quando ho vinto il mio primissimo campionato statale di scacchi all'età di dieci anni. Potrei non lavarli o usarli mai più dopo questo.

Tina ha visto il nodo nei miei pantaloni e mi ha spogliato in modo che potessi fare l'amore con lei. Non aveva bevuto e mi voleva ancora. Ovviamente volevo lei.

Fare l'amore con lei senza una macchina fotografica era bello perché tutto quello a cui riuscivo a pensare era fare l'amore con lei. Mi sono goduto ogni secondo di ogni minuto in cui il mio cazzo era dentro di lei. Per un quattordicenne scoparsi un diciannovenne è una cosa molto carina, ma per quel diciannovenne essere tuo cugino è molto meglio. Scoparla da sobrio come una pietra era molto meglio che scoparla anche ubriaca. Potevo sentire l'interno scivoloso della sua figa contro l'esterno del mio cazzo. Mi sentivo così bene sotto la testa del mio cazzo che alla fine ho dovuto venire. Apparentemente coincise con il suo orgasmo perché entrambi tremavamo di intenso piacere.

Il mio cellulare tintinnava sulla mia scrivania e quando l'ho controllato c'era un messaggio di mio padre che mi diceva di controllare fuori dalla mia porta. Quando l'ho aperto una fessura c'era una pizza e un secchiello pieno di soda. Rispondo: "Grazie papà".

Quel giorno io e Tina abbiamo fatto l'amore, abbiamo fatto delle foto e ci siamo divertite tantissimo. Abbiamo ordinato cinese per cena e abbiamo avvertito papà che sarebbe arrivato. Ha pagato e l'ha consegnato nella mia stanza. Tina ha anche passato la notte nel mio letto. La mattina dopo, quando siamo scesi a fare colazione, mamma e papà semplici ci hanno chiesto se ci siamo divertiti.

Tina ha detto: “Ho avuto il miglior tempo di sempre. Grazie per aver ospitato la mia festa di laurea e grazie per avermi permesso di passare la notte. Ho intenzione di spendere molto di più prima di andare al college a metà agosto.

La mamma era quella che diceva: “Tina entra quando vuoi e vai dritta nella sua camera da letto. Sei sempre il benvenuto."


Fine
Ora è la tua occasione, ragazzo
415

Storie simili

L'afair2

HO PENSATO CHE VISTO CHE STIAMO PROVANDO COSE NUOVE PRIMA DI ENTRARE NEL SUO CULO, VOGLIO CHE LEI MI PREGA DI SCOPARE IL SUO CULO. Sono andato e ho preso del ghiaccio e 3 mollette. LE HO CHIESTO SE LE PIACE ESSERE LEGATA AL LETTO NON HA RISPOSTO, COSÌ L'HO SCHIACCIATO IL CULO PIÙ DURAMENTE CHE POTREBBE POI afferrerle i capelli tirando indietro la testa e le ho detto che TI HO CHIESTO A? RISPONDI O TI SCHIACCIA ANCORA. CON LA PAURA NEGLI OCCHI E IL DESIDERIO CHE GOCCIA DALLA FIGA, HA DETTO CHE LE PIACIUTO. Sono scivolato sotto di lei...

1.4K I più visti

Likes 0

HOBO - Capitolo 15

CAPITOLO QUINDICI Iniziammo l'anno successivo ancora più frenetico del precedente. Il ristorante era decollato molto più velocemente del previsto e Michelle lavorava dalle dodici alle quattordici ore al giorno. Aveva assunto Eddie Sampson come manager che la teneva libera di occuparsi della cucina. Aveva anche assunto un altro cuoco e un'altra cameriera. Entro giugno quasi tutte le sere dovresti aspettare un tavolo tra i trenta ei quarantacinque minuti. Michelle sarebbe tornata a casa fino a dopo mezzanotte quasi tutti i giorni. Il primo luglio di quell'anno, ero seduto sul divano a guardare la televisione in attesa che Michelle tornasse a casa...

1.3K I più visti

Likes 0

Il dominio finanziario di Steven Miller

Capitolo 1: Riparazioni Per la maggior parte dei bianchi, la loro risposta istintiva e condizionata alla semplice menzione della parola riparazione è gridare: La mia famiglia non ha mai avuto schiavi. Non pago alcun risarcimento! Voi neri dovete semplicemente superarla, la schiavitù era nel passato, lasciate perdere, per l'amor di Dio. Per Werner Steven Miller, Steven per molti, le sue percezioni erano completamente opposte. Steven aveva un desiderio radicato e irresistibile di pagare per i peccati del suo ipotetico padre; desiderava essere il cattivo animale domestico di una sadica dea d'ebano che lo avrebbe sottoposto alle sue richieste erotiche. Dato che...

1.8K I più visti

Likes 0

Paghi uno prendi due

Michael ha deciso di prendersi una notte libera dal suo lavoro di scorta, poiché una serata fuori in città era proprio ciò di cui aveva bisogno per ricaricare le batterie dopo una settimana davvero frenetica. Il molo 22 era un vecchio magazzino ristrutturato in una discoteca di recente apertura situata sulle rive del canale navale di Manchester. Era vicino al centro del paese ma abbastanza lontano da non arrecare disturbo a nessuno dei quartieri vicini. Dotato di un ristorante sul tetto che si affaccia sulle brughiere del Lancashire/Yorkshire, di un casinò con una cocktail lounge e di una delle sale da...

2.1K I più visti

Likes 0

House Girl X - Mongolia

Alle 9 del mattino, ora locale, io e Rick Cheney eravamo in volo, volando verso nord da Negombo, Sri Lanka, a Ordos, Mongolia Interna, Cina. Il nostro aereo era più pesante di due passeggeri, una mora inglese di alabastro con un passato danneggiato e una focosa ragazza irlandese con capelli rosso fuoco e una passione da eguagliare. Dopo aver raggiunto l'altitudine, il mio prototipo di aereo aveva adattato la sua aerodinamica alla sua configurazione ultra-elegante per la velocità. Una rotta diretta verso la nostra destinazione richiederebbe solo un paio d'ore di volo, ma non potremmo rischiare di essere scoperti volando a...

821 I più visti

Likes 0

Orrori combinati - cap. 02 - La caccia

Orrori combinati. Se questo è il tuo primo capitolo da leggere, sarebbe meglio leggere prima il capitolo 1, per digerire questa storia, grazie per la tua preoccupazione.. http://www.sexstories.com/story/83926/ Capitolo 2: la caccia. Nella stessa notte (Mado) non era ancora sicuro di cosa intendesse la creatura dicendo ... AVRAI POTERI SULLE FEMMINE, NESSUNA FEMMINA SAREBBE MAI IN GRADO DI RESISTERE AL TUO FASCINO... Cosa diavolo significa? Aveva bisogno di provare prima di mettersi in viaggio con (Noga). Non riusciva a pensare a una vittima migliore della giovane cameriera che avevano in casa, e per giovane significa che era più giovane di (Noga)...

998 I più visti

Likes 0

Sarah incontra un pazzo

Sarah incontra un pazzo Quando mi hanno lasciato andare, hanno detto che non ero più un pericolo per me o per gli altri. Cinque vittime in cinque stati diversi in seguito potrebbero averle convinte a rivedere la loro opinione. Le mie foto che mostrano in TV sono state scattate anni fa, quando mi hanno beccato per la prima volta. Mostrano un disegno di come un artista pensa che potrei apparire se dovessi farmi crescere la barba. È incredibile quanto poco mi assomigli. Mi piace piuttosto la mia barba. Quando raggiungi la mia età, dicono che hai la faccia che meriti. E...

831 I più visti

Likes 0

Detenzione 15 Conclusione Parte 1

Hanno bussato alla porta... mia madre. Non mi ero accorto che era tornata a casa. Ero così preso dai miei pensieri su Chris e Luke, che tutto intorno a me svanì e scomparve. Ma il suono della sua voce mi riportò alla realtà. Avrei voluto che mi avesse appena lasciato in pace, così potevo essere pacificamente infelice con i miei pensieri. Brandon, sei qui? Ho pensato di stare zitto, sperando che pensasse che me ne fossi andato e non mi avrebbe disturbato. Ma anche comunque, avrebbe aperto la porta ed sarebbe entrata comunque nella mia stanza. Non c'era davvero modo di...

731 I più visti

Likes 0

Fratello adottivo nuova vita parte 1

Ciao, mi chiamo Shawn Roberts, ho 19 anni (compiego il 20 il 2 luglio), 5'10, afroamericano, con capelli corti e neri e occhi neri (marrone scuro ma sembrano neri come la pece). Ti racconterò una storia interessante su come è cambiata la mia vita sessuale durante il liceo. Ehi Shawn! Ho sentito una voce chiamare il mio nome da lontano mentre ero alle prove di pista. Ho guardato in lontananza e ho visto le mie 3 migliori amiche più vicine. Sono tutti ridicolmente stupendi (per fortuna). Ho finito il mio giro e ho attraversato il campo di calcio per vedere cosa...

196 I più visti

Likes 0

Mio marito non lo sa_(0)

Ciao a tutti, beh, questa è la mia prima storia che scrivo sulle mie esperienze sessuali e spero che vi piaccia. Mi chiamo Kristy, ho 29 anni, vivo sulla costa settentrionale del NSW, molto piccola solo circa 5 piedi 2, ho un seno estremamente grande per la mia taglia, una bella figa e un culo piccoli da abbinare, questa storia parla di un incontro sessuale che ho avuto con un ragazzo con cui sono diventato amico mentre lavoravo per una grande azienda di vendita al dettaglio. Era il nostro fattorino ed era molto più anziano, sulla cinquantina ma sembrava molto più...

642 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.