Un trio improbabile --- Capitolo 3

552Report
Un trio improbabile --- Capitolo 3

Capitolo 3

Dopo essere arrivati ​​a casa, il gruppo è sceso dall'auto e si è diretto verso la porta, con Lucy davanti agli altri due. L'esterno della casa era simile a una capanna nel bosco poiché Lucy era un'ambientalista e amava vivere nella natura.

Lucy armeggiava con le chiavi, ancora tremante per l'orgasmo, e le lasciò cadere sul pavimento. Chinandosi per raccoglierli, la coppia dietro ha ricevuto un bel po' della figa rasata della ragazza bionda. Aaron si è morso il labbro ed è diventato duro per Dio solo sa quante volte oggi. Anche Daisy la guardò, immaginando che sapore avesse la figa di un'altra ragazza.

Lucy finalmente si ricompose e aprì la porta. Entrando in casa, avresti pensato di esserti teletrasportato completamente in un'altra zona. L'esterno era ricoperto di assi lunghe e logore, ma l'interno sembrava uscito direttamente da New York. Tutto era aperto e luminoso, con eleganti unità nuove di zecca in cucina e grandi mobili nel soggiorno e nelle camere da letto. L'interno era compito di Aaron e lui desiderava vivere in città ma rispettava la sua altra metà per vivere nella natura selvaggia con lei.

I tre entrarono nella camera da letto che conteneva un letto che faceva impallidire persino Aaron, che era alto un metro e ottanta con il fisico di un body builder. Aaron è crollato sul letto dopo il suo viaggio irrequieto. Daisy si avvicinò a Lucy, mettendole le mani intorno alla vita e chiedendo se poteva usare la doccia. Lucy annuì, indicando la porta del bagno privato e arrossì leggermente per essere stata tenuta in quel modo da un'altra ragazza.

Non appena il sedere di Daisy scomparve dalla sua vista, Lucy girò il suo ragazzo e gli strappò i jeans dalla vita. Aaron, essendo troppo stanco per opporsi, guardò la sua piccola ragazza sollevare la gonna e scivolare sul suo cazzo permanentemente indurito. Non poteva fare a meno di gemere. I due scopavano spesso mentre gli ospiti erano in giro ma cercavano di tenerlo tranquillo. Questa volta era diverso, voleva che Daisy lo sentisse, così come Lucy.

Lucy continuò a sollevare e abbassare il suo corpo sexy, strappandosi la maglietta se lo avesse fatto. Aaron era felice di vedere il suo reggiseno nero preferito su di lei, ma la sua mente era altrove. Alla dea nel bagno. Aveva sempre desiderato vederla nuda e sapeva già che le sue tette superavano quelle della sua ragazza.

Ignorando per il momento questi pensieri adulteri, osservò Lucy cavalcare il suo cazzo, sollevando i fianchi per incontrare i suoi. Lucy contrasse i muscoli vaginali per aumentare il piacere, mentre sentiva il suo cazzo duro sbatterle contro la cervice. La ragazza si chinò all'orecchio di Aaron e sussurrò:

"Ohh---cazzo. Papà, sto venendo! Voglio venire anche tu, papà." Afferrandola per la vita, la sbatté più velocemente per diverse spinte e alla fine la tirò con forza contro il suo corpo. Lucy pensava che le avesse perforato la cervice quando sentì flussi di sperma colpirle la parte posteriore del grembo. Aaron non ha smesso di venire finché non è stata piena fino all'orlo.

"Potrebbe avere il corpo di Afrodite," pensò Lucy, "ma non lo farà mai venire come faccio io."

A questo punto Daisy era stata pulita, asciugata e vestita. Aspettò pazientemente nel salotto, servendosi dell'acqua in caraffa sul tavolo di vetro. Naturalmente aveva sentito i due ragazzi scopare come conigli in calore, ma per ora mantenne la calma. Sapeva cosa voleva e poteva aspettare ancora un po' per ottenerlo.

Lucy e Aaron emersero dalla camera da letto, entrambi vestiti in pigiama e lanciarono un'occhiata alla bellezza sul loro divano. Lucy si ritirò velocemente nella loro camera da letto e ritornò ancora più velocemente con un ulteriore set di pigiami in mano.

"Sono puliti!" disse Lucy, offrendo i suoi vestiti all'ospite. Daisy accettò il regalo e cominciò immediatamente a spogliarsi. Avendo indossato solo un vestito, si tolse le spalle e il vestito scivolò lungo il suo corpo, rivelando ogni curva. Era come se fosse stata scolpita per esaudire il desiderio di ogni uomo e di ogni donna. Sia Aaron che Lucy rimasero a bocca aperta mentre fissavano la dea di fronte a loro. Tutto era perfetto. Daisy non si era rimessa la biancheria intima, quindi era in bella mostra. Il suo collo era lungo e seducente, le sue clavicole si aggiungevano perfettamente a quello oltre ad accentuare il suo petto che portava le sfere più arrotondate della bontà con i capezzoli così perfettamente vivace. Il suo corpo si rimpiccioliva da lì fino alla vita, dopodiché i suoi fianchi si alzavano grandiosi in attesa di un bambino da partorire. Le sue regioni inferiori sono state scolpite dal suo corpo, sporgendo la sua figa avvolta da labbra ordinate e intatte. Le sue gambe erano lunghe, muscolose e senza niente in più, lasciando un vuoto che implorava il cazzo di Aaron di riempirlo. Aaron, che voleva devastare quel corpo perfetto, quasi non riuscì a trattenersi finché Daisy non si vestì rapidamente. La coppia avrebbe potuto fissarsi per giorni e nessuno dei due sapeva che anche l'altro stava fissando.

Daisy sorrise come una succube che aveva catturato la sua preda e suggerì di bere qualcosa di più forte dell'acqua. Aaron, sapendo quanto poca tolleranza avesse la sua dolce metà per l'alcol, accettò immediatamente. Il gruppo ha preso un bicchierino dopo l'altro di vari alcolici finché Lucy non si è ritirata nel suo letto, sostenendo che aveva solo bisogno di riposare gli occhi.

La coppia adultera iniziò immediatamente ad abbracciarsi le labbra. Già confuso dall'alcol, la sensazione era sorprendente. Aaron ha iniziato a spogliare Daisy perché non vedeva l'ora di rivedere la sua figura. Daisy, vedendo la sua preda annasparsi, lo fermò e si alzò. Si tolse un capo di abbigliamento alla volta, il più lentamente possibile e mosse il corpo, ballando al ritmo della musica che avevano in sottofondo. Stava abbellindo il suo pasto con uno spogliarello e Aaron lo adorava. Tirò fuori il suo cazzo e lo accarezzò al ritmo della musica che lei stava ballando. I suoi seni erano in piena vista e lei si voltò, chinandosi per rivelare la sua figa che si era liberata dalla sua natura ordinata, ora ricoperta di succo di figa e aperta per attirare il cazzo di un uomo.

Aaron non riuscì più a trattenere la sua natura animalesca e saltò su Daisy. Entrambi caddero a terra, con Daisy inchiodata a terra e il sedere sollevato per consentire l'ingresso. Aveva attirato un maschio, pensando che fosse la sua preda, ma aveva abbassato la guardia ed era diventata lei stessa una preda. Aaron spinse il suo cazzo in profondità nella sua figa come se fosse guidato dal calore emesso da esso. Era in paradiso. Questa figa era stata scolpita per lui. La tensione era incomparabile ma tutt’altro che insopportabile. Scivolò dentro e fuori dai suoi lembi senza esitare. Daisy gemette mentre anche lei poteva sentire la perfetta corrispondenza del suo cazzo con il suo corpo. La sua figa era profonda ma sentiva ancora il suo cazzo che spingeva contro la sua parte posteriore. Non poté fare a meno di gemere così forte che echeggiò in tutta la casa. Aaron però non si è fermato. Sapeva che ormai la sua ragazza era svenuta in un sonno profondo.

Daisy si morse il labbro, cercando di contenere la voce, ma Aaron le assicurò che poteva alzare il volume quanto voleva e la incoraggiò. Daisy era disposta ad accettare e cominciò di nuovo a gemere mentre Aaron la scopava in questa posizione. Era una puttana che veniva scopata dal suo alfa. Le piaceva ma voleva il suo turno. Strinse la figa quanto bastava per lasciare Aaron debole di piacere e rapidamente condusse Aaron a terra, con il cazzo dritto verso il soffitto. Si abbassò poco a poco per stuzzicare il suo partner. Alla fine, il suo cazzo venne completamente inghiottito dalla sua figa perfetta. Aaron gemette profondamente, facendo vibrare Daisy così tanto da farla venire un po'. Daisy ha strofinato la figa contro il suo cazzo, assicurandosi di soddisfarne ogni centimetro. Il respiro di Aaron iniziò a cambiare schema e Daisy notò che questo era un segno di orgasmo imminente. Daisy, a differenza di Lucy, non prendeva anticoncezionali ma semplicemente non gli importava. Si ricordò di ciò che aveva sentito dalla stanza della coppia e imitò l'altra ragazza:

"Oh fanculo papà! Per favore vieni per me, lo voglio così tanto," gli afferrò i capelli e gli sussurrò all'orecchio "mettimi incinta della tua sborra papà, dammi un bambino con il tuo latte denso, mmm sì---aaaaahhhhh !" Aaron sollevò i fianchi e svuotò le palle di sperma come se fosse stato risucchiato dal diavolo sul suo cazzo. La ragazza gridò di piacere, sentendo il suo grembo indifeso traboccare dello sperma della sua conquista. I due crollarono sul divano e si addormentarono uno abbracciati all'altro.

Storie simili

Tornando a casa gay...

Tornando a casa gay... (Episodio 2) Il mio soggiorno da zio Donnie era finalmente finito. Avevamo fatto sesso selvaggio eccezionalmente sensuale quasi ogni notte. Ero triste di dover partire, ma ero anche entusiasta di esplorare la mia nuova conoscenza sessuale trovata su un ragazzo della mia età. Adesso ero sicuro della mia sessualità. Sono gay! Mancava ancora molta estate e la mia truppa di Boy Scout aveva diversi viaggi che non vedevo l'ora di fare. C'era un ragazzo di 2 anni più giovane di me con cui mi piaceva fare amicizia durante le gite. Si chiamava Bobby, 15 anni, magro come...

2.6K I più visti

Likes 0

Tesoro parte 3

In questa parte ho cambiato il mio stile di contorcersi. PS Mi piacerebbe sapere chi è la tua ragazza preferita, quindi per favore commenta. 'bussare' 'bussare' 'bussare' John si svegliò di soprassalto, dimenticando per un istante dov'era. Poi l'ha sentito di nuovo. 'Knock' 'Knock' 'Knock' ma questa volta è stato accompagnato da una voce dolce e salata, “servizio in camera”. Era Rosa. John si tolse le coperte dalla testa in tempo per vederla aprire il suo vestito da cameriera con un vassoio di pancake e sciroppo. Vedendo che John era alzato, Rose fece uno dei suoi allettanti sorrisi e si diresse...

2.4K I più visti

Likes 0

Spostare mobili

Prima di iniziare voglio iniziare descrivendo me stesso. Sono un ragazzo di 17 anni in buona forma. Ho lunghi capelli biondi che lascio crescere fino a coprirmi quasi gli occhi. Sono alto circa 6 '3 e ho un cazzo molto grande. E per questo non sono vergine. In effetti penso di aver scopato ogni ragazza del mio liceo. Suonai il campanello e poi spostai nervosamente i piedi. Dopo un momento o due la porta si aprì. In piedi c'era la ragazza più sexy che avessi mai visto. Non c'è altro modo per descriverla. Aveva circa venticinque anni ed era alta con...

2.4K I più visti

Likes 0

Una storia per donne

Prima di iniziare... Facciamo un patto. Se ami la mia storia, aggiungi SnapC. Desidero incontrare persone di mentalità aperta e amo condividere e ricevere foto. Affare? Utente: Kazaragh Le mie fantasie e desideri sono infiniti, tutti abbiamo voglie e feticci. Il piacere è la cosa più naturale che noi umani possiamo desiderare, e desiderare è umano. Lascia che la mia scrittura si imprima nella tua mente, prenditi il ​​tuo tempo per immaginarla e per gli anni a venire ricordala. Vi scrivo con il desiderio di condurvi in ​​un viaggio della mente tentando di prendere la lussuria dentro di me e mettendola...

2.1K I più visti

Likes 0

Sabato pomeriggio_(0)

Come pretesto: questo è tutto vero al 100%. Nessun abbellimento, nessuna esagerazione e nessuna componente di fantasia. Era passato un po' di tempo dall'ultima volta che avevo visto Jim. Non parlavamo più come prima. Ci frequentavamo da adolescenti. Bevi qualche birra, mettiti a nudo. Per lo più esperimenti adolescenziali. Stavamo chattando online e all'improvviso mi ha detto Voglio venire a trovarti, è passato troppo tempo. Non ne ero sicuro, ma aveva ragione, era passato molto tempo. Aveva sempre avuto una certa presa su di me. Non posso spiegarlo. Ma da adolescente, aveva sempre amato venire su tutto il mio viso, pulirlo...

2.3K I più visti

Likes 0

Nel bene e nel male: la storia di Robert

La storia di Roberto Robert si svegliò quella mattina da una sensazione incredibile che non provava da molto tempo. Aprì gli occhi e guardò in basso per vedere sua moglie, Janet, che faceva scorrere lentamente la bocca su e giù per il suo cazzo. Alzò lo sguardo quando si svegliò e gli sorrise. Smise quello che stava facendo e si spostò sul suo corpo. Ha iniziato a baciarlo mentre si metteva a cavalcioni su di lui, allungandosi e guidando il suo cazzo dentro di lei. Una volta dentro, si è seduta e ha iniziato lentamente a cavalcare il cazzo di Robert...

2.2K I più visti

Likes 0

Dormitorio 1 di GF

Questa è la storia di Teagan, la mia ragazza ai tempi dell'università e della sua coinquilina, Sarah. Teagan è di origine asiatica che le ha concesso una corporatura snella e minuta, occhi nocciola, lunghi capelli scuri e pelle naturalmente abbronzata. È benedetta con coppe B sode, pancia piatta e glutei magri e formosi: va in palestra per fare squat abbastanza frequentemente. E per finire, è molto carina con un dolce sorriso. Essendo un'introversa, è molto gentile e timida. Solo dopo un anno di uscite insieme, abbiamo finalmente fatto sesso: sono stato il suo primo partner sessuale. All'inizio era timida, ma era...

2K I più visti

Likes 0

Diventare Omega, parte 4

Diventare Omega, parte 4 Uomini intorno a lei. Lei, nuda e col colletto sul pavimento, le labbra ringhianti e gli occhi svolazzanti. La droga le scorre nelle vene e la fica palpitante. Telecamere intorno a lei, il mondo che guarda. L'avrebbero distrutta. Omega sentì il suo cuore saltare un battito e sapeva che, se tutto fosse finito adesso, lei sarebbe stata dove avrebbe dovuto essere. ___ Lei sorrise. I suoi occhi svolazzarono. Picchiami, sussurrò. Si fecero avanti, silenziosi. Mi ha picchiato, cazzo, ha urlato. Più vicino ora. Eppure, non hanno detto nulla. Uccidimi se vuoi. Loro hanno riso. Farà davvero qualsiasi...

2.2K I più visti

Likes 0

Il preside, capitoli da 1 a 11

Capitolo 1. L'opportunità e la configurazione. Mia moglie ed io abbiamo deciso di uscire dalla corsia di sorpasso del mondo high tech. Abbiamo avuto l'opportunità di accettare i lavori che ci sono stati offerti da un amico che sapeva che eravamo un po' esausti. Era nel consiglio di una scuola privata che si occupava di bambini o giovani adulti che cercavano di mettere insieme le loro vite. Era per coloro che avevano preso la decisione difficile di provare a ottenere un diploma di scuola superiore dopo gli scontri con la legge. Era una specie di collegio per malviventi. Dal momento che...

2.9K I più visti

Likes 0

La guerra_(1)

Durante la guerra in passato, mi sono arruolato nell'esercito. Ero chiuso e circondato da uomini grossi e sexy, forti e coraggiosi. Il primo al comando del nostro squadrone era così sexy. Il suo nome era Rob. Un uomo molto mascolino e muscoloso con forti radici di campagna. Quando non stavamo litigando, era quasi nudo e sicuro di sé. Era sposato e aveva la moglie più bella di sempre. La invidiavo. Non ci sono mai state donne in guerra. Solo uomini grossi, sporchi, sudati e puzzolenti. Rob aveva foto di sua moglie nuda. Altri uomini si masturbavano con loro quando Rob non...

2.9K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.