Un bel giorno

712Report
Un bel giorno

Questa storia contiene sia situazioni etero che gay. Se non ti piace vattene, se non ti dispiace, goditi il ​​suo caldo



Era una fredda mattina d'inverno quando mi svegliai. Mi sono svegliato con un'erezione furiosa e non potevo funzionare senza fare qualcosa al riguardo. Sono entrato nel mio sorteggio e ho tirato fuori il lubrificante. Ne ho spruzzato un po' nella mia mano e sul mio cazzo e ho iniziato a martellare. Stavo gemendo e grugnendo potevo sentire che stavo per venire presto. Mi strofinai il petto e gli addominali. Presto ho sentito il mio corpo irrigidirsi e una sensazione forte e mi sono sparato addosso. Il mio sperma è arrivato fino al mento e sul viso.
Ho dovuto fare la doccia e prepararmi per il lavoro. Mi sono alzato dal letto e sono ancora duro. Sarebbe stata una lunga giornata. Ho fatto una doccia fredda e per sicurezza mi sono messo gli slip per contenere il mio cazzo.
A proposito, mi chiamo Adam, ho 29 anni, sono molto atletico e definito. Il mio cazzo è di 8 pollici. Vivo da solo in una bella casa, im bi. Mi fotterò praticamente tutto ciò che è bello.
Sono arrivato al lavoro e ho passato metà giornata senza arraparmi. Uno dei miei colleghi, John, voleva uscire a pranzo. Gli ho detto che abitavo vicino, potevamo andare a casa mia. Lui ha acconsetito. Credo che John sia gay, anche se ha parlato di fidanzate quindi non ne sono sicuro. Siamo tornati a casa mia e mi ha chiesto dov'era il bagno. Gli ho detto che era nella mia stanza dato che l'altro bagno stava finendo di lavorare. Entrò nella mia stanza e andò in bagno.
Ho iniziato a dare di matto quando mi sono ricordato di aver lasciato il lubrificante sul letto. Sono andato rapidamente nella mia stanza e l'ho messo via, ma ho iniziato ad arraparmi pensando di masturbarmi di nuovo. Ho iniziato a massaggiarmi l'inguine quando John è uscito. Che fai disse. Sembrava entusiasta. Ho detto scusa, solo pensando.
Ha iniziato a ridere quando ha detto che penso che tu abbia un amico che viene a giocare. Ha notato il contorno del mio cazzo contro i miei pantaloni. Ha detto vuoi che ti lasci in pace e potrei entrare. Ha iniziato a massaggiarsi anche il suo. Ho detto unisciti a me.
Abbiamo iniziato a spogliarci quando ho notato quanto fosse in forma. Non ho perso tempo a spogliarmi e sdraiarmi sul letto. Sembrava strano quando arrivò alla sua biancheria intima. Indossava come me e potevo dire che pulsava. Mi sono alzato e li ho tolti. Lì ho detto andiamo. Aveva un bel corpo e delle belle gambe. E per un ragazzo un bel culo. Ci siamo sdraiati e ho ripreso il lubrificante. Ci siamo lubrificati e abbiamo iniziato a scuoterlo. Il suono del lubrificante sui nostri cazzi mi ha fatto impazzire e ancora più eccitato. Gli ho preso il cazzo in mano e lui ha iniziato a gemere. Ha fatto lo stesso con me. Si è mosso un dito sul sedere ed è stato allora che l'ho capito. Gli ho strofinato la coscia e ho detto che potresti prenderlo. Ha sorriso e ha detto che posso farlo. Ho lubrificato ancora un po' e lui si è alzato e si è seduto sul mio cazzo. Si abbassò lentamente. Mi ha fatto impazzire, era così stretto. Alla fine l'ha fatto entrare e ha lanciato un urlo. Ha iniziato a cavalcarmi forte. Ho aiutato facendo un po' di lavoro e martellando il suo buco stretto. Stavamo scopando da un po' quando ho iniziato a grugnire e ad irrigidirmi. Sapeva che ero vicino e ha guidato più veloce. Ho urlato e gli ho fatto esplodere il mio carico nel culo. Si è voltato e mi ha spinto il cazzo in faccia e mi ha fottuto in faccia. Era vicino. La sua faccia divenne rossa e iniziò a riprendere fiato. Si è tirato fuori e mi ha soffiato su tutta la faccia.
Siamo andati sotto la doccia e abbiamo fatto la doccia insieme. Tornò rapidamente al lavoro e accettò di scopare in bagno e quando avevamo bisogno di una bella scopata a casa mia.
Era la fine della giornata quando ero di nuovo eccitato. Dovevo tornare a casa. Ho chiamato un'amica, Jess. Era sempre disposta a scoparmi. È venuta rapidamente e ho risposto alla porta con nient'altro che una vestaglia. L'ho lasciato cadere quando ho aperto la porta. Ed è entrata. Mi ha sorpreso aprendosi la giacca ed era nuda. Ci siamo abbracciati e baciati forte. Non vedevamo l'ora di andare a letto, quindi siamo andati sul divano. Mi sono seduto e lei ha iniziato a succhiarmi il cazzo. Mi sono lamentato e lei ha iniziato ad andare più veloce. Le ho detto che tocca a me. È salita sul divano e ho iniziato a leccarle la figa stretta e bagnata. L'ho toccata e leccata in profondità. Non riusciva a smettere di gemere e gemere. Ha urlato fuori cazzo me!. Dovevo. Il mio cazzo pulsava forte. L'ho messa a quattro zampe e le ho infilato il cazzo nella figa. Lei ha urlato. L'ho picchiata mentre mi diceva di smetterla. Ma non potevo, era così stretto e lei si stava divertendo tanto quanto me. Ha smesso di urlare e ha iniziato a lamentarsi. Potevo sentirla irrigidirsi e ha iniziato a dire di sì, scopami più forte. Ho detto aspetta piccola, sto per venire. Entrambi abbiamo iniziato a lamentarci e siamo venuti allo stesso tempo. Ho fatto esplodere il mio carico tutto dentro di lei. Ci sdraiammo sul pavimento e ci abbracciammo. Il mio cazzo era ancora dentro di lei quando ci siamo addormentati.
La mattina dopo ci siamo svegliati e abbiamo fatto la doccia. Abbiamo parlato della fantastica serata che abbiamo passato. La sua figa era dolorante dal mio cazzo. Guardando il suo corpo nudo e bagnato ho iniziato a diventare eccitato e duro, ma sono uscito velocemente e ho dovuto mettermi al lavoro. Era venerdì e un giorno informale. Al mio capo non importava se arrivavi in ​​pantaloncini o altro. Quindi ho indossato quello che avevo. Niente abito, cravatta. Mi sono messo al lavoro e ho notato che John era già lì. Era in pantaloncini e maglietta. Le sue gambe sembravano grandiose e ho notato che quando mi ha visto si è alzato. Ha detto seguimi. Mi ha portato in bagno e siamo entrati in una stalla. Mi baciò e si tolse la camicia. E alla fine ci siamo spogliati entrambi. Mi ha piegato ma era stretto nella stalla. Ha sputato sul suo cazzo e nel mio culo. Dovevamo stare zitti perché c'erano altri ragazzi qui. Ha speronato il suo cazzo nel mio culo peloso e presto ha iniziato a scopare. Volevo urlare e gemere ma non potevo. L'unico suono che veniva prodotto nella stalla erano le sue palle contro il mio culo. Un ragazzo ha detto ahh suona come qualcuno che si diverte. E lui rise. Ho iniziato a martellare il mio cazzo sperando di venire velocemente. John era molto vicino e presto emise un lieve gemito e soffiò il suo carico caldo nel mio culo. Si è vestito, ha detto a presto e mi ha afferrato il cazzo. È uscito alla stessa ora dell'altro tizio. Sono rimasto fermo per non provocare una scenata. Ha detto com'era. Giovanni ha detto benissimo. Il tizio ha detto che scommetto. Sembrava così. Anch'io mi sono divertito un po'. Non ho potuto fare a meno di ridere tra me e me tranquillamente. Ero ancora duro e mi sono masturbato comodamente ora che se ne erano andati. È stato bello e ho iniziato a gemere quando qualcun altro è entrato ed è andato nel box successivo. Sono andato fuori di testa perché la mia biancheria intima e le mie calze erano praticamente nella bancarella accanto.
Li raccolse e li consegnò alla bancarella e disse di tenerlo basso, ti sento da quando sono entrato nella stanza. Ero imbarazzato ma ancora eccitato e avevo bisogno di far saltare il mio carico. Continuavo a masturbarmi e le mie palle schiaffeggiavano contro il mio pugno. Ero molto vicino ora e prima che me ne rendessi conto ho emesso un grugnito e lo sperma è esploso dal mio cazzo su tutto il petto. Non avevo niente con cui pulirlo, quindi ho usato le mutande e mi sono vestito. Li buttai via e tornai alla mia scrivania. Il resto della giornata è stato calmo e io e John ci siamo guardati. Volevo fare una cosa a tre con lui e Jess. Proverei a farlo funzionare.

Storie simili

Attraverso l'eternità (L'infinito) Libro 3 - Capitolo 12

Il Cavalierato Dopo quella maledetta serata, Noah non aveva fretta di uscire dai bagni, e il fatto di avere la stanza tutta per sé era una gradita serenità. Inoltre presto sarebbe tornato a vivere per strada, dove i bagni caldi erano pochi e rari. Era bello assaporarlo finché poteva, così come la sensazione di un'uniforme fresca. Si fermò nella sala mensa e prese del pane e una mela, poi tornò al suo dormitorio, dopo aver trascorso le ultime ore bramando la morbidezza del suo letto come una vecchia fiamma. Sembrava che non appena chiudeva gli occhi, si aprivano al suono di...

500 I più visti

Likes 0

Scottature inaspettate

Mi è sempre piaciuta la vita crescendo, mio ​​padre si era risposato dopo che mia madre era scappata con un altro ragazzo quando ero bambino e avevo una sorellastra molto sexy con cui andare con una matrigna follemente sexy. Ricordo che ogni volta che facevamo una festa in piscina invitavo tutti i miei amici a venire solo per vederla in bikini, poi quando la mia sorellastra avrebbe compiuto 18 anni sarei stato il ragazzo con cui i ragazzi avrebbero stretto amicizia solo per avere la possibilità di avvicinarsi a lei. Quello che non potevo dire loro era che vederla in bikini...

498 I più visti

Likes 0

La ciliegia di Internet

Ricordo di aver ricevuto il mio primo massaggiatore AOL quando avevo 11 anni. So che i computer non esistevano più da allora, ma ho vissuto una vita protetta ed era la prima volta che mia madre pensava di comprarci un computer. Non passò molto tempo prima che mi innamorassi di Internet e di tutto ciò che offriva. Tutto è iniziato quando mi sono annoiato e ho trovato un sito di giochi dove potevi giocare a giochi da tavolo e parlare con le persone direttamente online. La chat presto mi ha indirizzato alle chat room e a chiunque volesse parlare con una...

383 I più visti

Likes 0

Fratello adottivo nuova vita parte 1

Ciao, mi chiamo Shawn Roberts, ho 19 anni (compiego il 20 il 2 luglio), 5'10, afroamericano, con capelli corti e neri e occhi neri (marrone scuro ma sembrano neri come la pece). Ti racconterò una storia interessante su come è cambiata la mia vita sessuale durante il liceo. Ehi Shawn! Ho sentito una voce chiamare il mio nome da lontano mentre ero alle prove di pista. Ho guardato in lontananza e ho visto le mie 3 migliori amiche più vicine. Sono tutti ridicolmente stupendi (per fortuna). Ho finito il mio giro e ho attraversato il campo di calcio per vedere cosa...

328 I più visti

Likes 0

Una storia per donne

Prima di iniziare... Facciamo un patto. Se ami la mia storia, aggiungi SnapC. Desidero incontrare persone di mentalità aperta e amo condividere e ricevere foto. Affare? Utente: Kazaragh Le mie fantasie e desideri sono infiniti, tutti abbiamo voglie e feticci. Il piacere è la cosa più naturale che noi umani possiamo desiderare, e desiderare è umano. Lascia che la mia scrittura si imprima nella tua mente, prenditi il ​​tuo tempo per immaginarla e per gli anni a venire ricordala. Vi scrivo con il desiderio di condurvi in ​​un viaggio della mente tentando di prendere la lussuria dentro di me e mettendola...

2K I più visti

Likes 0

Ora è la tua occasione, ragazzo

Storia di Fbailey numero 415 Ora è la tua occasione, ragazzo La nostra famiglia è piuttosto unita e abbiamo sempre compagnia nei fine settimana. Papà è vicepresidente in un'azienda manifatturiera qui in città, mamma è segretaria esecutiva in un'altra azienda manifatturiera in città, e io ho quattordici anni e andrò al liceo in autunno. La terza media è un po' spaventosa per me. Essere un nerd informatico, vergine, e avere una grande casa nella parte migliore della città mi renderà sicuramente un bersaglio per gli atleti. Non vedo l'ora di farlo. La nostra camera familiare era il luogo d'incontro generale. Aveva...

903 I più visti

Likes 0

Il Bar 3

Questo posto ti stava facendo impazzire. Ti girava la testa. Stai bene? Mio Dio quella voce. Uno dei motivi principali per cui ti girava la testa. Questa donna. Il barista. La guardi profondamente negli occhi. Perso in una mente piena di pensieri sporchi. Il suo sguardo non lasciava mai il tuo e per i brevi secondi prima che tu parlassi, sembravano ore. “Sto bene,” dissi severamente. Si è avvicinata a te. Puoi fermarti in qualsiasi momento, disse Mila. Le sue morbide labbra a pochi centimetri dalle tue. Perché stava facendo questo? Doveva sapere che ti stava facendo impazzire. Le scosti una...

646 I più visti

Likes 0

Intervista con il demone tentacolo Capitolo 10: Trio

CAPITOLO 10: TRIO Lauren si è lanciata nel ruolo di troia insaziabile, ed è andata da Gruthsorik per una scopata tentacolare ogni giorno, a volte anche due volte in un giorno. Non passò molto tempo prima che prendesse due tentacoli ciascuno sia nel culo che nella figa ora nuda, e ne amasse ogni momento. Le piaceva molto lo sperma del mostro, usando le mani per toglierselo dal corpo e portarlo in bocca, a volte anche leccandolo dal pavimento. Di notte Lauren dormiva rannicchiata vicino al demone, spesso in uno stretto abbraccio tentacolare. Hanno sperimentato nuove posizioni. Lauren trovava che farsi scopare...

637 I più visti

Likes 0

Catturato Parcheggio I

Ho limitato la sezione dei commenti ai soli membri a causa di spammer e altri idioti. Non esitate a mandarmi i vostri commenti in PM. Fortunato Mann Catturato Parcheggio I Mi chiamo Jim e sono un poliziotto notturno di 30 anni in un grande complesso di magazzini. Parte dei miei compiti include il pattugliamento di un grande lotto dove molti dei camionisti che vengono ai magazzini lasciano i loro rimorchi vuoti. Il parcheggio per roulotte è di proprietà privata della società di magazzini. Essendo al di fuori della recinzione di sicurezza del magazzino, vi si accede dalla strada provinciale che lo...

667 I più visti

Likes 0

Il rapimento e lo stupro di Trac 1

Traci sta percorrendo un sentiero nel bosco appena fuori dalla sua città natale. È una bellissima ragazza nera che indossa un paio di pantaloncini corti bianchi, una camicetta nera, mutandine nere e reggiseno. Mentre percorreva il sentiero pensava al suo nuovo amico online in Texas. Gli aveva fatto sapere che voleva saperne di più sul BD/SM e gli aveva confidato che aveva fantasie di stupro che la rendevano molto bagnata quando ci pensava. Le aveva promesso di aiutarla a realizzare la sua fantasia se fosse venuta a trovarlo. Era talmente immersa nei suoi pensieri che non sentì i passi che si...

602 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.