Sorpresa sul parcheggio

474Report
Sorpresa sul parcheggio

Mia moglie ed io avevamo finalmente ricevuto la notizia che aspettavamo da tempo. Alla fine siamo stati autorizzati a rimanere incinta dopo alcuni problemi medici che abbiamo avuto. Avevamo già un figlio ed era a casa con una babysitter.

Era così eccitante perché usavamo i preservativi da oltre 2 anni e ora non avremmo mai più dovuto usarli. L'appuntamento è andato molto bene ed è finito molto più velocemente di quanto pensassimo. Abbiamo avuto la babysitter per qualche altra ora, quindi non avremmo sprecato questa opportunità.

"Allora, cosa vuoi fare adesso?" le dissi mentre attraversavamo il parcheggio verso il camion.

"Non lo so. Forse uscire a mangiare? Ha detto come più di una domanda.

"Sì, potrebbe anche."

Tirò fuori il telefono e iniziò a cercare da qualche parte. Dopo pochi passi ha detto: "Hmm".

"Che cos'è?"

"Ho appena ricevuto il promemoria sul mio telefono che inizio a ovulare oggi." Disse mentre mi puntava il telefono.

"Beh, questo è un buon tempismo." dissi con voce allegra.

"Sì, tranne che abbiamo il bambino a casa, e lui non aiuta niente quando si tratta di questo." Disse alzando gli occhi.

"Sì." dissi suonando molto più triste questa volta.

Ho fatto un passo davanti a lei e ho afferrato la portiera del passeggero aperta per lei. C'era un furgone proprio lì, quindi ha dovuto stringersi intorno a me. Era tra me e il camion e l'ho girata verso di me. L'ho attirata vicino a me e l'ho baciata fermamente ea lungo sulle labbra. Lei ricambiò il bacio avvolgendomi tra le braccia.

Dopo che le nostre labbra si sono separate, lei mi ha guardato e ha detto: "A cosa serviva?"

"Perché non qui?" dissi riportando il tono allegro nella mia voce.

"Qui, per cosa?" Ha detto legittimamente confusa.

"Facciamo sesso proprio qui."

"Veramente?" Disse suonando molto sorpresa.

"Facciamolo piccola." ho insistito.

Ha appena avvolto le sue braccia intorno a me e ha iniziato a baciarmi. Stavo già crescendo solo pensando a questo. Le ho fatto scorrere le mani lungo la schiena e ho fatto scivolare le dita tra il suo culo ei suoi jeans. Sono stato in grado di spingerli giù sul suo culo e sulla sua biancheria intima. Avevo fatto retromarcia con il camion ed eravamo contro un muro. C'era il furgone proprio dietro di me e la portiera era aperta alla mia destra, quindi eravamo bloccati da chiunque vedesse qualcosa. Non c'era nessuno nel garage che abbiamo visto comunque.

Si voltò e lasciò cadere il petto sul sedile del passeggero, allungò entrambe le mani indietro e si allargò. Afferrai la base del mio cazzo, ora completamente eretto, e mi allineai con le sue piccole labbra aperte. Non appena fui in fila, spinsi il mio corpo in avanti lentamente e deliberatamente finché non fui sepolto dentro di lei.

"MMMMM" si lasciò sfuggire mentre mi trattenevo lì per un secondo.

Ho messo una mano su entrambi i lati della sua vita e ho iniziato un buon ritmo. Stavamo facendo un po' di rumore qua e là mentre scopavamo, ma con il rumore della città intorno a noi nessuno avrebbe potuto sentire niente.



"MMMM"

"Ooh"

"Merda."

"SÌ!" disse in un urlo simile a un sussurro mentre iniziava a spingersi dentro di me.

Improvvisamente lasciò andare le chiappe mentre mi schiaffeggiavano e le sue mani iniziarono a stringere tutto intorno a lei. L'ho afferrata per i tricipiti, l'ho immobilizzata e ho iniziato a scoparla forte. Siamo stati insieme abbastanza a lungo da memorizzarci l'un l'altro e questo è quello che le piace non appena inizia a venire. L'ho tenuta ferma mentre la fottevo a sangue contro il sedile del camion.

"Oh mio Dio, sì!" urlò mentre stava ancora cercando di muoversi sotto la mia presa. “Lasciami venire! Per favore!!!!!" Ha urlato a squarciagola.

Mi sono staccato da lei e ho iniziato a muovere la testa del mio cazzo su e giù velocemente sulla sua clitoride e lei ha iniziato a spruzzare sperma lungo le nostre gambe e sul terreno. La guardai tremare ora che non la stavo più trattenendo mentre un'onda dopo l'altra veniva su di lei.

Le ho lasciato qualche secondo in modo che potesse goderselo e poi mi sono spinto di nuovo dentro di lei. Era esausta ma ha preso ancora un po' di fiato mentre mi seppellivo nella sua figa fradicia. Le tirai indietro entrambe le braccia dietro di lei e le avvolsi entrambe. Poi mi sono avvicinato e ho messo il palmo della mano contro la sua gola tirandole indietro la testa.

"SÌ." Disse mentre le tiravo indietro la testa con decisione.

Stavo tenendo tutto il mio peso corporeo su di lei mentre spingevo i fianchi in avanti abbastanza forte da far oscillare il camion. Ho iniziato a usare il camion per aiutarmi ad andare più in profondità.

"Cazzo sì." gemetti nel suo orecchio.

"Prendilo piccola." Mi sussurrò di rimando.

Potevo sentire che stavo iniziando a crescere. Non sarebbe passato molto tempo. Una spinta dopo l'altra potevo sentire quel meraviglioso formicolio iniziare a crescere e poi all'improvviso sono esploso dentro di lei.

"Ooooooh Sì!" Ho lasciato uscire mentre le stavo tirando indietro il collo e spingendo violentemente i miei fianchi contro di lei, inchiodandola tra me e il camion. L'ho semplicemente tenuta lì mentre svuotavo tutto me stesso. Il mio cazzo stava rimbalzando dentro la sua figa stretta e bagnata. Ho rilasciato la mia presa mortale su tutto il suo corpo mentre facevo un lungo respiro molto profondo.

Mi chinai e afferrai le sue mutandine e le tirai su seguite dai suoi jeans. Ha fatto un piccolo movimento per aiutarli a indossarli, e poi è stata vestita di nuovo. Le ho teso la mano per farla salire sul camion e lei l'ha afferrata ed è salita sul sedile del passeggero. Mi guardò mentre chiudevo la portiera del camion e mi avvicinavo al lato del guidatore.

Come speravo, ho detto: "Beh, siamo i fottutamente migliori". Con un sorrisetto in faccia.

Ha detto: "E la migliore a scopare". Mentre mi rivolge un sorrisetto altrettanto malizioso.

"Allora, cosa vuoi fare adesso?" Ho detto.

"Non lo so. Forse uscire a mangiare? Ha detto come più di una domanda.

"Sì, potrebbe anche."

E ancora una volta ha tirato fuori il telefono e ha iniziato a cercare mentre accendevo il camion. Quando il camion si è acceso, le luci di marcia si sono accese automaticamente e hanno brillato attraverso il parcheggio fino a un'auto cittadina più recente che si trovava di fronte a noi. Con mia grande sorpresa c'era una coppia di anziani seduta lì che ci guardava con due dei sorrisi più grandi che avessi mai visto.

Ho sorriso enormemente per l'imbarazzo e ho detto: "Ehi tesoro". Non ha alzato lo sguardo dal telefono, quindi ho detto: "Ehi piccola, guarda questo".

Mi ha guardato e ha detto: "Guarda cosa". Quando ha visto che stavo guardando dritto in avanti, ha guardato anche in quella direzione. Non appena i suoi occhi hanno incontrato i loro, entrambi hanno salutato molto forte e poi hanno stretto le mani come se stessero ricevendo un premio per nostro conto.

Entrambi abbiamo riso e salutato, ho messo in marcia e siamo partiti.

Storie simili

L'afair2

HO PENSATO CHE VISTO CHE STIAMO PROVANDO COSE NUOVE PRIMA DI ENTRARE NEL SUO CULO, VOGLIO CHE LEI MI PREGA DI SCOPARE IL SUO CULO. Sono andato e ho preso del ghiaccio e 3 mollette. LE HO CHIESTO SE LE PIACE ESSERE LEGATA AL LETTO NON HA RISPOSTO, COSÌ L'HO SCHIACCIATO IL CULO PIÙ DURAMENTE CHE POTREBBE POI afferrerle i capelli tirando indietro la testa e le ho detto che TI HO CHIESTO A? RISPONDI O TI SCHIACCIA ANCORA. CON LA PAURA NEGLI OCCHI E IL DESIDERIO CHE GOCCIA DALLA FIGA, HA DETTO CHE LE PIACIUTO. Sono scivolato sotto di lei...

1.4K I più visti

Likes 0

HOBO - Capitolo 15

CAPITOLO QUINDICI Iniziammo l'anno successivo ancora più frenetico del precedente. Il ristorante era decollato molto più velocemente del previsto e Michelle lavorava dalle dodici alle quattordici ore al giorno. Aveva assunto Eddie Sampson come manager che la teneva libera di occuparsi della cucina. Aveva anche assunto un altro cuoco e un'altra cameriera. Entro giugno quasi tutte le sere dovresti aspettare un tavolo tra i trenta ei quarantacinque minuti. Michelle sarebbe tornata a casa fino a dopo mezzanotte quasi tutti i giorni. Il primo luglio di quell'anno, ero seduto sul divano a guardare la televisione in attesa che Michelle tornasse a casa...

1.3K I più visti

Likes 0

Il dominio finanziario di Steven Miller

Capitolo 1: Riparazioni Per la maggior parte dei bianchi, la loro risposta istintiva e condizionata alla semplice menzione della parola riparazione è gridare: La mia famiglia non ha mai avuto schiavi. Non pago alcun risarcimento! Voi neri dovete semplicemente superarla, la schiavitù era nel passato, lasciate perdere, per l'amor di Dio. Per Werner Steven Miller, Steven per molti, le sue percezioni erano completamente opposte. Steven aveva un desiderio radicato e irresistibile di pagare per i peccati del suo ipotetico padre; desiderava essere il cattivo animale domestico di una sadica dea d'ebano che lo avrebbe sottoposto alle sue richieste erotiche. Dato che...

1.8K I più visti

Likes 0

Paghi uno prendi due

Michael ha deciso di prendersi una notte libera dal suo lavoro di scorta, poiché una serata fuori in città era proprio ciò di cui aveva bisogno per ricaricare le batterie dopo una settimana davvero frenetica. Il molo 22 era un vecchio magazzino ristrutturato in una discoteca di recente apertura situata sulle rive del canale navale di Manchester. Era vicino al centro del paese ma abbastanza lontano da non arrecare disturbo a nessuno dei quartieri vicini. Dotato di un ristorante sul tetto che si affaccia sulle brughiere del Lancashire/Yorkshire, di un casinò con una cocktail lounge e di una delle sale da...

2.1K I più visti

Likes 0

House Girl X - Mongolia

Alle 9 del mattino, ora locale, io e Rick Cheney eravamo in volo, volando verso nord da Negombo, Sri Lanka, a Ordos, Mongolia Interna, Cina. Il nostro aereo era più pesante di due passeggeri, una mora inglese di alabastro con un passato danneggiato e una focosa ragazza irlandese con capelli rosso fuoco e una passione da eguagliare. Dopo aver raggiunto l'altitudine, il mio prototipo di aereo aveva adattato la sua aerodinamica alla sua configurazione ultra-elegante per la velocità. Una rotta diretta verso la nostra destinazione richiederebbe solo un paio d'ore di volo, ma non potremmo rischiare di essere scoperti volando a...

821 I più visti

Likes 0

Orrori combinati - cap. 02 - La caccia

Orrori combinati. Se questo è il tuo primo capitolo da leggere, sarebbe meglio leggere prima il capitolo 1, per digerire questa storia, grazie per la tua preoccupazione.. http://www.sexstories.com/story/83926/ Capitolo 2: la caccia. Nella stessa notte (Mado) non era ancora sicuro di cosa intendesse la creatura dicendo ... AVRAI POTERI SULLE FEMMINE, NESSUNA FEMMINA SAREBBE MAI IN GRADO DI RESISTERE AL TUO FASCINO... Cosa diavolo significa? Aveva bisogno di provare prima di mettersi in viaggio con (Noga). Non riusciva a pensare a una vittima migliore della giovane cameriera che avevano in casa, e per giovane significa che era più giovane di (Noga)...

998 I più visti

Likes 0

Sarah incontra un pazzo

Sarah incontra un pazzo Quando mi hanno lasciato andare, hanno detto che non ero più un pericolo per me o per gli altri. Cinque vittime in cinque stati diversi in seguito potrebbero averle convinte a rivedere la loro opinione. Le mie foto che mostrano in TV sono state scattate anni fa, quando mi hanno beccato per la prima volta. Mostrano un disegno di come un artista pensa che potrei apparire se dovessi farmi crescere la barba. È incredibile quanto poco mi assomigli. Mi piace piuttosto la mia barba. Quando raggiungi la mia età, dicono che hai la faccia che meriti. E...

831 I più visti

Likes 0

Detenzione 15 Conclusione Parte 1

Hanno bussato alla porta... mia madre. Non mi ero accorto che era tornata a casa. Ero così preso dai miei pensieri su Chris e Luke, che tutto intorno a me svanì e scomparve. Ma il suono della sua voce mi riportò alla realtà. Avrei voluto che mi avesse appena lasciato in pace, così potevo essere pacificamente infelice con i miei pensieri. Brandon, sei qui? Ho pensato di stare zitto, sperando che pensasse che me ne fossi andato e non mi avrebbe disturbato. Ma anche comunque, avrebbe aperto la porta ed sarebbe entrata comunque nella mia stanza. Non c'era davvero modo di...

731 I più visti

Likes 0

Fratello adottivo nuova vita parte 1

Ciao, mi chiamo Shawn Roberts, ho 19 anni (compiego il 20 il 2 luglio), 5'10, afroamericano, con capelli corti e neri e occhi neri (marrone scuro ma sembrano neri come la pece). Ti racconterò una storia interessante su come è cambiata la mia vita sessuale durante il liceo. Ehi Shawn! Ho sentito una voce chiamare il mio nome da lontano mentre ero alle prove di pista. Ho guardato in lontananza e ho visto le mie 3 migliori amiche più vicine. Sono tutti ridicolmente stupendi (per fortuna). Ho finito il mio giro e ho attraversato il campo di calcio per vedere cosa...

196 I più visti

Likes 0

Mio marito non lo sa_(0)

Ciao a tutti, beh, questa è la mia prima storia che scrivo sulle mie esperienze sessuali e spero che vi piaccia. Mi chiamo Kristy, ho 29 anni, vivo sulla costa settentrionale del NSW, molto piccola solo circa 5 piedi 2, ho un seno estremamente grande per la mia taglia, una bella figa e un culo piccoli da abbinare, questa storia parla di un incontro sessuale che ho avuto con un ragazzo con cui sono diventato amico mentre lavoravo per una grande azienda di vendita al dettaglio. Era il nostro fattorino ed era molto più anziano, sulla cinquantina ma sembrava molto più...

642 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.