Il preside, capitoli da 1 a 11

488Report
Il preside, capitoli da 1 a 11

Capitolo 1. L'opportunità e la configurazione.

Mia moglie ed io abbiamo deciso di uscire dalla corsia di sorpasso del mondo high tech. Abbiamo avuto l'opportunità di accettare i lavori che ci sono stati offerti da un amico che sapeva che eravamo un po' esausti. Era nel consiglio di una scuola privata che si occupava di bambini o giovani adulti che cercavano di mettere insieme le loro vite. Era per coloro che avevano preso la decisione difficile di provare a ottenere un diploma di scuola superiore dopo gli scontri con la legge. Era una specie di collegio per malviventi. Dal momento che entrambi avevamo diplomi avanzati e molta esperienza, ci ha dato la possibilità di fare un colloquio per le posizioni e siamo stati accettati.

Avremmo assunto il ruolo di "Preside" e "Preside" della scuola. Sarei il preside in base alla mia esperienza di leader e manager. Mia moglie, che ha una laurea in inglese ed esperienza di scrittura, sarebbe il preside.

Dopo esserci trasferiti nella casa riservata al preside della scuola, che era direttamente adiacente alla proprietà della scuola, ci siamo ambientati in quella che sembrava essere una normale situazione accademica, anche se con ragazzi che avevano avuto problemi e cercavano di fare il bene cosa. La maggior parte aveva un'età compresa tra i 17 e i 22 anni.

Quando ci siamo trasferiti negli uffici, abbiamo scoperto che i nostri due uffici erano adiacenti con una porta comunicante e ciascuno di noi aveva un assistente amministrativo all'esterno sui lati opposti dei due uffici. La progettazione non era stata perfetta per questa vecchia scuola pubblica riconvertita, perché i nostri uffici condividevano un muro comune con i bagni degli uomini e delle donne. Se mai ci fosse stato un backup nelle fognature, sarebbe stato mostruoso negli uffici, ma finora tutto bene.

Mia moglie ed io abbiamo sempre avuto un ottimo rapporto fisico, e abbiamo discusso più volte di passare a un altro livello, ma lo stress, il lavoro e tutto il resto della vita hanno interferito. Questa sarebbe la nostra prima opportunità.

La disposizione degli uffici era rettangolare con un ripostiglio nell'angolo sinistro e quello di mia moglie a destra. Erano uno accanto all'altro con il muro dei nostri uffici in mezzo. Erano incassati proprio accanto a dove si trovavano i bagni degli uomini e delle donne. Un giorno, mentre ero nel mio armadio a prendere qualcosa, ho trascurato di accendere la luce e stavo recuperando qualcosa in fretta, quando ho visto la luce provenire da dietro una pila di scatole che non era altro che un mucchio di vecchie cartelle. Ho spostato le scatole e ho notato che c'era una piccola maniglia lì. Quando ho tirato la maniglia, ha tirato indietro sui cardini un piccolo pezzo di compensato che nascondeva un piccolo foro. Mi sono chinato e ho controllato. Avevo una vista a volo d'uccello proprio dietro l'ultimo gabinetto del bagno delle donne, il gabinetto dei portatori di handicap, al gabinetto. Il buco era molto piccolo. Era appena abbastanza grande da avere una buona visuale, ma mentre stavo lì a chiedermi chi avesse fatto il buco, la porta della stalla si aprì ed entrò una giovane donna. Ero trafitto dal poter sbirciare su di lei. Ho chiuso rapidamente la porta dell'armadio in modo che non ci fosse alcuna possibilità che la luce del mio ufficio mi tradisse. Mi sedetti su una scatola in silenzio e la guardai andare in bagno. Ho deciso di avvicinare mia moglie con un piano per espandere i nostri orizzonti.

Dopo che la giovane ha finito e se ne è andata, ho studiato il layout. I magazzini condividevano un muro che si rivelò essere solo un paio di fogli di compensato che dovevano essere stati gettati via rapidamente, perché potevano essere rapidamente rimossi. Ho attraversato la porta adiacente nell'ufficio di mia moglie e ho controllato il suo armadio. Non c'era un buco prefabbricato lì dentro, ma ho pensato che sarebbe stato facile crearne uno.

Ho formulato il mio piano per il resto del pomeriggio e l'ho discusso con mia moglie quella sera. Faremmo un buco per lei da guardare e "giocare" con i ragazzi e per me per guardare e "giocare" con le ragazze e poi trovare un modo per far circolare una voce su un tipo di operazione "glory hole". Avevamo visitato alcuni dei siti online e ne avevamo discusso, ma non siamo mai riusciti a provarlo. Non vedevo l'ora di farmi succhiare il cazzo da uno sconosciuto e che mia moglie facesse lo stesso con un altro uomo. In questo caso, sarebbe molto più emozionante a causa della situazione. Avremmo fatto partire la voce e vedere se alcuni degli studenti più grandi ci avrebbero provato. Naturalmente, con la nostra fitta agenda, potrebbe essere un po' difficile, ma potremmo sicuramente lavorarci su a pranzo.

Abbiamo fatto il buco dalla mia parte un po' più grande, almeno per il mio cazzo. Non è lungo, solo circa 6-7 pollici, ma ha una buona circonferenza. Da parte di mia moglie l'abbiamo fatto abbastanza grande anche per me, nel caso ci fossero uomini ben dotati. Alla fine, abbiamo fatto dei tagli nel mio armadio in modo che potessi mettere uno speciale specchio unidirezionale e guardare le ragazze mentre mi succhiavano il cazzo. Mia moglie ha deciso che era meglio per lei farlo in modo anonimo e questo è stato ciò che l'ha eccitata.

Con questo piano fatto, abbiamo quindi dovuto assicurarci che la voce fosse iniziata. Ci sono volute solo un paio di domande come se stessimo chiedendo ad alcuni degli studenti più grandi di questa voce, prima che diventasse dilagante. Ora abbiamo aspettato.

Un venerdì, durante l'ora di pranzo, portammo i nostri pranzi nell'armadio e ci sedemmo in silenzio, sperando che succedesse qualcosa. È successo quando abbiamo sentito una giovane donna entrare nella bancarella accanto al mio ufficio. L'ho subito controllata (niente di troppo giovane sarebbe stato accettabile), ed è stato perfetto. Era una delle diciannove anni "dure". Era un po' "gotica" come con un paio di tatuaggi, capelli scuri, un corpo agile (probabilmente circa 5'5" e 110 libbre) e grandi labbra succhianti. L'ho vista togliersi i pantaloni e le mutandine e sedersi sul water, e mia moglie ha iniziato a slacciarmi i pantaloni. Ho lasciato che li tirasse giù e mi accarezzassi il cazzo un paio di volte. Sono stato duro all'istante. Poi, l'ho fatto. Ho infilato il mio cazzo nel buco e ho guardato la sua reazione. Sussultò, poi si riprese immediatamente e si comportò in modo molto disinvolto mentre si allungava e ci passava sopra le dita. Sembrava paradisiaco. All'improvviso, anche mia moglie si è avvicinata a me per guardare. Quando la donna ha iniziato ad accarezzarmi, mia moglie ha fatto scorrere leggermente le mani sul mio culo, mi ha solleticato le palle e mi ha baciato molto forte. Guardai indietro appena in tempo per vedere la giovane donna voltarsi e piegarsi in avanti. Dio mio! Stava per succhiarmi! La mia fantasia stava per realizzarsi! Lo leccò molto leggermente intorno alla testa e poi con molta attenzione avvolse le labbra attorno ad esso e iniziò a succhiare leggermente. Aveva ancora le mutandine abbassate e iniziò ad accarezzarsi la figa. Si appoggiò allo schienale e guardò il mio cazzo e la sua saliva che lo aveva reso così bagnato e scivoloso. Sembrava che lo stesse studiando; le vene, il modo in cui pulsava e le sue dimensioni generali. Si sporse molto lentamente in avanti e prese in bocca quanto più poteva. Ha avvolto quelle meravigliose labbra attorno al mio cazzo e ha fatto roteare la lingua sulla parte inferiore della testa e ha spostato la testa avanti e indietro lentamente mentre me ne stavo lì trafitto. Mia moglie ha continuato a guardarla e mi stava accarezzando le palle. Ero in paradiso. Il mio cazzo era duro come lo era da un po' di tempo e cominciava a pulsare pesantemente. Sono sicuro che avrebbe potuto dire che il mio cazzo non sarebbe durato troppo a lungo. Improvvisamente, la giovane donna ha aumentato il suo succhiare e tirare con una mano sul mio cazzo mentre si accarezzava il clitoride e la figa. Stavo per esplodere il mio carico molto presto, potevo dirlo. Ho iniziato a gemere e quell'istinto di spinta automatico ha iniziato a manifestarsi. Ciò ha fatto iniziare la giovane donna a succhiare forte e ho potuto dire che sapeva dalle mie azioni che stavo per venire. Ho iniziato a fotterle la bocca con forza e alla fine sono arrivata in diversi grandi spruzzi. Continuava a succhiare e deglutire, succhiare e deglutire. Quando ho smesso di spingere, lei si è ritirata con cautela e ha guardato il mio cazzo. Poi lo prese di nuovo in bocca per pulirlo. Il mio cazzo si è contorto e lei ha riso. Lentamente mi sono tirato indietro e lei si è seduta, ha aperto le gambe e ha iniziato a strofinarsi furiosamente la figa. Era disperata per il rilascio e io e mia moglie l'abbiamo guardata mentre scendeva, sborrando rumorosamente e gemendo così tanto che chiunque nel bagno avrebbe saputo che si stava masturbando. Quando ebbe finito si alzò, si raddrizzò e se ne andò. Mi sono rivolto a mia moglie e anche lei aveva i pantaloni abbassati intorno alle ginocchia mentre si masturbava. Mi sono inginocchiato e ho iniziato a leccarle e succhiarle il clitoride e la figa. Ho messo due dita dentro e le ho succhiato il clitoride e lei mi ha afferrato la testa con entrambe le mani e ha iniziato a gemere e gemere. Probabilmente era troppo rumoroso, ma non si preoccupava più. Si è aggrappata alla mia testa mentre passavo la parte ruvida della mia lingua sul suo clitoride ancora e ancora, e ora con tre dita che entravano e uscivano dalla sua figa il più velocemente possibile. Improvvisamente si irrigidì e mi tenne la testa come una morsa mentre gridava che stava venendo. Non ho mollato finché non ha iniziato a crollare a terra.

Alla fine, con entrambi seduti per terra completamente esauriti, sapevamo che sarebbe stato fantastico. Sapevamo anche di altre cose che avrebbero potuto renderlo ancora più interessante. Scoprilo nel capitolo 2.

Capitolo 2. Mia moglie ha la sua occasione.

Passarono alcuni giorni prima che accadesse di nuovo qualcosa, e questa volta era nel bagno degli uomini. Non sapevamo se qualcuno avesse provato a usare i bagni quando eravamo occupati, ma abbiamo pensato che non si sarebbero aspettati che ce ne fossero alcuni nell'altro bagno. Speravamo solo che una coppia non cercasse di organizzarsi per fare questo l'un l'altro e poi scoprisse che non potevano stare insieme.

Era l'ora di pranzo del mercoledì successivo quando uno dei giovani è entrato nell'ultimo gabinetto del bagno degli uomini, ha visto il buco e ha deciso di controllarlo. Avevamo drappeggiato un panno nero sul buco degli uomini in modo che non potessero vedere nulla nel ripostiglio, sebbene anche il livello di luce fosse piuttosto basso. Potremmo dire che ha cercato di guardarci dentro spingendo sul telo, ma ovviamente non riusciva a vedere nulla. O ha riconosciuto l'idea di un "buco della gloria" o ha semplicemente colto l'occasione. In ogni caso, improvvisamente un cazzo di dimensioni decenti è uscito dal buco. Mia moglie mi ha guardato, interrogativamente ho pensato al buio, quindi l'ho spinta dietro la testa verso il cazzo. Si voltò e ci mise sopra le mani e iniziò ad accarezzarlo. È stato duro e palpitante immediatamente. Ah, gioventù! Lo accarezzò un paio di volte e il pre-sborra iniziò a fuoriuscire leggermente. Si sporse in avanti e leccò leggermente. Potevamo sentire un lamento dall'altro lato del muro. Poi l'ha inghiottito completamente e deve aver fatto roteare la lingua, perché abbiamo sentito molto chiaramente il suo sussulto e le parole "Oh, mio ​​dio, non fermarti". Non aveva intenzione di farlo, ma era molto eccitata su se stessa, quindi si alzò dalle ginocchia, si chinò dalla vita, sollevò la gonna che indossava quel giorno e si indicò il culo. Sapevo cosa voleva. Mentre dava la testa, voleva che la facessi. Per quanto volessi guardarla, potevo sentire e sentire le azioni del suo corpo, quindi mi sono inginocchiata e ho fatto scorrere la lingua dal suo clitoride al suo buco del culo. Lei sussultò leggermente dal contatto. Aveva sempre un sapore delizioso e aveva un clitoride molto sensibile. Potevo sentirla lavorare sul cazzo duro. Stava bevendo e leccando e il suono mi eccitava così tanto! Ho iniziato a fotterle il buco del culo con la lingua e le ho infilato un paio di dita nella fica. Le sue labbra interne si aprirono e si stava bagnando così tanto che stava per iniziare a gocciolare. Continuavo a far roteare lentamente la mia lingua intorno al suo culo, che lei amava e poi si alternava a una rapida battuta. Questo, combinato con il mio ditalino, la faceva avvicinare sempre di più al cumming. Potevo sentirla succhiare e i suoi gemiti e improvvisamente staccò la bocca dal giovane cazzo e riuscì a sussurrare: "Fanculo il mio culo!" Non aveva mai voluto il sesso anale. Il mio cazzo era così duro che facevo fatica a tirarmi giù i pantaloni e le mutande. Improvvisamente, ho sentito i gemiti del giovane aumentare e ho dovuto trascinarmi in avanti per vedere la sua bocca. Volevo vederla prendere lo sperma. Ha continuato a succhiare e mi ha visto trascinarmi al suo fianco con i miei pantaloni intorno alle caviglie. Alzò lo sguardo e riuscii a distinguere le sue azioni nell'oscurità. Ha lavorato duramente sul cazzo, facendolo scivolare dentro e fuori e masturbandolo a tempo con il suo succhiare. Poi ha esclamato "Sto venendo" e gli occhi di mia moglie si sono spalancati quando il primo schizzo le ha colpito la parte posteriore della gola. Continuava a succhiare e ingoiava tutto il suo carico. Si è aggrappata al suo cazzo dopo l'ultimo paio di schizzi e lo ha leccato leggermente e lui si è lamentato per la sensibilità della parte inferiore della testa. Lei mi sorrise, lui tirò indietro il suo cazzo e borbottò un ringraziamento attraverso il muro, e io mi trascinai dietro a mia moglie con un'erezione che sembrava grande come un grosso cetriolo. Sono entrata lentamente nella sua figa ed era così bagnata e stretta. Gemeva nello stesso momento in cui lo feci io. Era così eccitata, e volevo quel culo da morire. Ho lentamente accarezzato dentro e fuori e ho iniziato a bagnare il mio dito in tutti i succhi di figa che stava fuoriuscendo. Le ho messo il mio dito bagnato fradicio nel culo per prepararla al mio cazzo. Dopo alcuni colpi, ho capito che ero pronto per il suo culo e l'ho tirato fuori dalla sua figa e l'ho messo all'ingresso del suo culo. Si lamentò e allungò una mano per separare le chiappe. Mi sono spinto in avanti per cercare di entrare nel suo culo vergine. In tutti i nostri anni insieme, non aveva mai voluto il sesso anale, ma questo era ovviamente un nuovo capitolo nella nostra relazione. Ho continuato a spingere e lei si è tolta le mani dal culo per metterle sul muro di fronte a lei per stabilizzarsi per la spinta. Il muscolo dello sfintere alla fine ha dato abbastanza perché la mia testa si aprisse e lei espirò in modo udibile per farmi sapere che poteva dire che la testa era dentro. Ho continuato a spingere lentamente fino a circa 5 pollici e lei si è allungata all'indietro e ha interrotto i miei progressi.

"Mi sento completamente piena a questo punto", ha detto.

Sapevo che ne aveva abbastanza, quindi ho iniziato a tirarlo fuori finché il bordo della testa del fungo non ha toccato il bordo. Si alzò e iniziò a toccarsi il clitoride e cominciò a rabbrividire. Sapevo che questo significava che era pronta a venire. Ovviamente, essere nel suo culo vergine, con la sua novità mentalmente e la tenuta fisica, significava che potevo venire in circa tre colpi, quindi l'ho rimesso a posto e lei ha iniziato a strofinarsi il clitoride davvero forte e ha avuto un grande orgasmo. Era così forte che quasi non riusciva a stare in piedi e le sue ginocchia cercavano di piegarsi. L'ho aiutata a stare in piedi tenendole i fianchi e sapevo che dovevo venire immediatamente. Ho quindi usato circa due colpi veloci e il mio cazzo ha avuto uno spasmo ancora e ancora e la sensazione è stata incredibile. Continuava a sussultare e sussultare e riuscivo a malapena a rialzarmi. Siamo crollati sul pavimento e il mio cazzo ha emesso un suono umido e squishy mentre le è saltato fuori dal culo. Ci siamo sdraiati insieme sul pavimento e lei ha sussurrato "Quello è stato l'orgasmo più grande che ho avuto da anni".

“Anche io” confidai.

Eravamo abbastanza vicini da vederci ora e lei ha chiesto "Ti è piaciuto vedere tua moglie troia succhiare il cazzo di un giovane sconosciuto?"

“Era meglio di quanto avessi mai immaginato. Che ne dici di farti inculare da tuo marito con la sua sborra ancora in bocca?"

“Voglio farlo di nuovo, ma il mio culo sarà dolorante per un giorno o due. Forse la prossima volta possiamo provare qualcosa di un po' diverso".

La guardai perplesso e rimasi in silenzio. Non sapevo cosa volesse dire.

“Sarà una sorpresa e so che lo adorerai. Lascia che gestisca tutto a me".

Non potevo aspettare. Guarda cosa c'è dopo nel Capitolo 3.

Capitolo 3. Mia moglie mi fa una sorpresa.

Il giorno successivo era giovedì e ci chiedevamo se sarebbe successo qualcos'altro. Ho sentito qualcuno entrare nel bagno delle donne e ho controllato. Era una splendida diciottenne di nome Christy che conoscevo un po', e la stessa diciannovenne di nome Veronica che mi ha succhiato il cazzo la settimana precedente.

Christy era un po' procace, probabilmente solo una coppa C, ma molto procace per una cosa così giovane. Aveva i capelli biondo fragola, una vita piccola e quei grandi fianchi femminili che erano così belli da infilare le dita quando eri alla pecorina. Probabilmente aveva solo 5'3 ", ma era una bambina in buona salute a circa 130 libbre.

Veronica stava dicendo a Christy: "Dai un'occhiata. Quando ero qui la scorsa settimana, un ragazzo ha infilato il suo cazzo nel buco e l'ho succhiato via. Penso che il bagno degli uomini sia dall'altra parte. Era diverso e mi piaceva".

"Assolutamente no", disse Christy

"Oh, sì", disse Veronica. "Era di dimensioni decenti e se sei fortunato, anche uno dei ragazzi con un cazzo decente ti darà una possibilità."

"Quello dovrebbe essere bello!" disse Christy. “Non scopo da circa 6 mesi e voglio sentire di nuovo un cazzo. Amo il sesso e questa roba anonima mi eccita!”

Mia moglie ed io li ascoltavamo e il mio cazzo stava diventando duro per essere in grado di ascoltarli mentre parlavano di succhiare e scopare.

Mia moglie lo sapeva e mi è venuta dietro. Mi ha slacciato i pantaloni, me li ha fatti cadere intorno alle caviglie e ha iniziato ad accarezzarmi il cazzo. È sempre stata brava in questo!

Poi Veronica iniziò a picchiare dolcemente sul muro.

"Cosa stai facendo?" chiese Christy.

"Solo facendo sapere a chiunque sia laggiù che c'è qualcuno qui pronto a succhiare il cazzo". Ha risposto.

"Tieni giù!" Christy ha risposto. "Non vogliamo che nessun altro ci ascolti".

Mia moglie ha quindi aperto il buco e ha guidato il mio cazzo verso di esso. L'ho bloccato.

"Whoah!" disse Christy. “È decente. Sembra proprio della taglia giusta per me.

Veronica si fece avanti e vi avvolse le dita attorno. Era paradisiaco ogni volta che una di queste ragazze lo afferrava attraverso il buco.

"Aspetta, Veronica", sussurrò Christy. "Questo è mio."

"Allora abbi cura di te, schiava", disse Veronica beffarda.

Al che Veronica sorrise e fece un passo indietro. Christy è piombata sul mio cazzo. Era palpitante e cominciava a fuoriuscire prima dello sperma. Christy lo accarezzò un paio di volte e poi si inginocchiò. Era il momento che stavo aspettando. Veronica si fece avanti e si appoggiò al muro per poter guardare. Non sapevo che avrebbe guardato e goduto la sua amica succhiare uno strano cazzo, ma sembrava molto interessata. Christy leccò leggermente la testa e la tenne nella mano destra. Ha lisciato il pre-sborra sulla testa con il pollice mentre fissava dritto il mostro con un occhio solo che fissava indietro. Poi si sporse in avanti e iniziò a succhiare solo la testa. Potevo sentirla muovere la lingua contro la parte inferiore. Oh! O questi adolescenti erano dannatamente bravi a succhiare il cazzo, o ero così eccitato all'idea che questi ragazzi lo facessero che pensavo fosse buono, ma in ogni caso, ero davvero eccitato. Mia moglie era allo specchio a guardare la ragazza che lo succhiava. Stava di nuovo giocando con le mie palle. Ho iniziato a giocare con il suo culo attraverso la gonna, ma lei l'ha spinto via.

“Questo è per te”, disse.

Ho guardato Christy in basso, e stava succhiando abbastanza bene circa i primi 4 pollici e usando la mano destra per sollevarlo su e giù mentre si tirava indietro con la bocca.

“Mmmmm”, gemette Christy. Poi lo tolse dalla bocca, guardò Veronica e disse: "Devo averlo nella mia figa".

"Fai pure", disse Veronica. "Ma voglio ancora guardare", ha detto mentre si leccava le labbra.

“Per fortuna questa è la bancarella per portatori di handicap”, ha commentato Christy.

Christy si alzò e sollevò la graziosa gonnellina che indossava. Indossava un perizoma nero, l'abbigliamento standard di tutti gli adolescenti a quanto pareva. Abbassò il perizoma e si strofinò la mano attraverso lo squarcio. Era decisamente bagnato. Alzò la mano verso la bocca, ma Veronica la fermò afferrandole il polso e dirigendo le dita di Christy verso la sua stessa bocca. Christy esitò, trattenendo la mano, ma poi si rilassò e lasciò che Veronica le succhiasse i succhi di fica dalle dita.

"Devo prendere quel cazzo nella mia fica", ha detto Christy rudemente mentre si appoggiava al mio cazzo.

L'ho sentita strofinare la mia testa di cazzo su e giù per la sua figa, lubrificandola e preparandola a entrare nella sua figa, che era molto bagnata ed estremamente calda. Volevo così tanto essere in grado di raggiungere attraverso il muro e afferrare quei meravigliosi fianchi. Il suo culo era così liscio, rotondo e bello, che volevo lisciarlo con baci e accarezzarlo, e poi fotterla a sangue.

Mi sono rivolto a mia moglie e le ho sussurrato: "Questa ragazza è semplicemente meravigliosa".

"Lo penso anch'io" sussurrò.

Guardò in basso ed entrambi la guardammo infilare il mio cazzo nella sua fica. Era molto stretto. Ha fatto sembrare che avesse fatto un sacco di sesso, ma con la sua taglia ed essendo così giovane la sua figa era estremamente stretta. Ma era così bagnato che il mio cazzo è ancora entrato il più lontano possibile mentre il suo culo è tornato fino al muro. Veronica ridacchiò e disse: "È così caldo!"

Christy ha risposto: "È tutto caldo ... la mia figa è molto calda e bagnata e questo cazzo sembra in fiamme".

Ha tenuto il culo fermo per un paio di momenti così ho iniziato automaticamente a scoparla.

"Oh, wow!" mormorò.

"Che cosa?" chiese Veronica.

"Mi sta fottendo", balbettò mentre si godeva il momento.

All'improvviso, mia moglie si è spostata dietro di me e ha lasciato l'armadio. Sono stato momentaneamente sorpreso, ma il mio cazzo aveva una mente tutta sua e non ha perso un battito (o un battito). Dove stava andando?

La stavo scopando lentamente, ma sapevo che presto sarei venuta... e poi ha iniziato a gemere: "Sto per venire".

Potevo sentirla aumentare lo sfregamento del suo clitoride e ho iniziato a scoparla più velocemente. Si sfregò, si strofinò e gemette e poi iniziò a tremare, dicendo "Ecco che arriva!"

Non sapeva che era esattamente la cosa giusta da dire. Potevo sentire i muscoli della sua figa contrarsi e sapevo che stavo per esplodere. L'ho spinto dentro di lei e l'ho tenuto sepolto mentre veniva e ho spruzzato una, due, tre volte e poi ha continuato a pulsare. Christy si mosse in avanti e lo lasciò scivolare lentamente dalla sua fica. Ho lasciato il mio cazzo lì e ho potuto guardare in basso e vedere tutti i nostri succhi misti su di esso. Mentre Christy si è seduta e si è riposata con le gambe spalancate, Veronica è scesa e ha iniziato a pulirmi il cazzo. È stato meraviglioso. Se non fossi stato dall'altra parte dei 40, probabilmente non avrei potuto farlo tornare indietro.

Improvvisamente, la porta della bancarella si spalancò, colpendo quasi entrambe le ragazze, e mia moglie era lì in piedi con un'aria molto arrabbiata.

“Proprio cosa diavolo credete di fare voi ragazze? E di chi è quel cazzo?

Questo era il mio segnale, ho pensato, quindi l'ho tirato indietro e ho chiuso il coperchio del foro.

"Ci occuperemo di questo più tardi." Mia moglie ha continuato. “Veronica, alzati in ginocchio. Christy, sembri una terribile puttana del cazzo. Sei sdraiato lì con le gambe divaricate e quello che sembra sperma di quel cazzo su tutta la figa e le gambe. È disgustoso! Ora alzati e riferisci immediatamente all'ufficio del preside", e lei chiuse la porta e si precipitò fuori.

"Oh, cazzo!" ha detto Cristo.

"Scusa, Christy." disse Veronica. “Spero non sia troppo male. Sono sicuro che tornerà presto a prendermi. Fammi sapere cosa succede dopo. Faresti meglio a muoverti", e si precipitò fuori dal bagno.

Stavo prestando così tanta attenzione che mi sono dimenticato che dovevo rimettermi i pantaloni ed entrare nel mio ufficio. La giovane donna che ho appena scopato stava venendo nel mio ufficio con il mio sperma ancora nella sua figa! SÌ!

Mi ero appena seduto alla mia scrivania quando qualcuno bussò. Ho detto loro di entrare e mia moglie è entrata trascinando Christy per un braccio. Sembrava più che allarmata, sembrava intimorita e spaventata a morte. Stava cercando di fare una facciata, ma i suoi occhi lo stavano rivelando. Sapevo dal suo passato che sarebbe andata in prigione se ciò non fosse andato a buon fine.

"Cosa sta succedendo qui?" chiesi, comportandomi sorpreso da ciò che mi stava davanti.

"Ho beccato questa troia a scopare in bagno!" disse mia moglie ad alta voce e rudemente. Ho potuto vedere che Christy era scioccata dal linguaggio di mia moglie di fronte a me. Ma ha continuato "L'ho beccata proprio mentre ha finito e ha una figa piena di sperma!"

Amavo la lingua sporca e mi stavo eccitando un po' di nuovo. "Chi era il ragazzo?" chiesi, fingendo di non sapere della configurazione del Glory Hole.

"Questa è la parte peggiore", ha detto mia moglie, "lo stava scopando attraverso un buco nel muro e il cazzo è scomparso prima che potessi afferrarlo e determinare chi fosse".

Ormai Christy era in piedi davanti alla scrivania, a capo chino, quasi in lacrime al pensiero di andare in galera. Ma mia moglie aveva altre idee. Non sapevo ancora cosa fossero.

"Allora, Christy, cosa dobbiamo fare con te?" chiese mia moglie mentre sollevava il mento di Christy e la faceva alzare lo sguardo. "Penso che la prima cosa di cui hai bisogno sia la pagaia del preside."

Christy ha alzato lo sguardo all'improvviso e ha iniziato a dire qualcosa e mia moglie l'ha schiaffeggiata. Lo schiaffo era piatto ma piuttosto forte e rumoroso. Christy rimase sbalordito e rimase lì in silenzio sbalordito. Poi mia moglie ha portato Christy alla mia scrivania.

“Metti le mani sulla scrivania e piegati. Preparati a pagaiare". Mia moglie ha detto. Christy obbedì, ma con piccoli gemiti.

Mi sono alzato e ho preso la pagaia da dove era appesa appena dentro la porta. Non è stato usato molto e non era stato affatto usato da noi nel breve tempo in cui eravamo stati lì, ma era una grande pagaia di legno piatta e avrebbe sicuramente fatto male. L'ho consegnato a mia moglie e lei mi ha fatto cenno di sedermi su una delle sedie dei visitatori davanti alla scrivania. Mi sono seduto a guardare lo spettacolo.

Mia moglie si voltò di nuovo verso Christy e disse: "Pronto?" Christy non rispose, ma si limitò ad annuire con la testa. Mia moglie ha sferrato il primo schiaffo con un forte tonfo e Christy ha sussultato e ha piagnucolato ancora un po'. Mia moglie ha aspettato un minuto e poi le ha ordinato "Alza la gonna in modo che io possa remare come si deve. Tirala su quel culo da troia!" Christy esitò e mi diede un'occhiata. Mia moglie ha indicato e ha detto "Ora! Non ti ho detto di guardarti intorno, puttana troia!” Christy obbedì.

Ora stavo guardando di persona quel bel culo, coperto solo da un po' di materiale perizoma. Mia moglie lo schiaffeggiò di nuovo e Christy espirò udibilmente ed emise un lungo "Oooohhhh". Ovviamente faceva male. Mia moglie si fermò, guardò di nuovo e disse a Christy: “Oh, mio ​​Dio! La tua piccola puttana sta perdendo lo sperma di quell'uomo e i tuoi succhi lungo le gambe! È disgustoso! Cosa faremo al riguardo? EH!?!” e ha spronato il culo di Christy con la pagaia.

"Non-io-non-non-so" balbettava molto piano, temendo di parlare.

"Sì" disse mia moglie. “Togliti quel perizoma e asciugalo dalle gambe. ORA!"

Christy alzò lo sguardo. Era diventata completamente pallida, ma mia moglie la guardò torvo e le puntò la pagaia. Christy abbassò lentamente il perizoma, mostrando quella splendida figa mentre si piegava per metterseli sopra le scarpe, e poi si asciugò le gambe. Ma mia moglie non aveva finito. Allungò una mano, afferrò il perizoma e me lo lanciò, voltandosi verso di me e strizzando l'occhio in modo che Christy non potesse vederlo. Christy aveva ripreso la sua posizione, quindi mia moglie l'ha picchiata di nuovo. Ora potevi vedere più sperma e succo che gocciolavano dalla sua figa, quindi mia moglie ha deciso di prendere in mano la situazione, letteralmente.

Mia moglie si è allungata tra le gambe di Christy e ha detto "Guarda tutto questo sperma, puttana di merda!" e fece scorrere la mano attraverso lo squarcio di Christy e raccolse una buona quantità di sostanza appiccicosa. Christy rabbrividì al contatto e cercò di non muoversi. Mia moglie le disse: "Voltati e guardaci". Christy obbedì. "Tieni su quella gonna, troia!" disse alla ragazza. Christy obbedì di nuovo. E poi mia moglie ha detto: "Guarda questa poltiglia dal tuo squarcio. È disgustoso che tu lo abbia gocciolante lungo la gamba e potresti averlo sul tappeto del preside. Ecco, puliscimi dalla mano questa roba disgustosa prima che mi ammali”. Christy sembrava completamente obbediente ora e lo ha fatto senza alcuna reazione. Ha lasciato che mia moglie si mettesse le dita in bocca e le ha leccate per pulirle. Stavo diventando una dura erezione.

Mia moglie è poi passata direttamente davanti a Christy. Lanciò un'occhiataccia e Christy distolse lo sguardo. Christy era ancora lì con la gonna intorno alla vita, tenendola e ho potuto vedere che si era rasata la figa, lasciando solo un piccolo triangolo sopra di essa. Significava che le labbra erano chiaramente in mostra. Mentre stavo controllando tutto questo, mia moglie è passata alla parte successiva del suo piano. Fece scivolare lentamente la mano lungo la parte anteriore della figa nuda di Christy e infilò due dita dentro. Si tirò su come se stesse afferrando qualcosa di pesante. Guardò Christy direttamente negli occhi mentre gli occhi di Christy svolazzavano e si concentravano su mia moglie, e disse: "Questa è la mia figa. Ti dirò quando e dove puoi lasciarlo scopare e chi può sborrarci dentro. Lo userò come ritengo opportuno. Se non sei d'accordo, possiamo chiamare subito il tuo agente per la libertà vigilata e rispedirti in prigione. Capisci la tua Padrona, la mia piccola puttana obbediente?"

Christy all'inizio sembrava un po' confusa, poi le sue spalle si piegarono e acconsentì. “Sì, padrona. Farò qualunque cosa tu ordini.”

Ero sbalordito e scioccato e così fottutamente forte che potevo quasi venire semplicemente seduto lì senza toccarmi il cazzo!

"Ok, Christy", ha continuato mia moglie. "Per prima cosa, voglio che tu ti ripulisca, vai in classe e torni nell'ufficio del preside dopo l'ultima lezione. A quel punto discuteremo il prossimo passo nella tua punizione e come mi servirai. Inteso?"

Tutto ciò che Christy poteva fare era dire di nuovo "Sì, padrona".

Mia moglie mi ha indicato e ha detto: "E quello è il tuo Maestro. Saremo Padrona e Padrona ogni volta che noi tre saremo soli. Fatto?"

"Sì, padrona" disse un'ultima volta.

"Ora vai a ripulirti e vai in classe" ordinò mia moglie, mentre faceva segno a Christy di aprire la porta.

Christy finalmente abbassò la gonna e la lisciò mentre si dirigeva verso la porta. Se n'è andata rapidamente e mia moglie si è girata verso di me con un grande sorriso stampato in faccia.

“Beh, cosa ne pensi? È qualcosa che ti interessa?" me lo ha chiesto mia moglie.

Mi sono alzato, ho lasciato cadere i pantaloni e ho afferrato il mio cazzo gonfio. Avevo in mano il perizoma di Christy e l'ho avvolto intorno al mio cazzo. "Questo risponde alla tua domanda?"

"Ovviamente", ha risposto. Si avvicinò e ci avvolse la mano attorno, ma non iniziò a muoversi affatto. Mi guardò, sorrise e disse: "Ma penso che dovremmo lasciarlo riposare fino a questo pomeriggio quando potrai scopare quella splendida creatura, vero?"

Il mio cazzo pulsava al pensiero e lei ha detto "Sì, posso dire che il tuo cazzo approva. Tornerò in ufficio e inventerò il mio piano per dopo”.

È uscita per andare nel suo ufficio e io ho cercato di rimettermi i pantaloni e di sedermi dietro la scrivania. Volevo tenere sotto controllo le mie emozioni prima di iniziare a colpire proprio lì sul posto. Ero estremamente eccitato ma sono riuscito a tenermi sotto controllo in modo da potermi salvare per dopo.

"Oh!" Ho pensato. Sarebbe stato fantastico.

Per scoprirlo vai al capitolo 4.

Capitolo 4. La punizione di Christy.

Stavo cercando di fare alcune scartoffie, ma non riuscivo a concentrarmi molto bene. Continuavo a pensare a quello che mia moglie aveva fatto a Christy e a come quella bellissima giovane cosa sarebbe tornata verso le 15:00.

Ho controllato l'ufficio di mia moglie verso le 2:30 e lei non c'era. Sono andato dall'altra parte e ho chiesto informazioni alla sua assistente e lei ha detto che mia moglie aveva finito per fare delle commissioni e sarebbe tornata per le 3. Sono tornato in ufficio e ho detto alla mia assistente che poteva andarsene presto oggi se non avesse scartoffie urgenti da portare a termine, e ha detto che se ne sarebbe andata non appena avesse finito un rapporto su cui stava lavorando per me. I was afraid it might get too loud in my office after 3pm.

Finally, around 3pm, my wife strolled in with a shopping bag and sat down in one of the visitor’s chairs. I asked where she had been and she put her finger to her lips and shushed me. She grinned like a Cheshire cat and finally said “Anticipation baby, just enjoy the anticipation.”

It was well after 3pm, in fact closer to 3:30 when there was a knock on my door. I knew that my assistant was gone, so my dick jumped a little in anticipation of it being Christy.

My wife went to the door, opened it, ushered Christy into the room, and told her to stand before my desk. Christy was dressed in the same outfit from earlier; a white button down shirt and a mid-thigh skirt. My wife told Christy to face me to tell me what exactly had happened in the bathroom. Christy hesitated and then began telling the story.

“Veronica said she had a surprise for me, so we went in to the lady’s room and she led me to the last stall and told me to go in there for the surprise. We went in, and then she told me that some guy had stuck his “thing” through a hole in the wall and she sucked him off. I didn’t believe her at first, but then a dick came through the wall. I was excited and put it in me until he came. Then I had just sat down when Mrs… I mean Mistress came in.”

We both knew that that was an abbreviated version of the story. My wife got up and stood directly behind Christy.

“Are you afraid of the more common terms for the human body, Christy?” my wife asked. “You said he put his “thing” through the hole. It was a big dick, right?”

“Yes”, said Christy tentatively.

“Yes, what?!?” my wife demanded.

“Yes, mistress, it was a big dick.”

“And where did you put this big dick, Christy?”

“I put the big dick into my vagina, Mistress.” Lei ha risposto.

My wife wouldn’t let it go at that, though. “That’s all? Just into your vagina?” my wife continued.

“I think I might have sucked on it when it first came through.”

“You mean “Yes, I sucked on that big dick, Mistress” don’t you, Christy?” and with that my wife grabbed her face with her right hand and squeezed her cheeks.

“Yes, Mistress, I sucked on the big dick” Christy said weakly. She appeared to be putty in my wife’s hand. Meanwhile, my hard on was becoming uncomfortable.

“And then you let that big dick fuck you, right?” my wife continued.

“Yes, Mistress, I let that big dick fuck me.”

"Ti è piaciuto?" my wife asked.

Christy hesitated, but then it seemed that she figured the truth was best. “Yes, Mistress, I liked it.”

“I could see that by your pussy juices running down your leg.” My wife said. “I think it’s time for some more punishment. What do you think, Christy? Are you ready for some more paddling?”

Christy hung her head and muttered faintly, “Yes, Mistress”.

“Assume the position” my wife said.

Christy bent forward and placed her hands on the desk. My wife lifted Christy’s skirt up over her ass onto her back. Christy had put another thong on after cleaning up all the cum juices. This one was pink.

“Master,” my wife said to me, “Please retrieve the paddle for me.”

I looked at her questioningly. I had a boner the size of Wisconsin in my pants and getting up with Christy leaning onto my desk meant that she wouldn’t be able to miss it. My wife nodded and winked at me, leading me to believe that this was part of the plan. So I stood up and my hard on was unmistakable. Christy saw it immediately and kept her eyes on it the best that she could without moving her head as I moved to get the paddle. I retrieved it and handed it to my wife.

My wife looked at Christy’s ass and ran her hand gently over it. Christy squirmed just a little.

“It is a very nice ass, isn’t it Master?” my wife asked me and she motioned me over.

“Yes, I would say that that is a very fine young 18 year old ass.” And I ran my hand over the cheeks. “Oh yes, it’s very firm and in good shape”.

“Well, let’s hope it’s ready for this.” And my wife smacked her with the paddle. Christy jumped at the first contact.

My wife acted like she just noticed my predicament as I stood on the other side of Christy.

“Oh, my god. Christy, stand up and turn around, but remember to keep your skirt up to your waist.” My wife said. Christy did as she was told. “All your terrible, dirty talk about sucking and fucking a big dick has gotten my husband’s dick hard. Now you’ve made him terribly uncomfortable and even at his age, he’s going to need to relieve it soon or he’ll get blue balls. I don’t want to have to satisfy him every time one of you sluts decides to display yourself or talk dirty around him. Do you think that’s fair to me, Christy?”

“No, Mistress.” Lei rispose. Her eyes were locked onto my dick, but she seemed unaware of where this was going.

"Beh, cosa hai intenzione di fare al riguardo?" she asked Christy sharply.

Christy started to open her mouth, but was unable to come up with anything that might please her Mistress and looked questioningly at my wife.

“You are a brainless slut, aren’t you, Christy. I want you to get down on your knees, take out my husband’s dick and relieve him of that pressure, understand?”

Christy looked quickly up to my wife and started to say something, but was greeted with a slap across the face. She didn’t get to object. She stood there in shock for a second, but then let go of her skirt, slowly lowered herself to her knees and started undoing my pants. I, on the other hand, was ready to explode at this idea of my wife ordering this young woman to blow me and watching it.

Finally, she had my pants pulled down and my boxers, too, and my dick was there standing up waving in the open air. I looked down at Christy, who was wrapping her hand around my dick and smearing the pre-cum across the head just as she had done earlier in the day. I looked up at my wife and she was grinning at me. Ero in paradiso. I then watched as Christy took my cock into her mouth and started sucking. She was doing it much better than I expected considering she had been ordered to do it, but she seemed to enjoy it no matter the circumstances.

I was aware that my wife had moved, but I was not paying attention until I saw her come back into my field of vision. Christy’s sucking was so good that I was not paying attention to the fact that she was now naked and wearing a large strap-on dildo. It was larger than my cock! Oh man, she was going to use it on Christy! I watched transfixed as she got down on the floor behind Christy.

“Master, please sit down in that chair behind you. Christy, don’t stop sucking Master’s big hard dick.” My wife said.

So I backed up a couple of steps slowly as Christy shuffled along on her knees and then slowly lowered myself into the chair. Christy came with me, her mouth remaining connected to my hard cock. I was going to last a very short time again with this. She was very good at sucking my dick and I was watching my wife come up behind Christy.

My wife grabbed Christy’s hips and said to her, “Christy, do not quit sucking Master’s dick. I wanted to let you know that I know this kind of thing makes us all horny, including you. Mistress doesn’t want you to go back to your room unsatisfied so just relax as Mistress fucks you with a big strap-on dick.”

At the sound of that, Christy lifted her head off my dick and turned around to see what was happening. My wife shook the dick at her, lifted her skirt, and put the dick against Christy’s pussy. Christy moaned and went back to sucking my dick. I could feel Christy rocking as my wife pushed the dick against her hole. My wife didn’t go easy on her, but she didn’t try to tear up the young girl either. She was just forceful enough and when it was in a ways, Christy raised off my dick and moaned. She was really enjoying it now.

My wife started fucking Christy with the strap-on, and I knew that I was going to cum from her blowjob. I said to Christy, “Christy, Master is ready to cum, so keep sucking and don’t spill a drop.”

Christy just looked up at me and nodded. Then she closed her eyes as she also enjoyed my wife’s fucking her.

Then I exploded into her mouth. I spasmed hard and my whole body went rigid. I held on to her head and kept pumping sperm into her mouth and she kept sucking and sucking until I was done. Then I pulled out of her mouth and she started moaning loudly. It was apparent that she was about ready to cum as well. I just sat there and watched her face as she reached up and braced herself using the arms on the chair. Her face was beautiful as I watched her with her eyes closed savoring the hard fucking my wife was giving her.

“I’m c-c-cumming” she finally stammered, and started shaking and spasming. The orgasm lasted quite a while and I looked down to see that my wife was not only fucking her, but appeared to have a finger in Christy’s ass as well.

When her orgasm had subsided, she leaned forward and placed her head in my lap, her cheek resting against my limp dick. She was exhausted. My wife pulled out of her and there was quite a sucking sound as Christy’s pussy released the large dildo. My wife stood up and she was gorgeous standing there naked wearing this large strap-on covered with Christy’s juices. She reached down and slapped Christy’s ass, startling Christy out of her relaxed moment. She remembered where she was and stayed there kneeling, being very still. She was staring at my cock and probably thinking about what just happened to her.

“Did you enjoy being fucked by this dildo and sucking Master’s cock?” my wife asked her.

Christy seemed a little unsure to admit that she enjoyed it, but finally said “Yes, Mistress.”

"Buono. Now there is one member of this group who is not satisfied. Do you know what that means Christy?” my wife asked as she sat down in the chair next to mine.

“Yes, Mistress.” She said, and without further prompting, she turned around on her knees and shuffled over to my wife. My wife removed the strap-on, leaned back, and opened her legs for the young girl. Her pussy was soaking wet. She was as turned on by all this as I was.

Christy looked at my wife’s cunt, which was also fairly well shaven, and started licking. My wife leaned back, turned her head toward me, and smiled. She had never told me that this was something she would do either, but all of this was new and she was enjoying being in charge of this beautiful young woman. For her part, Christy seemed to know her way around a pussy, and my wife looked like she was going to come quickly. I watched as Christy now had two fingers in my wife’s pussy and was sucking on the clit. My wife was moaning loudly, and getting close, because she grabbed Christy’s head and said “That’s it, my little cunt-licking slave, suck on my clit and fuck my cunt. Eat me all up you slut.”

And with that she came. Her orgasm was a major one. She spasmed over and over and held Christy’s head like vise grips. She kept saying, “Oh yeah, Mistress is cumming!” until her last spasm and she relaxed.

She raised Christy’s head up, looked at her, and said “You are a very good slave, young lady. Now watch your step or we may have to take more drastic action and punishment, understand?”

“Yes, Mistress.”

“Now tell Master thanks for cumming in your mouth.”

“Thank you for cumming in my mouth, Master.” Christy echoed.

“And thank me for fucking you and letting you eat my cunt.”

“Thank you, Mistress, for fucking me and letting me eat your cunt.”

“Now get back to your room.” My wife said.

After Christy left, we slowly got dressed ourselves and my wife looked at me with a twinkle in her eye. “I think you’re satisfied for now, eh big boy?”

“Whew!” Ho detto a lei. “That was the most fantastic thing I have ever seen. If I hadn’t already been blown twice by that girl, the second time just before she sucked your cunt, I would have been hard again watching that. You were just too fucking hot!”

“Well, thank you, good sir.” Lei disse. “We’ll have to see what else we can cook up.”

I was also thinking of some things I could cook up for her. She had taken care of me, so I wanted to try something similar. I set to work on that idea while we dressed and closed up for the night.

In Chapter 5: Christy’s Back… with a friend!


Chapter 5. Christy’s Back… with a friend!

We hadn’t had any action of any kind, which was surprising and I kept mulling over different ways for my wife to get her share of attention. I was thinking about something to do with the Halloween party that was coming up while my wife and I sat in the closet one day when something very interesting happened in the ladies room. Christy, who had been punished for using the glory hole, was back, and bringing with her another girl, this time 18 year old Jennifer (Jen for short). Jen was a petite about 5’ tall girl with just enough hips and tits to make her a woman. Not extremely attractive, but cute. She was wearing a polo shirt and skirt, just like Christy.

We had not had Christy back into my office for more “punishment” in the 10 days since her last episode. We were trying to think of a way to get her back in there, but she was staying out of trouble and working hard on her schoolwork.

My wife and I were immediately at the window/mirror because this had our attention. Christy was obviously taking some sort of action.

Christy brought Jen in and said to her “I’m not kidding. You just come in here during lunch time, and if you rap on the wall at the right time, one of the boys will stick his dick through there and let you play with it. I did it a couple of weeks ago and it was way too cool!”

Jen looked at her with a smile. "Stai scherzando, vero? I mean, this is just a gag and you’ve been trying to get me in here to scare me or something, right?”

“No, and I can prove it. Just tap gently on the wall and see what happens.”

Jen tapped gently on the wall and looked back at Christy. “Nothing’s going to happen.” But she was about to get a surprise. My wife had already dropped my pants and was stroking my dick hard, but it didn’t need much help. She opened the hole and I stuck my dick through.

"Merda!" said Jen, and she immediately reached out and grabbed it. “I think I’m going to like this. I don’t have to worry about the drooling and pawing of those morons, just get my jollies and get out.”

Those words were sweet music to my ears.

“Go ahead and suck it” Christy was saying. “I sucked it and fucked it and it was great!” When she said this and Jen started to kneel down, I noticed the nasty grin on Christy’s face. She definitely had this planned.

When Jen’s little hands and mouth started working on my cock, I was wondering how I was ever going to give this up. It was just too good to have these anonymous young things suck my dick while my wife tickled my balls.

My wife leaned over to me and whispered. “Tell me when you are about ready to cum. I’ll go the ladies room, wave to you over the top of the next stall and then in about five seconds, fling the door open again. I want to startle them and have Jen let go of your cock so that you cum all over her face.”

“Sounds fantastic” I whispered and kissed my wife hard. She returned it and sucked on my tongue almost as good as Jen was sucking on my dick. I knew I wouldn’t last long, so I gave her the thumbs up and she left.

A minute later, Jen was still sucking when I saw my wife’s hand. I was glad, because having this little thing’s mouth on me while Christy was watching was making it hard to hold back even this long.

So I let it go and was just about to start cumming when my wife flung open the door and yelled, “Stop right there”.

Christy was standing there watching and fingering her pussy under her skirt. She jerked upright and stopped. Jen, who was still sucking my cock, pulled back and looked up just as I started cumming. I looked down as I spurted several streams of cum across the side of Jen’s face, hair, and her polo shirt. She flinched, but was so taken aback by my wife, that she didn’t move out of the way.

“What the fuck do you think you are doing?!?” my wife demanded. She stepped over and grabbed my cock as it oozed the last drops of its cum out. She got some on her hand and said to the girls, “Whose dick is this?”

They both muttered “I don’t know” and my wife moved on. She released my cock and I immediately starting getting dressed and watched my wife work. She looked at Jen and said “Were you going to swallow all the cum from that dick?”

"Sì." Said Jen quietly, eyes down on the floor.

“And you,” my wife turned and spoke to Christy “I guess you are back for more punishment?”

Christy looked my wife right in the eye and whispered “Yes, Mistress”.

Porca puttana! Christy wanted some more. She was horny and wanted to fuck and suck some more of the Mistress and Master!

Jen looked confused, but my wife just grabbed both of them by the arms and started dragging them out of the bathroom.

I went and sat back down at my desk to await the “punishments”.

My wife stormed in past my unaware assistant and said “No interruptions”. My assistant didn’t seem to bat an eye because my wife had two obviously in trouble girls.

My wife marched them over to my desk. She told Christy to assume the position, and she did immediately. She bent over, pulled her skirt up over her ass and put her hands on the desk. Jen just stared. My wife moved over to Jen and said, “That’s the position, so assume it and prepare to receive the paddle!”

Jen looked very worried, but did as she was told. I got up before my dick got hard again, but Christy was looking anyway to see if I had a boner yet. I went and sat in one of the guest chairs in front of my desk and prepared to see what my wife had going here. I took a good look at the pristine asses in front of me and my dick started to rise again anyway. Christy’s was just so beautiful and round. It was perfect! Jen’s was a little smaller, but it looked absolutely scrumptious and I licked my lips involuntarily. I could see them so well because Jen was wearing the standard thong and Christy, well, she was not wearing any underwear at all. I could see her lips where they disappeared between her thighs and they appeared to already be glistening.

My wife came back with the paddle and took in the same view. First, to Christy, she said “My, my, you are a little slut aren’t you. Wearing no underwear at all, your cunt easily seen by anyone in your classes or when you want to flash them.” Then, to Jen, she said, “And you. You are covered with cum. Your face, hair and blouse are a mess. Take off that shirt and wipe your face and hair with it.”

Jen looked back and hesitated. My wife smacked her on the ass with the paddle and said “I mean now!”

Jen quickly removed her polo, revealing no bra, and tried to get it off and start wiping her face and hair without displaying her tits to me. My wife just looked over and winked at me. She was really getting off on being in charge of these young ladies.

I smiled and pointed to my raging hard on.

This led to my wife saying, “Well, well, Jen. I see you are in also in violation of the dress code by not wearing a bra. I guess it’s not easy for us to tell because you have small tits. Christy, do you have a bra on? I hope so because you seem to have larger tits than Jen, right?”

Jen didn’t move a muscle. She seemed complete petrified.

Christy answered “Yes, Mistress, my tits are larger than Jen’s and I am wearing a bra.”

Jen then glanced at Christy, apparently over the use of the word “Mistress”, because the larger tits comment was too obvious to draw attention.

“Well, “ my wife said, “Christy, remove your blouse and bra and Jen remove your thong. I want you two to be uniform while in this office.”

“Yes, Mistress” Christy responded and started removing her polo and bra.

Jen didn’t move. She started to get up and turn around.

Smack went the paddle again. “There are no options here, young lady. I just caught you sucking dick in the ladies room through a hole in the wall. You had best cooperate.”

Slowly, Jen removed her thong and reassumed the position.

I took in the view. Christy had turned slightly so that I could get a peek at her tits, but now that she was back in position, I really had a better view as they jutted downward. They were definitely large and heavy and beautiful. The nipples were very pink and her skin was pale.

Jen, on the other hand, had slightly darker areola and bent over I could see that even her pussy lips were darker than Christy’s.

“Jen” my wife started. “You have some things to learn about these punishments if Christy has not already told you. When in this office with just the headmaster and me you will refer to me as Mistress and the headmaster as Master. You will do whatever we say and always respond whenever we ask a question repeating what we ask. Inteso?"

“Yes, Mistress” Jen said, haltingly.

"Buono. Now Christy, you appear to be very wet. Don’t tell me that your pussy is wet and wants some more attention!”

“Yes, Mistress, my pussy is wet and wants some more attention.”

“See how that’s done, Jen?” my wife asked.

“Yes, Mistress, I see how that’s done” responded Jen.

"OK. First, we need to apply some punishment to these asses. Master, you apply them to Christy with your hand while I apply them to Jen with the paddle. She was doing the more troubling thing.”

I moved up behind Christy and she looked sideways at me and actually smiled. Oh! She was wanting and enjoying this!

My wife landed the first smack with the paddle and Jen jumped. I then landed a good open hand on Christy, leaving my hand’s imprint on her ass. She, too, jumped. My wife landed another one on Jen, and I hit Christy’s other cheek.

My wife stepped forward and started stroking Jen’s ass. “I hope you understand why we are doing this. We don’t really want to hurt you, but you need to be taught a lesson.” And she kept stroking Jen’s ass. I decided to do the same and started lightly running my hand over Christy’s ass. She arched her back down a little and pushed her ass out some more. She actually wanted this, so as I stroked her ass, I let my fingers brush over her asshole. She moaned, which caused Jen to turn and look at Christy and see what was going on.

My wife suddenly said “Men really have a problem when there are bare tits, ass, and pussy on display, don’t they Christy?”

“Yes, Mistress, men have a problem when there are bare tits, ass, and pussy on display.” Lei rispose.

“Well, Master has that problem and I want you to relieve it so that he can go back to concentrating on the punishment. But I want you to use a different hole this time. You sucked his dick last time and now must let him fuck you in the pussy or ass. Which do you prefer?” My wife asked, making sure it sounded as dirty as possible.

“I want him to fuck my pussy, Mistress.”

“Ask him nicely.” My wife said to her.

Christy turned and looked at me. “Master, will you please fuck my pussy?”

I looked at Christy and in my most fatherly voice said, “Yes, dear, I will fuck your pussy.”

Christy didn’t move from the desk and I dropped my pants and shorts to my ankles. I positioned myself behind her, but I wanted to taste all of her first, so I dropped down and licked her from her clit to her asshole very slowly. She moaned again and I could see Jen watching wide-eyed. I licked her a few more times and that young cunt was so delicious. It opened up and was very wet. I ran my fingers through it and her outer lips were wide open, revealing her inner lips. A very nice clit was peeking out. Her ass was also very delectable and so untouched. I knew that I wanted that next time.

I stood up and pointed my dick at her hole. I was so turned on that I thought I might come as soon as I was buried in that twat, so I did it slowly and let her pussy get used to me. She was still very young and tight. I also enjoyed grabbing those wondrous hips. I looked down at my cock disappearing in that tight young twat and at the smooth round ass. Everything was so gorgeous.

I looked over at Jen. She was watching, but also had that glazed look in her eyes, so I turned further to the left and saw that my wife was watching us and running her hands down between Jen’s legs and rubbing her pussy.

I started fucking Christy in earnest now and she kept saying “Yes, Master, fuck me!” It only made my dick harder and my fucking stronger. I wanted it to last a long time. I could feel how her cunt walls clung to my dick. It was throbbing and hot and I kept fucking and fucking and then suddenly, it was there. "Sto venendo!" I yelled, and started gushing. My orgasm was so strong and my reaction clenching so tight that when I finished, I realized I had been really clutching her hips. I was holding on so hard that I was afraid I was leaving handprints on her hips.

It all happened so fast that Christy did not have an orgasm. Everyone knew it because she was still trying to move her hips and get some fucking for it. So my wife did what every good Mistress does. She asked Christy what the rule was about satisfaction.

“Everyone has to receive satisfaction, Mistress” Christy said.

“Did you hear that, Jen?” my wife asked her.

“Yes, Mistress,” she moaned as my wife removed her hand from Jen’s pussy, “everyone has to receive satisfaction.”

“That is correct.” My wife said. “I want you to kneel behind Christy. First, you need to clean the Master’s dick of his cum and Christy’s pussy juices. Then you need to clean up Christy’s pussy and get all of Master’s cum out. You also need to makes sure that Christy has an orgasm. Capisci?"

“Yes, Mistress, I understand.” Jen responded.

“Have you ever eaten pussy before, Jen?”

“Yes, Mistress, I have eaten pussy before.”

So Jen got down on her knees, took my dick in her little hands and started licking and sucking on my dick to clean it up. That only took a few seconds and then she was on to Christy. She put her hands on Christy’s ass and Christy arched her back pushing her ass out again. I shuffled around and pushed Christy down so that she wasn’t leaning on her hands, but had her face on the desk. Her ass was really sticking out now and Jen starting licking and sucking on Christy’s pussy. She was doing a good job from the sounds Christy was making so I decided to fondle Christy’s tits for the first time. I reached under and grabbed them. They were fleshy and heavy and the nipples were already partially distended. When I mauled them, the nipples got very hard and I could tell that Christy’s nipples were very sensitive. She was really moaning now and Jen was acquitting herself well as a cunt-licker. I then saw my wife appear just behind Jen and she was again wearing that large strap-on.

Finally, the words “I’m cumming” came from Christy and I teased her nipples as Jen sucked on her clit. She shuddered and shook and her orgasm left her gasping for breath.

“Okay, ladies” my wife said, “Now I want you two to get into a 69 position on the floor, with Christy on the bottom. We are going to take care of Jen next.”

They got into position, both eyeing the large strap-on, not out of fear, but lust. They both were hoping on getting fucked by that monster. My wife positioned herself behind Jen and told them to get started on each other’s pussies. While Christy was licking Jen, my wife moved forward and placed the strap-on at the entrance of Jen’s pussy. Jen picked up her head from eating Christy’s pussy, looked behind her, and moaned. As my wife started pushing it in, Jen groaned, “Oh, shit, that’s enormous!”

But she didn’t pull away. Quite the contrary, she arched her back and tried to help my wife get that thing plunged all the way in to her pussy. My wife got most of it in before it seemed that that was all the Jen could take. Jen exhaled audibly as my wife started picking up a rhythm and went back to eating Christy. It only took a couple of minutes and Jen shouted “Oh, Fuck!” an

Storie simili

Realizzazione di un uomo danneggiato parte 1

La creazione di un uomo danneggiato • Questa è la mia prima storia. La prima parte avrà poco o nessun sesso poiché inizierò con una storia di fondo che si basa sulla mia vita. Gli eventi di cui scriverò sono accaduti a me. I nomi saranno cambiati per proteggere i non così innocenti. Passerò alla finzione quando inizierà la vendetta, ma sento che il retroscena o la storia, come la si chiami, è importante per capire da dove viene il personaggio principale. Ora ecco la domanda se sarà buono o cattivo mentre si vendica di coloro che lo hanno danneggiato. L'infanzia...

521 I più visti

Likes 0

La mia cugina cagna e la sua amica

È iniziato come un giorno come nessun altro, alzarsi la mattina e fare la mia pulizia regolare e nutrirmi bene come fanno tutti. L'unica cosa che non era proprio come le altre mattine che avevo due bellissime ragazze qui con mia madre era come la maggior parte delle altre che mi trattava come se avessi tre anni quando in realtà ho 17 anni ha insistito sul fatto che mia cugina Sadia stesse con me. Ora mia cugina pesava 112 libbre, capelli biondi, occhi azzurri, seno 36C, culo perfetto e stretto, e le labbra succulente quelle se le avessi baciate probabilmente saresti...

449 I più visti

Likes 0

Esplorazioni nudiste parte 1

Di recente ho scoperto il nudismo mentre navigavo in Internet, ho sempre saputo che esisteva ma pensavo che fosse principalmente una cosa da spiaggia europea, ma mi sono reso conto che ci sono posti per nudisti negli Stati Uniti ho deciso di controllare online per vedere se ce ne fossero nelle vicinanze sono rimasto scioccato scoprire che tre spiagge per nudisti erano a due ore da me. Il più vicino distava circa 45 minuti e si trovava su un territorio demaniale e si diceva che fosse pattugliato dai ranger del parco. Il successivo, a circa 2 ore di distanza, era su...

205 I più visti

Likes 0

La mano amica di una madre Ch. 6

Capitolo sei: madri, figli e amanti Alla fine, le braccia di Jason Jackson sono rimaste intonacate per altre due settimane, per un totale di sei in tutto. La notizia della loro rimozione è stata accolta da un enorme sospiro di sollievo e poi da un'esultanza per il giovane. Ma l'euforia e il sollievo furono immediatamente sostituiti da un senso di sgomento e incredulità, perché quando i calchi furono effettivamente tolti Jason rimase scioccato nel vedere le sue braccia un tempo muscolose e abbronzate che sembravano di un giallo pallido slavato, raggrinzite e magre. Dov'erano finiti i suoi adorabili bicipiti tonici? Fu...

186 I più visti

Likes 0

Quello che desideri

Ho 25 anni, ho recentemente terminato la scuola di legge e lavoro a ore assurde come junior associate in uno studio di medie dimensioni specializzato in diritto assicurativo. La paga è abbastanza decente, ma il lavoro è noioso. Se non fosse stato per Kaitlyn, avrei smesso mesi fa, ma lei rallegra le mie serate e rende tollerabile la fatica settimanale. Ci siamo conosciuti al college, ci siamo innamorati e ci siamo sposati quando ci siamo laureati. Poi la scuola di legge per me e un Master in Pedagogia per lei. Ha 23 anni e gira la testa. La prendo in giro...

500 I più visti

Likes 0

Lo Studio xxx

Arthur era il proprietario di 20 anni di uno studio porno, sua madre Sonia era attualmente a carponi leccando la figa della sua ragazza di 19 anni Betty Rogers, amava girare film lesbici ed era il suo più grande produttore di soldi. Anche Arthur aveva un segreto: era un maestro ipnotizzatore. Quindi sia sua madre Sonia che la sua ragazza Betty erano sotto il controllo mentale (suo). La mamma ora era un'esperta lecca fica, quando è stata ipnotizzata 3 mesi fa ha dovuto essere addestrata, da allora è apparsa in oltre 15 film lez, inclusa una coppia in cui recitava con...

493 I più visti

Likes 0

Lo spettacolo via webcam di Tasha

La trasmissione sexy della webcam della diciottenne Tasha viene interrotta dall'animale domestico di famiglia. Sono Tasha, ma tutti mi chiamano Ta-Ta. A causa dei miei seni al cioccolato 38 C. Ho 18 anni e sono piccola, alta 5'6 pollici, 115 libbre di cioccolato fondente. Faccio un taglio di capelli corto alla Halle Berry. Con un fondoschiena di mela che farebbe dire a J-Lo Dannazione Vivo ancora con i miei genitori e il mio stupido fratellino quindicenne Calvin Jr (soprannominato C.J) Inoltre, abbiamo un pitbull di 3 anni di nome Bullet. Di chi mi fissa costantemente con quei penetranti occhi azzurri, mentre...

482 I più visti

Likes 0

Le figlie controllate dalla mente di papà Capitolo due: Regalo di compleanno alla ciliegia della figlia

Le figlie controllate dalla mente di papà Capitolo due: Regalo di compleanno alla ciliegia della figlia Una storia di controllo mentale con fibbia per cintura Per mionome3000 Copyright 2020 Note: Grazie a WRC264 per la lettura beta di questo! Il mio quarantaquattresimo compleanno non era andato affatto come mi aspettavo. Come avrei potuto prevedere che la mia figlia più giovane Tonya sarebbe diventata così civettuola, che avrebbe finito per impalare la sua figa vergine sul mio cazzo e cavalcarmi finché non fossimo venuti entrambi? L'idea di fare sesso con Tonya, figuriamoci con una qualsiasi delle mie figlie, era stata un'idea estranea...

437 I più visti

Likes 0

Alice ha trovato un nuovo giocattolo

Alice si rilassò senza fiato, guardando il suo ultimo bramoso Brent mentre giaceva accanto a lei sorridendo. Lei ricambiò il sorriso e ripensò beatamente a quando si erano incontrati per la prima volta e a come erano arrivati ​​a questa posizione ora. Erano passati mesi da quando erano accaduti Alice e Drew. E da allora era andato avanti con la sua vita, lasciando Alice affamata alla ricerca di un altro uomo con cui giocare. Si sentiva come un lupo che insegue la sua preda perché era così attenta a scegliere il suo prossimo partner. Ha bloccato il suo obiettivo il giorno...

177 I più visti

Likes 0

Una fantastica vacanza

Cosa fa una donna di circa 30 anni divorziata di recente quando il suo posto di lavoro ha una vacanza di 2 settimane? Beh, vai in vacanza, naturalmente. Il mio ex marito era una persona controllante, aveva bisogno di fare le cose a modo suo nel suo programma. Ma mi aveva fatto sentire a mio agio, immagino che stare con qualcuno dai 20 ai 30 anni lo faccia. Ma sono contento che quel capitolo della mia vita sia finito. Ho potuto vedere i segni un paio di anni fa e penso che inconsciamente volevo comunque uscire dal matrimonio. Ma è stata...

456 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.