TKD amore

991Report
TKD amore

Durante questo periodo, ero un ragazzo di 13 anni e avevo una grande voglia di sesso. Ero alto e un po' sulla taglia "grossa", ma non sovrappeso. Ero 5'7'' e pesavo 170 libbre. Durante questo periodo ho avuto molte amiche; alcuni dei quali erano a lungo termine, ma la maggior parte erano ragazze della scuola note per essere troie. Avevo un bel cazzo di sette pollici. Quando avevo 13 anni, avevo partecipato a molti combattimenti e quasi sempre ne uscivo illeso lasciando l'altro picchiato. Mi piacevano molto le arti marziali e decisi di cimentarmi nel Tae-Kwon-Do. Parla di una cosa perfetta da fare per me! Mi ha permesso di incanalare la mia rabbia in modo più efficace. Durante il periodo in cui praticavo Tae-Kwon-Do, avevo superato le mie cinture ed ero appena diventato cintura nera quando anche questa ragazza, Miriam, iniziò a praticare Tae-Kwon-Do. Non pensavo niente di lei fino a quando non mi è stato chiesto di aiutarla a insegnarle le basi. Beh, aveva i capelli nerissimi e sembrava ancora estremamente giovane. Durante questo periodo, era un po' più piccola, solo 4'11'' e ho dovuto mettermi in ginocchio per aiutarla. Poco dopo aver iniziato ad aiutarla, ho saputo che aveva solo 10 anni ed era molto timida. Dopodiché, abbiamo finito per essere accoppiati molto di più, quindi siamo diventati grandi amici.

. . . 4 ANNI DOPO. . .

Era il test della cintura nera di Miriam, era il suo momento di brillare. Abbiamo lavorato insieme a questo, ha fatto tutto alla perfezione e stava per ricevere la cintura nera. Proprio mentre si avvicinava, ho notato che i suoi genitori non erano lì e ho chiesto con chi avrebbe fatto la cerimonia dell'inchino. Ha detto: "con te ovviamente!"
Mentre stava per iniziare, è venuta da me e ha parlato con me. Fece il primo inchino, il secondo e infine l'ultimo inchino. Mentre si inchinava, mi sono reso conto che era diventata una giovane donna favolosa - crescendo in una taglia di 32C di coppa, era cresciuta almeno fino a 5'6 '' con una forma a clessidra, e quei capelli nero corvino e sembrava che fosse Italiano. Le sue caratteristiche fisiche davano quasi un'istantanea erezione dura come la roccia. Sembrava che quell'arco avesse richiesto tre ore. Nella mia testa c'erano i pensieri di quanto mi mancasse tutto questo. Dopo che l'inchino fu terminato, mi guardò con le lacrime agli occhi. L'ho asciugato e l'ho abbracciata e lei l'ha sentito; So che l'ha fatto. Si è mossa e ha detto: "Oh. Faremmo meglio a entrare nella foto", con uno studder.
Mi ero reso conto che i suoi genitori non erano ancora lì. Le ho chiesto chi l'avrebbe accompagnata a casa, ha detto che sua madre a volte lavora fino a tardi il venerdì e suo padre era morto 10 anni fa. Ha detto che sarebbe tornata a casa a piedi, ma io non l'avrei permesso. Viveva a cinque miglia di distanza e attraverso molti importanti incroci. Le ho detto che l'avrei accompagnata a casa. Avevo quasi 17 anni e avevo la patente. I miei padroni ovviamente hanno approvato e hanno pensato che non sarebbe stata una buona idea per una ragazza di 14 anni tornare a casa a piedi da sola.
Una volta saliti in macchina, Miriam mi ha chiesto perché le avevo offerto un passaggio. Ho risposto: "Miriam, hai 14 anni ed è notte. Abiti a cinque miglia di distanza, quindi perché dovrei permetterti di tornare a casa a piedi?"
Miriam ha risposto: "beh, l'ho già fatto. Inoltre, sono sicura che vorrai uscire e divertirti. È un venerdì sera".
Lei mi aveva lì. Avevo un appuntamento con un'altra ragazza della mia scuola, era nota per essere un po' troia. Questa bambina aveva bisogno di aiuto, inoltre, avevo due ore per andare a casa a fare la doccia e prenderla in braccio.
Le ho detto: "Ho tutto il tempo del mondo per aiutare qualcuno e dolce come te".
È arrossita quando l'ho detto e si è zittita. Stavo pensando tra me e me, "dannazione! Perché l'ho detto?"
Ma dopo quel breve silenzio, disse: "Mi consideri mai qualcosa di più di un'amica?"
Ho pensato tra me e me, "beh, non fino a stasera", ma non potevo dirlo. Le ho chiesto, "perché ti chiedi?"
Lei rispose: "ben tornato nel Tae-Kwon-Do, ho notato che mi guardavi in ​​modo diverso". poi mi sono ricordato della mia erezione e ho capito che il mio amico stava tornando.
Ho notato che il semaforo davanti era giallo e ho rallentato. Mi guardò aspettandosi una risposta. Non avevo idea di cosa dirle; Volevo solo urlare di sì, ma ho deciso che non avrebbe funzionato molto bene.
"Beh, ogni ragazzo ha un debole per le ragazze. È semplicemente naturale. Perché sei così curioso di questo?"
È diventata quasi rigida quando l'ho chiesto. Sapeva cosa stavo facendo, "mi stavo solo chiedendo" ha risposto.
Con un sorriso, ho detto, "la curiosità ha ucciso il gatto".
Mi ha guardato e mi ha spinto, "stai zitto. Non ho avuto una risposta diretta da te, quindi non te ne sto dando una."
Proprio in quel momento, si rese conto che avevo un'erezione. Ho cercato di nasconderlo un po'. Senza fortuna, ho deciso che lo sentiva e probabilmente capirà.
Si schiarì la gola e disse: "pioverà? Perché hai un ombrello..."
Ero solo perso nei miei pensieri con quello che ha detto, e ho capito che stava solo rendendo le cose più difficili.
"Mi dispiace, ho appena perso la mia ragazza la scorsa settimana."
Era una bugia, ma meglio che dire "stasera ho un appuntamento" o "sei la prima ragazza che mi parla di cose romantiche".
Mi ha guardato negli occhi, "beh, se è importante, provo dei sentimenti per te."
A questo punto, il mio cazzo era abbastanza duro da scalpellare il marmo.
L'ho guardata, "sai, sei una brava ragazza, ma non succederà mai. Sai com'è il nostro maestro nei confronti dei rapporti tra due studenti."
"Beh, lui non dovrà mai saperlo," disse prima ancora che potessi dire un'altra parola.
A questo punto siamo arrivati ​​a casa sua, ma sua madre non c'era; che non era abituale per lei. Mi sono offerto di aiutarla e lei ha accettato. Tuttavia, mentre entrava, ricevette una telefonata dall'ospedale. Sua madre aveva avuto un incidente d'auto e si stava appena svegliando. Mi ha chiesto un passaggio fino all'ospedale e ovviamente ho detto di sì. Sua madre era uno dei migliori genitori e una delle persone più di buon cuore che conoscessi. L'intero viaggio è stato tranquillo, tranne che per una piccola conversazione.
Miriam mi ha chiesto: "perché ti eccito?" Pensavo che se ne fosse completamente dimenticata, ma nonostante tutto questo è riuscita comunque a ricordare il mio ombrello.
"Beh, credo proprio da quando siamo amici, vederti così felice e tutto il resto mi ha eccitato."
Miriam ha detto "oh" e ha semplicemente lasciato perdere.
Quando siamo arrivati ​​in ospedale, mi ha chiesto di raggiungerla. Ho accettato e ho capito che si avvicinavano le 8:00; il mio appuntamento era alle 9:00. L'ho lasciata davanti e sono andato a cercare un posto dove parcheggiare. Quando ho parcheggiato, ho chiamato la ragazza che avrei dovuto incontrare stasera e le ho detto che non ce l'avrei fatta.
Mentre stavo salendo sul davanti, ho notato Miriam seduta che piangeva. Quando sono arrivato, ho confermato quello che ho visto, i suoi occhi erano rossi. Quando siamo entrati, mi ha afferrato la mano e ha iniziato ad aggrapparsi a me. Non era la prima volta che accadeva qualcosa del genere. Durante la lezione di Tae-Kwon-Do, mi ha afferrato la mano un paio di volte per alzarmi e non l'ha lasciata andare subito. Ha detto che voleva assicurarsi di essere stabile prima di lasciarsi andare.
Quando arrivammo nella sua stanza, mi fermò e mi baciò. È stato un po' difficile per lui. Lei era 5'6 "e io ero 5'11". Ho dovuto accovacciarmi un po' per permetterglielo, ma sapevo che l'avrebbe consolata. Quando siamo entrati, ci siamo resi conto che sua madre aveva subito un incidente piuttosto brutale. Ha fatto rotolare la macchina in un fosso, si è rotta un braccio, una clavicola e si è fratturata il cranio. Miriam uscì e andò in bagno piangendo. Durante questo periodo, sua madre mi ha chiesto se l'avrebbe aiutata a tenere d'occhio Miriam e assicurarsi che stesse bene. Essendo un po' una spinta oltre, ho accettato. Era estate e Miriam non era una ragazza molto estroversa, quindi trascorreva molto tempo a casa con sua madre. Becca era il nome di sua madre. Finì per riaddormentarsi velocemente. Quando Miriam è tornata, mi ha afferrato il braccio e non l'ha lasciato andare. Cinque minuti dopo, l'infermiera ci ha chiesto di andare; non potevamo rimanere perché Becca ha subito un grave trauma cranico e sarebbe stata sottoposta a imaging ogni ora. Non volevano nessuno nella stanza d'ospedale durante questo periodo.
Una volta scesi nell'atrio, Miriam ha ricominciato a piangere. Uscimmo nella notte e ci sedemmo su una panchina. Si rannicchiò accanto a me e iniziò a singhiozzare. L'ho tenuta in braccio e l'ho rassicurata che sarebbe andata bene e che i dottori si sarebbero presi molta cura di sua madre. Dopodiché, ha rallentato il pianto e mi ha baciato di nuovo. Le ho detto di nuovo che la nostra relazione non avrebbe funzionato, ma lei continuava a baciarmi sempre più forte. Alla fine le ho detto che era meglio iniziare a tornare a casa e lei ha accettato. Tornando a casa, abbiamo parlato un po' e lei mi ha fatto una domanda più personale. Una domanda era perché io e il mio ex ci siamo lasciati. Con mia grande sorpresa, è venuta fuori una domanda folle.
Miriam chiese: "sei vergine?"
A quel punto, ho più o meno saltato.
Ho risposto: "beh, no, ma non è che esco per fare sesso con tutte le ragazze che vedo. Come il mio ex e io non ho mai fatto sesso".
Miriam mi ha guardato e mi ha chiesto: "beh, con quante ragazze hai fatto sesso?"
"Tre, ma nessuno di loro era una relazione a lungo termine." E tu? Sei vergine?" chiesi, ma lei non rispose. In quel momento eravamo entrati nel vialetto.
Miriam disse: "dai, andiamo dentro. Devo usare il bagno".
Ho deciso che potevo restare per un po'. Erano solo le 9:15 e mio padre sapeva che sarei uscito stasera. Ero stato a casa sua alcune volte quando sua madre aveva bisogno di aiuto con alcune cose. Quando Miriam è tornata giù, si era cambiata indossando dei bei pantaloncini corti e una canottiera che lasciava ben poco all'immaginazione.
"Allora, chi è il ragazzo con tua madre tutto il tempo?"
Miriam disse: "Mio zio. Mi ha aiutato molto da quando mia madre le ha strappato il tendine".
Con questo in mente, ho chiesto, "oh capisco. Dov'è adesso?"
Quando ho presentato la domanda, sembrava piuttosto felice.
"È partito per New York la scorsa settimana."
A questo punto, era seduta accanto a me rannicchiata. Aveva messo in un film.
"Che film stiamo guardando?" Ho chiesto.
Lei ha risposto: "Crazy Stupid Love".
A questo punto, ho capito che si aspettava che rimanessi per un po', e non potevo biasimarla per aver voluto che rimanessi; oggi è andata all'inferno. Dopo un po', disse, "allora quali erano i tuoi veri piani per stasera? Ti ho sentito parlare con qualcuno dicendo che non ce l'avresti fatta."
Lei mi aveva. È stato bello come sempre.
"Beh, avevo un appuntamento con una ragazza della mia scuola."
"Oh. Com'è?" chiese, voltandosi mentre mi guardava in basso. Aveva una taglia di coppa 32C e mi sentivo di nuovo duro. Deve averlo sentito perché ha sorriso e ha detto: "Oh, è una troia, vero?"
Sono arrossita e ho detto: "beh, non proprio una troia, più o meno una ragazza che ho visto come carina, e ho chiesto di uscire".
Alzò di nuovo lo sguardo, dandomi un'altra magnifica occhiata al suo bel petto.
"Per carino, intendi caldo, e per chiedere di uscire intendi sperare di scopare. Giusto?"
Dannazione... mi aveva preso lì.
"Ok... sì. Mi hai preso."
"Beh, mi dispiace di averti preso in giro."
Entrambi abbiamo iniziato a ridere e per la prima volta ho sentito il bisogno di baciarla. Quindi mi sono avvicinato e sono rimasto lì per circa 30 minuti. Ci stavamo baciando alla francese e il mio telefono ha squillato. Miriam rispose, ed era Jane; la ragazza con cui avrei dovuto essere in questo momento. Miriam ha iniziato a urlare e io ho preso il telefono. Quando l'ho capito, Jane aveva già riattaccato.
Miriam decise che era ora che andasse a fare il bagno. Durante questa volta ho chiamato mio padre e gli ho detto che avrei passato la notte da un amico. Dopo aver riattaccato, ho capito che avrei fatto meglio a rinfrescarmi. Tengo sempre un set di vestiti in più nella mia macchina, quindi sono uscito velocemente per andarli a prendere. Quando sono tornata, Miriam stava ancora facendo il bagno, così ho deciso di farmi una doccia nell'altro bagno. Quando sono uscito, Miriam aveva finito di fare il bagno ed era in soggiorno. Mi vestii il più in fretta possibile e la raggiunsi. Ci siamo seduti per un po' e lei ha deciso che era stanca ed è andata a letto. Rimasi sdraiato sul divano per un po' finché non mi addormentai finalmente. Immagino che fosse intorno alle 10:45.
Due ore dopo, ho sentito qualcuno scuotermi la spalla, cercando di svegliarmi. Si è scoperto che era Miriam. Non riusciva ad addormentarsi, così siamo salite in camera sua. Le ho detto che l'avrei aiutata ad addormentarsi, ma Miriam aveva idee diverse. Non appena siamo arrivati ​​lassù, ha detto: "Non ho mai risposto alla tua domanda".
Ho chiesto, "quale domanda?"
Ha detto: "beh, sono vergine".
Quando ha detto questo, ha attirato l'attenzione del mio cazzo. È sorto ed era pronto per l'uso.
"Questo ha attirato l'attenzione di qualcuno!" esclamò.
Mi ha afferrato e ho capito subito che era completamente nuda. Mi sono seduto, ma non ho prevalso. Semmai, le ho reso più facile togliermi i pantaloni. Una volta che se ne furono andati, mi afferrò le mani e se le mise sulle sue tette perfette, mentre si chinò e afferrò il mio cazzo. Una volta che ebbe una presa salda su di esso, iniziò lentamente ad accarezzarlo.
Ho deciso che era meglio lasciarglielo fare e ho fatto scorrere lentamente le mani lungo il suo corpo. Mi sono fermato quando sono arrivato alla sua piccola fessura, era molto umida. Quando ho iniziato a strofinare la sua fessura, lei ha fatto scivolare lentamente il suo corpo e ha fatto sedere la sua fica DESTRA sulla mia faccia. Ho subito iniziato a mangiarla. Questa era la prima volta che assaggiavo la fica e pensavo tra me e me che non sarebbe stata sicuramente l'ultima. Si era rasata mentre faceva il bagno, ecco perché ci ha messo così tanto. Ho afferrato i miei pantaloni, cercando di trovare il mio preservativo, ma lei mi ha fermato e ha detto: "non ne abbiamo bisogno. Prendo la pillola da due anni.
"Perché così giovane?"
"Importa?" lei rispose. Mi aveva catturato.
Scese lentamente e mi leccò il cazzo dalla testa fino alle palle. Quando ha rallentato, mi sono alzato e l'ho adagiata sulla schiena, mi sono messo in posizione e sono entrato lentamente. Ero entrato solo di circa un pollice e sono tornato fuori, poi voglio entrare di nuovo. Questa volta, toccando solo il suo maidhein, ho detto: "la prossima volta che entro, lo spezzerò. Mi farà un po' male". le ho detto con leggerezza.
"Per favore, fallo e basta! Ci si sente così bene!" esclamò.
Detto questo, sono salito in sella, ho spinto velocemente e l'ho rotto. Quando l'ho fatto, si è trasferita e ho capito che faceva male. Ho continuato e dopo pochi minuti ci siamo trasformati in pecorina. Quasi immediatamente, ho iniziato a sentire l'orgasmo arrivare.
Le ho detto: "Sto per venire!"
Mi guardò negli occhi, mi tirò a sé e mi baciò. Sembrava come nessun altro. Sono venuto all'istante e ho potuto dire che amava la sensazione del mio sperma caldo nella sua piccola figa stretta. Ha iniziato a gemere. Quando ha iniziato a gemere, il mio cazzo semiduro è diventato di nuovo duro come una roccia. Una ragazza non mi aveva mai fatto questo prima. Ero di nuovo duro pochi secondi dopo il cumming.
Lei mi guardò stupita e disse:
"Come hai fatto a diventare duro così in fretta? Mio zio non potrebbe mai farlo."
"Non lo so, immagino che tu sia speciale."
L'ho rimessa sul letto e ho iniziato a martellare quel piccolo buco così forte che le mie palle hanno iniziato a farmi male. Ha iniziato a gemere più forte, poi l'ho sentito. Ha iniziato a restringere il mio cazzo come un Boa, e poi ho sentito i suoi succhi schizzare lungo la mia verga. Ho iniziato a venire e lei gemeva sempre più forte, fino a quando non si è quasi inerte. Era in un tale stato, che si è afflosciata e ha continuato a scopare. Ho tirato fuori il mio cazzo e lei mi ha messo sulla schiena; ancora una volta facendomi duro. Ha iniziato a scoparmi con tutta la sua forza. Mentre mi scopava, le ho schiacciato le belle tette. Non molto tempo dopo aver iniziato, stavo venendo. Sono esploso come un fuoco d'artificio nella sua minuscola fica. Dopodiché, mi ha baciato e, con il mio cazzo ancora dentro di lei, ci siamo addormentati.
Quando mi sono svegliato, sono stato accolto dal mio cazzo ancora in Miriam. Ho sempre voluto scoparmi una ragazza addormentata. Mi girai lentamente, afferrai una delle sue bellissime tette e la strinsi leggermente. Mentre lo facevo, ho sentito il mio cazzo diventare duro. Poi mi sono ricordato che ero mezzo giù dal letto. Ho proceduto ad alzarmi e ho inserito lentamente la mia asta nel piccolo buco stretto di Miriam. Potevo sentire il mio sperma ancora lì dentro dalla scorsa notte. Sembrava a dir poco fantastico. Mentre continuavo, ero sul punto di venire e Miriam si stava appena svegliando. Stava gemendo silenziosamente e ho visto le sue mani portarsi alle tette. Alla fine non ce la facevo più; Ho dovuto venire di nuovo in questa giovane bellezza. Mentre lo facevo, ho sentito una voce provenire dalla porta principale: sono a casa!
"Oh merda! Sono tornate le mie sorelle!»

Storie simili

Realizzazione di un uomo danneggiato parte 1

La creazione di un uomo danneggiato • Questa è la mia prima storia. La prima parte avrà poco o nessun sesso poiché inizierò con una storia di fondo che si basa sulla mia vita. Gli eventi di cui scriverò sono accaduti a me. I nomi saranno cambiati per proteggere i non così innocenti. Passerò alla finzione quando inizierà la vendetta, ma sento che il retroscena o la storia, come la si chiami, è importante per capire da dove viene il personaggio principale. Ora ecco la domanda se sarà buono o cattivo mentre si vendica di coloro che lo hanno danneggiato. L'infanzia...

2.4K I più visti

Likes 0

Cintura della Bibbia - Parte 3 (FINALE)

Vado in un campo cristiano, annunciò Anne a colazione un giorno, circa due settimane dopo. Le nostre visite notturne erano ancora in corso, ma più a lungo continuavamo, più ero risoluto che doveva cessare. Ho risposto a mia sorella quasi soffocando con i miei Cheerios, ma sono riuscito a coprirlo con un colpo di tosse. Se fossi stato davvero il bravo ragazzo che volevo essere, il mio pensiero iniziale sarebbe stato preoccuparsi di come sarebbe sopravvissuta senza accesso alla sua dipendenza, ma onestamente, la mia prima preoccupazione era come avrei fatto a sopravvivere senza sesso per una settimana . I miei...

2.2K I più visti

Likes 0

La mia cugina cagna e la sua amica

È iniziato come un giorno come nessun altro, alzarsi la mattina e fare la mia pulizia regolare e nutrirmi bene come fanno tutti. L'unica cosa che non era proprio come le altre mattine che avevo due bellissime ragazze qui con mia madre era come la maggior parte delle altre che mi trattava come se avessi tre anni quando in realtà ho 17 anni ha insistito sul fatto che mia cugina Sadia stesse con me. Ora mia cugina pesava 112 libbre, capelli biondi, occhi azzurri, seno 36C, culo perfetto e stretto, e le labbra succulente quelle se le avessi baciate probabilmente saresti...

2.1K I più visti

Likes 0

Nirvana celeste: parte 1

Come la maggior parte dei miei altri lavori, questa storia si concentra più sul dramma e sulla storia che sul sesso (ma c'è il sesso, non preoccuparti). Per una migliore esperienza di lettura, ti consiglio di sballarti prima di procedere. Capitolo 1 La giovane donna infilò per l'ennesima volta le sue dita tra le succose labbra gonfie della sua fessura, mordendosi il cuscino per attutire i suoi gemiti di piacere. Era sdraiata a letto, il sole si avvicinava all'orizzonte orientale mentre i minuti scorrevano sulla sua sveglia. L'ora era presto, prima del risveglio dei suoi genitori, ma era così che le...

2.3K I più visti

Likes 0

Decoratore d'interni

Maria ha venticinque anni, single, giovane decoratrice d'interni e commessa nel negozio di mobili di famiglia. Aveva bisogno di un accordo stretto. Il compito, tuttavia, si stava rivelando più difficile di quanto avesse sperato. Vari ritardi stavano inducendo gli acquirenti a ripensarci. Oggi sperava che un acquirente entrasse e chiudesse un affare. Non essendo una che usa abitualmente il suo bell'aspetto naturale a proprio vantaggio quando ha a che fare con gli uomini, Maria ha tirato con riluttanza un maglione senza maniche attillato dal suo armadio e una gonna corta complementare. Con solo un piccolo paio di mutandine sotto, si sentiva...

2.5K I più visti

Likes 0

L'ascesa e la caduta di un ragazzo chiamato Rave parte 6

Affrontare la frustrazione sessuale Avevo 13 anni e mi odiavo ma non odiavo la mia vita. Avevo una ragazza che mi amava, la rispettata della mia banda, la paura dei miei nemici e più soldi di quanti ne avessi mai visti. Erano passati più di sei mesi da quando avevo conosciuto la vera fame, avevo un gruppo di amici che sarebbero andati al muro per me, avrei potuto fare sesso con una dozzina di ragazze diverse se avessi voluto, e non vivevo più nella paura i miei impulsi violenti potevo assecondare alcuni e ora potevo reprimere gli altri. Tutta questa nuova...

2.8K I più visti

Likes 0

Nel bene e nel male: la storia di Robert

La storia di Roberto Robert si svegliò quella mattina da una sensazione incredibile che non provava da molto tempo. Aprì gli occhi e guardò in basso per vedere sua moglie, Janet, che faceva scorrere lentamente la bocca su e giù per il suo cazzo. Alzò lo sguardo quando si svegliò e gli sorrise. Smise quello che stava facendo e si spostò sul suo corpo. Ha iniziato a baciarlo mentre si metteva a cavalcioni su di lui, allungandosi e guidando il suo cazzo dentro di lei. Una volta dentro, si è seduta e ha iniziato lentamente a cavalcare il cazzo di Robert...

2K I più visti

Likes 0

Una lezione per Liz

Capitolo 1 Sam e sua sorella minore Liz si sono incontrati per un caffè un pomeriggio di quest'estate. Sam e Liz non erano mai stati molto legati, soprattutto perché Sam aveva 11 anni in più di sua sorella minore Elizabeth o Liz, come le piaceva essere chiamata. Non si vedevano da un paio di mesi eppure vivevano nella stessa città. Sam era il tipo che ha lasciato che la sua carriera guidasse la sua vita e non si era mai sposato o si era sistemato davvero. Avrebbe avuto una ragazza occasionale, ma non ne è mai venuto fuori nulla e gli...

2.2K I più visti

Likes 0

Dormitorio 1 di GF

Questa è la storia di Teagan, la mia ragazza ai tempi dell'università e della sua coinquilina, Sarah. Teagan è di origine asiatica che le ha concesso una corporatura snella e minuta, occhi nocciola, lunghi capelli scuri e pelle naturalmente abbronzata. È benedetta con coppe B sode, pancia piatta e glutei magri e formosi: va in palestra per fare squat abbastanza frequentemente. E per finire, è molto carina con un dolce sorriso. Essendo un'introversa, è molto gentile e timida. Solo dopo un anno di uscite insieme, abbiamo finalmente fatto sesso: sono stato il suo primo partner sessuale. All'inizio era timida, ma era...

1.8K I più visti

Likes 0

Diventare Omega, parte 4

Diventare Omega, parte 4 Uomini intorno a lei. Lei, nuda e col colletto sul pavimento, le labbra ringhianti e gli occhi svolazzanti. La droga le scorre nelle vene e la fica palpitante. Telecamere intorno a lei, il mondo che guarda. L'avrebbero distrutta. Omega sentì il suo cuore saltare un battito e sapeva che, se tutto fosse finito adesso, lei sarebbe stata dove avrebbe dovuto essere. ___ Lei sorrise. I suoi occhi svolazzarono. Picchiami, sussurrò. Si fecero avanti, silenziosi. Mi ha picchiato, cazzo, ha urlato. Più vicino ora. Eppure, non hanno detto nulla. Uccidimi se vuoi. Loro hanno riso. Farà davvero qualsiasi...

2K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.