Azioni McKenzie; Parte 2

511Report
Azioni McKenzie; Parte 2

Sylvia ha bussato alla porta e quando McKenzie l'ha aperta ha chiesto: "Sei pronto",

"Di cosa hai bisogno per parlarmi di Syl, dov'è Ryan?"

"Sta lavorando ed è molto arrabbiato e dobbiamo parlare quindi andiamo" risponde Syl.. Segue Mac fuori dalla porta e salgono sul camion di suo padre e se ne vanno.

"Cosa c'è che non va, per cosa è arrabbiato Ryan", chiede a Syl?

Le racconta cosa ha visto Ryan e dice: "È davvero arrabbiato perché pensa che Austin ti abbia costretto a scoparlo ma non l'ha fatto?"

"No", risponde, il suo viso diventa rosso barbabietola mentre si rende conto che altre persone sanno cosa hanno fatto.

"Eravate entrambi solo curiosi di sesso, vero Mac", le chiede furbo?

"Sì, immagino", dice.

"L'ho detto a Ryan e ho capito che era sconvolto dal fatto che tu non sia andato da lui perché è più grande e potrebbe mostrarti più di Austin, essendo vergine e tutto il resto; beh, immagino che non lo sia ora, né tu.
Ha detto che sembrava che Austin ti stesse facendo del male con il suo cazzo perché gemevi e urlavi mentre ti scopava, è vero? Trovo difficile credere che un ragazzo come lui sia così grosso da fare del male a una ragazza", chiede Syl cercando di affermare che aveva davvero un cazzo enorme?

Mac era imbarazzato a parlare di tutto questo, ma sapendo che sapeva di aver paura di non farlo. "Mi ha fatto male, è davvero grosso e lungo e quando si eccita davvero me lo picchia nella figa e mi fa male, ma mi sentivo comunque molto bene", ha confessato Mac.

. Ora Sylvia è incuriosita e chiede: "Probabilmente è perché eri vergine e la tua figa è così piccola che sembrava grande, non credi Mac?"

Ma Mac ha alzato le mani a circa un piede di distanza e ha detto: "No, è davvero così lungo"

. Sylvia sentì la sua figa pulsare e l'umidità formarsi dentro di lei mentre diceva: "Davvero, l'hai visto così bene?"

Mac ha detto: "Sì, l'ho persino succhiato e fatto venire e avevo entrambe le mani sopra e la mia bocca ed era ancora più lungo!"

. Sylvia quasi gemette ad alta voce sentendolo, il suo respiro stava diventando più veloce mentre questa conversazione la eccitava. Voleva venire e sapeva come voleva venire. Entrando nel parcheggio di un centro commerciale, trovò un parcheggio in una parte desolata del parcheggio e parcheggiò tra due camion vuoti. "Ascolta Mac, ho un piano che renderà di nuovo felice Ryan e lui non si arrabbierà con te o con Austin, ma devi promettermi che non dirai a Ryan che l'ho suggerito o che ti ho aiutato a farlo. Non voglio perdere Ryan solo perché vi ho aiutato. Temo che Ryan dirà ai tuoi genitori che è così arrabbiato e noi non vogliamo che sia così, vero Mac?"

"Accidenti no, sarebbe così orribile, dio sarei così umiliato e vergognoso. Sono già imbarazzato solo sapendo che tu e Ryan lo sapete. Non so cosa mi farebbero i nostri genitori ma sono sicuro che caccerebbero Austin. Perché ci stai aiutando Syl se sai che potrebbe far arrabbiare Ryan?"

"Gli ho detto che ti avrei parlato da ragazza a ragazza, ma non avrei detto che ti aveva visto. Gli ho detto che volevo solo assicurarmi che tu sapessi del sesso sicuro e tutto il resto e che avrei cercato di scoprire se Austin ti avesse costretto o ferito, ma senza fare nomi. Ma so quanto è eccitante scopare tuo fratello e quanto ti senti cattivo mentre lo fai venire sapendo che è così tabù".

"Vuoi dire come quando scopi Ryan",... chiese Mac?

"No, intendo quando scopo mio fratello", confessò Slyvia.

Mac non riusciva a credere a quello che stava sentendo. Oh mio Dio, pensò! Aveva così tante domande che voleva che Syl rispondesse alla loro relazione incestuosa.

Sylvia le disse: "Ascolta Mac, devo sapere che posso fidarmi di te per non dire a nessuno quello che ti ho detto, quindi voglio che tu faccia qualcosa per me".

. "Cosa, ha chiesto Mac?"

"Voglio che tu mi mangi la figa in questo momento così so che non puoi dire niente a nessuno", le rispose Syl. Si voltò sul sedile e sollevò la gamba destra e mise il piede sul sedile esponendo la sua figa rasata nuda.

Era una panca e Mac si limitò a fissare la sua figa pelata e balbettò: "Non ho mai...io..io..voglio dire come...io..non lo so..."

Syl la interruppe e disse "Sdraiati sul pavimento e leccami", mentre spingeva il culo verso Mac.

Mac era eccitato ma non sapeva se voleva che Syl lo sapesse. Oh mio Dio, pensò Mac, mi sta ricattando. Sapendo che se avesse detto ai suoi genitori che la sua vita e quella di Austin sarebbero finite, iniziò lentamente a scivolare sul pavimento del camion. Sapeva di non avere altra scelta che fare qualunque cosa le chiedesse Syl. Il suo clitoride pulsava e la sua eccitazione le faceva tremare la voce mentre chiedeva: "È l'unico motivo per cui vuoi che ti mangi Syl"?

“Questo, e penso che tu sia un bel Mac e mi assomigli molto. Vuoi mangiare una figa, vero? Non hai mai giocato con la tua figa e non sei venuto a pensarci?, ha chiesto.

Mac ci aveva pensato molto e lei voleva farlo. Il solo pensiero di far venire Syl le faceva bagnare la figa. Scivolò giù dal sedile, abbassò il viso vicino alla figa di Syl e rispose: "Sai che lo faccio, spero solo di poterti far venire Syl, non l'ho mai fatto prima."

Sylvia si sdraiò sul sedile mentre sollevava le ginocchia arrotolando la figa dove poteva guardare Mac che le succhiava la figa mentre l'eccitazione aumentava nel suo corpo. Mettendo la mano sulla testa di Mac, l'ha tirata verso la sua figa bagnata mentre diceva: "Ameremo entrambi questo Mac".
.
Mac ha sentito l'odore della sua eccitazione e ha visto l'umidità che luccicava sulla sua figa e sapeva che anche Syl era sexy e voleva che Mac se la mangiasse. La sua figa era infiammata, le labbra gonfie mentre il viso di Mac si avvicinava al suo buco serrato. Il profumo di eccitazione di Sylvia era forte e inebriante nel suo effetto su Mac. La figa di Syl era così calda che il suo calore si irradiava contro il suo viso mentre la sua lingua scivolava nella sua umida carne interna. Syl gemette rumorosamente quando la lingua di Mac premette il più profondamente possibile nel suo corpo ondulato e iniziò a leccare lentamente attorno alle sue pareti bagnate e scivolose. Mac pensava a come suo fratello aveva scopato la figa che stava leccando, sborrandoci dentro e i suoi pensieri la facevano gemere e aumentare la sua leccata selvaggia e succhiare il buco della fica di Sylvia.

"Sì, come quel bambino, leccalo bene e mi farai venire. Togliti le mutandine e gioca con la tua figa mentre me lo succhi. Devi aver visto un sacco di porno per ragazze Mac perché mi stai mangiando davvero bene. Leccami il buco del culo tesoro, infilaci la lingua, sii cattivo, non trattenerti piccola. Sai che vuoi, dai, essere una troia come me. Leccalo, succhiami il culo... succhiatrice di fica, troia che lecca il buco del culo. Ora leccami il clitoride, succhiamelo forte così posso darti da mangiare il mio sperma Mac. " .

Mac lo voleva e mentre la sua lingua tormentava il buco del culo di Syl, si tolse le mutandine e le lasciò cadere mentre le sue dita trovavano il proprio clitoride e lo strofinavano. Aveva paura che qualcuno li vedesse, ma a Syl non sembrava importare mentre si incurvava e gemeva mentre Mac faceva scivolare le dita nella figa di Syl facendola gemere rumorosamente.

"Oh sì, sai cosa mi piace, vero Mac?" Presto Syl le teneva la testa e si chinava ferocemente nella sua bocca urlando: "Succhiamelo, mangiami la figa piccola fica, fammi venire... ohhhhhhh dio. Fu allora che Syl sorrise sul viso e premette l'interruttore della finestra e abbassò il finestrino accanto a Mac e disse: "Ti piace?"

Mac si voltò e vide questo giovane ragazzo di colore in piedi davanti alla finestra che sorrideva e disse: "Sì, tutte ragazze di merda sexy, mi stai rendendo il cazzo di negro duro come l'inferno".

Poi Syl gli chiede: "Allora perché non apri la porta e metti quel negro nella figa della mia amica mentre lei mi mangia?"

Si guarda intorno e vedendo che nessuno apre la porta e si slaccia i pantaloni e tira fuori questo cazzo nero mostruoso e resta lì dietro la porta ad accarezzarlo. Mac aveva fantasticato molte volte di scopare ragazzi neri e mentre guardava il suo cazzo si sentiva ribollire sapendo che le avrebbe scopato la figa con esso. L'ha afferrata per il culo e l'ha tirata finché non si è sdraiata con la parte superiore del corpo sul sedile con il culo appeso oltre il lato del sedile vicino alla porta e ha iniziato a premere il suo cazzo nella sua figa.

"Oh dio è troppo grande, mi fa male" disse mentre lui le apriva la figa anche più di quanto facesse Austin."

"Sì, l'ho sentito spesso", dice, mentre continua a infilare il cazzo nella sua figa. Presto la sua punta grassa è sepolta nella sua figa e lei è sdraiata sul sedile gemendo il suo amore per il suo cazzo mentre lui la scopa violentemente.

Syl ha la sua macchina fotografica fuori che riprende un video di Mac che geme e solleva la sua figa nel suo cazzo nero mentre lo prende a pugni nel profondo della sua giovane fica. È uno spettacolo così caldo, il suo enorme cazzo che allunga la sua giovane figa bianca e lei geme, implorando di più, dicendo quanto si sente meglio il suo cazzo di quello di Austin, quanto è più grasso e più pieno.

"Chi è Austin il ragazzo chiede, il suo ragazzo?"

"No, suo fratello", risponde Syl.

"Dannazione ragazza, sei una vera fottuta troia strana, ti piace il cazzo di quel fratello nella tua figa?"

"Sì, sì, Mac geme..ma non bene come il tuo..scopami di più per favore...non fermarti...oh, sto venendo di nuovo...oh dio fa male...così fottutamente enorme...cazzo! Mac è perso per le sensazioni di pienezza che le dà il suo grosso cazzo. Sente ogni centimetro duro mentre pulsa nella sua giovane figa stretta. È facile dire che gli piace ferire le donne bianche con il suo cazzo nero e lo fa, ma Mac lo adora e sembra impazzito mentre lavora la figa sul suo cazzo fino a quando lui la afferra per i fianchi e la spinge in profondità, con forza, impalandola contro le sue palle mentre lei urla forte, gli occhi spalancati, poi la sua bocca si apre ma non esce alcun suono fino a quando lei geme: "Oh cazzo è così caldo, lo sento, cazzo, cazzo mi sta venendo dentro, arrrrgg hhHHHHH SÌ, SÌ, fottiti forte, martella il tuo sperma dentro di me profondamente, oh dio, stai facendo un bambino in me. Scopami, non fermarti, PER FAVORE non fermarti!"
.
Sylvia lo guarda e sorride e dice: "Le piace quel seme di bambino nero nella sua giovane figa bianca, vero? Probabilmente pagherai il mantenimento dei figli quando quel bambino uscirà?"

. I suoi fianchi si stanno spingendo dentro di lei il più profondamente possibile mentre geme, "Accidenti a quella bella figa". Poi, mentre affonda in quello che Syl ha detto, i suoi occhi si spalancano e tira fuori il suo cazzo e tira insieme i pantaloni e si affretta a salire sul suo camion e se ne va borbottando, fanculo quella merda non dis nigga, proprio come Sylvia sapeva che avrebbe fatto. Adesso aveva il video, quindi non aveva più bisogno di lui qui.

"Ti è piaciuto il suo cazzo nero, vero Mac?"

. Mac non poteva muoversi mentre giaceva lì con il suo seme che gocciolava dalla sua figa spalancata e Syl ne fece un film che trasudava da lei e scivolava giù per gocciolare dalla sua clitoride. "Torna qui e finisci di mangiarmi Mac". Mac geme e chiude la porta e riprende a mangiare la figa di Syl mentre Syl continua a filmarla. Mac adorava il modo in cui veniva e veniva con la sua figa tesa attorno al suo cazzo nero mentre la faceva sentire come se la sua figa si stesse squarciando. È stato un dolore ancora migliore di quello di Austin. Sylvia si stava incurvando nella sua lingua ora mentre la premeva in profondità tra i fluidi scivolosi che la riempivano per l'eccitazione di guardare il ragazzo nero scopare la figa stretta e sopraffatta di Mac.

Mac stava iniziando a sospettare che Sylvia fosse una puttana come lei e stava cercando di nasconderlo a Ryan, ma non importava perché suo fratello le aveva confidato quello che aveva visto. Era contenta di essersi fatta scopare dal tizio di colore, dato che era eccitante anche se probabilmente era incinta a causa dei molti schizzi di sperma caldo che sentiva bruciare la sua figa così profondamente. Sapeva che sarebbe venuta molte volte con quell'esperienza nella sua mente così come su molti altri cazzi neri ora che sapeva di amarli. Le piaceva il modo in cui la usava, la scopava forte e veloce e, cosa più importante, in profondità e le permetteva di sentire la sua sborra dentro di lei e poi se ne andava e lei non doveva parlare con lui o altro. Le piaceva essere usata, si rendeva conto e non aveva nemmeno bisogno che il ragazzo la scopasse o, nel suo caso, nemmeno lo conoscesse.

A Sylvia piaceva farsi leccare la figa da Mac, piaceva la sensazione della sua lingua calda che scivolava nella sua figa piena di liquido e doveva bere il suo sperma per evitare di soffocare. Ha avuto una sensazione di potere che la controllava e quasi si è sborrata mentre guardava quel ragazzo martellare la dolce fica di Mac piena del suo sperma negro. Sapeva che quel film rendeva Mac il suo schiavo per succhiarle la figa o fare qualsiasi altra cosa vile che voleva che facesse da oggi in poi. Ora doveva decidere come mettere il cazzo di Austin nella sua figa e quello di Ryan nei Mac. A Sylvia piaceva farsi leccare la figa mentre guardava le persone che camminavano nelle vicinanze.

Quando un SUV guidato da una donna di mezza età si fermò nel parcheggio in cui il camion era uscito, lei fissò la donna, sperando che li vedesse. Amava la reazione sui volti delle persone quando la vedevano fare qualsiasi forma di sesso, persino masturbarsi. La donna era bellissima e aveva i capelli lunghi sulle spalle e sembrava stesse cercando qualcosa nella sua borsetta quando improvvisamente Mac iniziò a succhiarle il clitoride con fervore suscitando un forte gemito dalle sue labbra per l'improvvisa tensione simile a un brivido. La donna li guardò al suono del suo piacere e voltò indietro la testa prima di rendersi conto di ciò che aveva visto. Sentì i bambini urlare e vide la donna guardarsi dietro e dire qualcosa prima di guardarli di nuovo, questa volta fissando mentre guardava Mac che beveva avidamente i suoi succhi di figa. Sylvia aveva le mani sulla testa di Mac e stava curvando la figa fino a leccarla e succhiarla mentre si eccitava di più ogni secondo in cui la donna li guardava.

Presto lo sguardo della donna si sollevò e i loro occhi si incontrarono e il calore che syl vide in quegli occhi la fece venire forte mentre la donna le comunicava i suoi desideri attraverso il suo sguardo e il modo in cui la sua lingua scivolava ripetutamente bagnata sulle sue labbra carnose. Vede la donna sollevarsi sulla sedia e piegarsi come se si stesse togliendo le mutandine e poi sistemarsi mentre continuava a fissarla intensamente. Sylvia continuava a venire tanto guardando i vari stadi di eccitazione che la donna registrava sul suo viso mentre ovviamente manipolava il clitoride o la figa o entrambi! Presto gli occhi della donna si chiusero, la sua testa si distese all'indietro e il suo corpo sobbalzò e tremò per lunghi minuti prima che guardasse di nuovo Mac che stava diligentemente toccando la figa di Syl mentre le succhiava il clitoride e la testa di Syl si agitava per l'eccitazione del suo orgasmo mentre la donna guardava con un desiderio ardente che si registrava nei suoi occhi.

La donna era ovviamente venuta e ha abbassato il finestrino e ha infilato un biglietto da visita nel finestrino mentre una ragazza adolescente apriva la portiera del passeggero ed entrava e la donna si allontanava in fretta. Quando Syl si è rilassata dal suo ultimo orgasmo, ha detto a Mac: "So che ami mangiare il mio sperma, piccola troietta, ma ora puoi fermarti".

Aveva ragione Mac riconosciuto a se stessa, amava mangiare il suo sperma e succhiare la sua figa e una parte di lei era delusa dal fatto che le avesse detto di smetterla.

"Ti porto a casa mia e ti lascio pulire quel bambino nero dalla tua figa Mac. Sei già abbastanza nei guai senza rimanere incinta. Poi scopriremo come convincere tuo fratello Ryan a scoparti e Austin a scopare me stasera. Ti piacerà quel Mac, con Ryan che scopa la tua figa?"

"Mi piace che qualcuno mi scopi la figa, Sylvia, vero?"

"Sì, lo voglio", ammise ora che non aveva motivo di temere che Mac dicesse qualcosa a qualcuno. "Soprattutto quei grossi cazzi neri come quello che hai scopato oggi. Mio fratello è mezzo nero, è la ragione per cui mio padre ha lasciato mia madre, lei si scopava uomini di colore alle spalle di mio padre ed è rimasta incinta prima di uno. Ti piacerebbe il cazzo di mio fratello Mac, è anche più grande del ragazzo che hai scopato oggi. Forse un giorno potrà scoparci entrambi, gli piacerebbe, e forse includeremo Austin con noi", rifletté Sylvia.

"Austin? Perché Ryan Mac non l'ha chiesto?"

"Perché Ryan non ha un grosso cazzo, ha risposto in modo pratico e mi piacciono i grossi cazzi!"

Mac non riusciva a credere alla sua fortuna negli ultimi giorni. Mac è stato eccitato dal mangiare la figa di Syl e si è seduta con le cosce ampiamente aperte sentendo la sua figa, le dita che scivolavano nell'enorme quantità di sperma dentro di lei mentre il suo respiro diventava veloce e superficiale e lei si stringeva forte la figa. Syl stava cavalcando accanto a un semirimorchio e ha visto Mac toccarsi la figa e ha deciso di fare un regalo al camionista e ha iniziato a cavalcare al suo fianco dove poteva guardare in basso e vedere Mac che giocava con la sua figa. Cavalcarono insieme per circa un chilometro e Mac si stava incurvando fortemente e stava per venire, le sue dita profondamente dentro di lei rastrellavano le sue pareti scivolose quando finalmente Syl disse: "Appoggia la testa all'indietro mentre sollevi le gambe e toccati profondamente Mac, mi eccita davvero guardarti".

Mac fece come aveva chiesto e quando appoggiò la testa all'indietro e alzò lo sguardo vide il camionista che la osservava con uno sguardo serio sul viso. Sapeva che avrebbe dovuto fermarsi ma non poteva, l'ha persino avvicinata al venire sapendo che lui era lì. "Il tizio del camion mi sta guardando Syl, penso che verrò"

"Sta sorridendo?" chiese.

Lei alzò di nuovo lo sguardo su di lui ei loro sguardi si incrociarono e poté vedere quanto volesse fotterla nei suoi occhi. Ha detto: "No, non lo è".

"Probabilmente ha il suo cazzo in mano che si sta masturbando allora, vuole mettere il suo cazzo nella tua figa", ha detto Syl in modo pratico.

"Sapendo che Mac ha iniziato a venire forte, i fianchi che si dimenano in cerchi stretti mentre le sue dita penetravano profondamente nella sua figa mentre lei si irrigidiva, i suoi occhi fissavano i suoi mentre il suo camion virava e la sua testa si muoveva su e giù e la sua bocca si apriva come se stesse gemendo e lui chiuse anche gli occhi per un secondo e Mac venne ancora più forte quando si rese conto che aveva sborrato guardandola.

"Missione compiuta", le disse Syl mentre Mac gemeva di piacere. "Dio, sei proprio una sgualdrina, mi ricordi me stessa un paio di anni fa. Scommetto che se avesse smesso te lo saresti fottuto, vero?"

Il corpo di Mac era ancora sussultante e spasmodico mentre lei diceva: "mmmmm sì, mi piacerebbe succhiargli la sborra dalle palle e ingoiarla"

"Anche a me piace succhiare i cazzi degli sconosciuti", rispose Syl mentre imboccava il vialetto.

"Ryan non ha idea che tu sia una tale sgualdrina vero Syl?"

"No e non glielo dirai, tesoro?"

"Hmmm, no, non sono Syl, penso che ci divertiremo molto insieme se non lo faccio!"

Syl le ha mostrato come lavarsi e le ha dato alcuni preservativi di varie dimensioni e ha detto: "Tieni questi con te, devi iniziare a portare una borsa per nasconderli e sperare che tu possa trovare qualcuno che possa riempire bene i magnum. Vale la pena scopare con qualsiasi ragazzo che usa i magnum anche se è un vero stronzo" disse sorridendo, come il ragazzo di oggi, sarebbe una dimensione magnum. l'ha portata a casa tutta fresca e bella con le borse delle cose che aveva comprato prima di andare a prendere Mac. "Solo alcune cose del viaggio di shopping che avremmo dovuto fare, ricordi?", Spiegò Sylvia.

"Tu pianifichi tutto, vero Syl, mi dispiace per Ryan, sei sempre due passi avanti a lui".

. "Guarda, ascolta, e impara piccola! Con la figa da troia che hai dovrai imparare a tramare come me o sarai sempre conosciuta per essere una troia invece che una vittima"
.
Mac entrò e dopo cena Austin disse che sarebbe andato a sdraiarsi a studiare, con lo sguardo su Mac che cercava di comunicarle che era arrapato. Ha fatto finta di non accorgersene e ha iniziato ad aiutare sua madre a pulire i piatti della cena raccontandole le cose che Syl le aveva comprato e come aveva cercato di parlarle dei ragazzi e avvertendola di come mentissero per ottenere ciò che volevano e tutto il resto. Sua madre era così contenta di parlare con Syl di queste cose perché si sentiva a disagio nel farlo e Mac non l'ascoltava comunque. Ryan è stata fortunata ad avere Syl, sua madre ha detto e Mac le ha quasi riso in faccia. Si chiese cosa avrebbe detto se avesse visto il video che Syl aveva fatto del suo venire su quel cazzo nero. Quel ricordo la fece pulsare dal bisogno e guardò l'orologio cercando di segnare le nove di sera. quando sua madre dormiva e mezz'ora prima che Ryan tornasse a casa e due ore prima che suo padre tornasse a casa.

Alle 20:00 sua madre le ha dato la buonanotte, l'ha baciata e le ha detto di non restare alzata fino a tardi. Ha visto sua madre prendere un sonnifero e ha pensato che Satana doveva essere dalla nostra parte stanotte. Sua madre era morta da quattro ore quando ha preso uno di quelli, una bomba non è riuscita a svegliarla tanto meno i suoi gemiti e le sue urla. Sorrise sapendo che presto sarebbe stata impalata sul cazzo di suo fratello! Ha aspettato fino alle 8:45 ed è andata di sopra e ha aperto la porta della camera da letto e ha visto Austin sdraiato lì con gli occhi chiusi e accarezzando il suo cazzo. Ha lasciato la porta aperta sapendo che si apriva sempre di qualche centimetro quando non era completamente chiusa e qualcuno saliva le scale. Si spogliò e si mise a cavalcioni sul suo cazzo mentre diceva: "Mamma ha preso un sonnifero un'ora fa". "Lui non ha risposto quando ha messo il suo cazzo all'ingresso e ha iniziato a spingere verso il basso. I gemiti riempirono la stanza mentre sentiva il suo cazzo che la apriva e pensò dio quanto amo scopare, adoro sentire un cazzo caldo dentro la mia figa. L'ha presa con calma, non voleva essere così eccitata che le mancava Ryan mentre guardava nella porta aperta.

"Amo la tua figa Mac", le disse Austin mentre sentiva la sua figa stringere il suo cazzo.

Ha detto: "Lo so, il tuo cazzo è così caldo e bello che vorrei poterlo tenere dentro di me tutto il tempo. Voglio solo scoparlo molto lentamente stasera e godermelo mentre non dobbiamo preoccuparci della mamma"

. "Sì, ma per quanto riguarda Ryan, ha chiesto, sai che darebbe di matto e probabilmente ci parlerebbe di noi"

. "Penso che Syl abbia detto che avrebbero fatto qualcosa stasera, quindi non dobbiamo preoccuparci. Inoltre, non pensi che anche lui potrebbe volere un po' di fica da sorella?"

"Probabilmente no, si fa ricordare da Sylvia e sai com'è che non la tradirà"

. Lei non risponde ma pensa, beh, vedremo perché non ho niente da perdere, lo sa comunque! Sta macinando la sua figa nel suo cazzo e strofinando la sua clitoride sulle sue palle quando pensa di sentire qualcosa sulle scale. Puntualmente pensa mentre guarda il pavimento in modo che lui non la veda guardare come Syl le aveva detto di fare. E proprio come ha detto, lui si ferma fuori dalla porta e fissa la stanza mentre il suo cuore batte più forte sapendo che li sta guardando. È proprio in quel momento che la porta decide di aprirsi e lei alza lo sguardo e i loro sguardi si bloccano e lei rimane immobile. Sa che l'ho visto, andiamo Ryan, solo una volta nella tua vita comportati da umano la tua mente urla. Lo fa, apre la porta e resta lì mentre lei tira su la coperta come se stesse cercando di nascondersi. Ha gli occhi vitrei e ha un rigonfiamento nei pantaloni. Si siede lì sul cazzo di Austin sapendo che non ha ancora visto Ryan perché il suo corpo gli blocca la visuale.

"Cosa c'è che non va, le chiede Austin, non fermarti, fottimi".

Ryan chiude la porta, abbassa la cerniera, tira fuori il cazzo e dice: "Sì, Kenzie, non fermarti. Succhia questo mentre fotti il ​​cazzo di tuo fratello".

Accidenti, pensa, aveva ragione, vuole scoparmi. Austin lo vede ora e non dice una parola mentre il suo cazzo si masturba nella sua figa. Abbassa lentamente la coperta in modo che lui possa vederla tutta e dice: "No fratellone, tocca a te fottermi mentre succhio il cazzo ad Austin". Solleva il cazzo di Austin e si mette in ginocchio con il culo verso Ryan e inizia a succhiare il grosso cazzo di Austin, quindi sarà bello e duro per la figa di Syl. Aveva ragione ancora una volta, aveva detto che nessun ragazzo può resistere a un pompino oa un pezzo di culo anche se è sua sorella. Purtroppo aveva ragione riguardo al cazzo di Ryan, non era vicino alle dimensioni di suo fratello minore, ma era un po' più spesso, quindi lo sentì meglio contro il suo tunnel dell'amore mentre si stringeva su di lui. Le stava accarezzando la figa a un ritmo piacevole e costante quando ha detto: "Faremo meglio a sbrigarci nel caso la mamma si alzi.

Austin dice: "Ha preso un sonnifero, quindi stiamo bene finché papà non torna a casa".

Ryan aveva appena detto parole che lo avrebbero perseguitato per molto tempo mentre diceva: "Dannazione sorellina, la tua figa è più stretta di quella di Sylvia, anche più calda. Penso che d'ora in poi scoperemo molto".

"È vero, sorellina bastarda del cazzo? Dio guardati, è già abbastanza brutto che mi stai tradendo, ma è tua sorella del cazzo che hai il cazzo dentro fino alle palle"

. Ryan inizia a balbettare velocemente, "Perché... cosa... come... dovresti essere a casa"

. "Oh, quindi questo ti dà il diritto di infilare il tuo cazzo nella figa della tua calda sorella minore, fottuto pervertito. Voi due siete davvero degli stronzi del cazzo che vi approfittate di lei con i vostri cazzi più grandi. Ti hanno fatto fare questo Mac, ti hanno minacciato o qualcosa del genere, andiamo troviamo tua madre e smettiamola subito con questa merda?"

"N..N..No volevo farlo Syl"

. "Perché una bella ragazza come te dovrebbe volere che questi due culi si approfittino di te?"

"Per questo", dice Mac, mentre scuote il cazzo di Austin contro di lei".

Sylvia si zittisce e resta lì a fissare il cazzo di Austin. La sua punta è enormemente gonfia ed è lunga quanto ha detto Mac. Aveva pianificato di fingere di essere intimorita dal suo cazzo ed è stato molto facile recitare. La figa di Syl si stava riempiendo mentre pensava di scoparla, anticipandola persino. "Beh, posso capire come potresti essere influenzato da qualcosa di così grande, ma è il Mac di tuo fratello ed è così sbagliato".

Ryan è abbastanza intelligente da vedere la sua infatuazione per il cazzo di Austin, ma quando dice che dovrebbe andare a svegliare la loro mamma e dirle cosa sta succedendo, iniziano tutti a balbettare.

Syl si siede vicino al cazzo di Austin e si lecca le labbra assicurandosi che tutti la vedano ipnotizzata dal cazzo di fronte a lei.

"Oppure, Syl, potresti semplicemente scoparti Austin, e questo ti farebbe pareggiare con Ryan per avermi scopato", suggerisce Mac. Mac sente il cazzo di Ryan pulsare dentro di lei a quel suggerimento.

"Non lo so", mormora Syl mentre prende in mano il cazzo di Austin e lo stringe. "È così fottutamente grosso, penso che mi farebbe male, non voglio essere tutto teso e ferito solo per essere alla pari con un ragazzo che si scopa sua sorella", poi guardando Ryan dice: "Voi due non vi sentite dei pervertiti che scopano vostra sorella, non è strano o qualcosa del genere?"

"È solo una fottuta Syl, voglio dire, non è che abbiamo intenzione di sposarci o avere bambini o altro"

Poi, mentre guarda il cazzo di Austin e lo pompa lentamente mentre il suo respiro diventa profondo, quasi ansimante, il cazzo di Austin si muove nella sua mano, lei dice: "Sì, ma cosa succede se qualcuno lo scopre? Voglio dire, mi farebbe sentire meno stupida per essere con qualcuno che sta facendo quello che hai fatto alle mie spalle, ma forse dovrei trovare qualcuno più grande con cui vendicarti perché anche se scopare tuo fratello sarebbe una dolce vendetta, non so se mi rispetteresti mai più. Non voglio che questo sia tra di noi Ryan, ma se ti lascio solo scopare alle mie spalle mi sentirò sciocco e questo influenzerà la nostra relazione".
.
"Dille che va bene Ryan, non vedi che vuole scopare il grosso cazzo di Austin ma ha paura di perderti se si scopa tuo fratello" e poi Mac aggiunge: "O dovrebbe semplicemente dirlo alla mamma?"

"È vero Syl, ti piacerebbe scopare Austin?"

"Beh, non ho mai avuto niente di così grande prima e ogni ragazza si chiede come sarebbe, sai, essere piena e tesa e sono curiosa di come sarebbe, ma non saresti ferita come lo sono io adesso o addirittura arrabbiata?"

Mac gli stringe forte il cazzo con la figa e dice con riluttanza: "No, sarebbe giusto e dopotutto se lo facciamo insieme potrebbe essere divertente e nessuno di noi lo dirà mai a nessuno, come potremmo".

Syl si sporge in avanti e apre la bocca come se stesse per succhiare il cazzo di Austin, ma si tira indietro rapidamente e dice: "Oh, so solo che mi odierai se mi guardi fare questo"
.
Mac pensa, cazzo questa ragazza è brava. Ryan la sta quasi supplicando di scopare il cazzo dei suoi fratelli mentre dice: "No, non lo farò, diavolo potrebbe eccitarmi vederti prendere il suo grosso cazzo, come ha fatto quando Mac l'ha preso la scorsa notte.

Mac si è finto sorpreso e ha detto: "Hai visto me e Austin ieri sera?"

Lui arrossì e disse: "Sì, ma non ho detto niente però"

. "Invece è appena tornato stasera e ha preso anche un po' della tua fica Mac", disse Syl fingendo fastidio. La sua bocca si chiuse sulla punta di Austin mentre sembrava fissare Ryan con rabbia e i suoi fianchi si alzarono rapidamente e lui gemette mentre la sua lingua iniziava a scorrere intorno alla sua corona. Il cazzo di Ryan si irrigidì mentre guardava la sua ragazza succhiare abilmente il grosso cazzo dei suoi fratelli. Presto Syl era nuda, curvando la figa nel cazzo di Austin e venendo ripetutamente mentre diceva a Ryan quanto fosse più grande il cazzo di suo fratello rispetto al suo, quanto fosse meglio che ci venisse sopra e quanto volesse scoparlo ogni giorno. Sembrava che più lei diceva, più Ryan diventava caldo fino a quando non stava martellando il suo cazzo nella figa di Mac e facendola venire forte.

Syl guardò Mac mentre entrambi sborravano forte e strizzò l'occhio come il suo modo di dire, guarda, ascolta e impara. Poi si chinò e la baciò calorosamente e le sussurrò: "La prossima volta ci guarderanno prendere un cazzo nero su per il culo". Entrambi risero e non c'erano dubbi nella mente di Mac che Sylvia avrebbe visto che era successo e questi due li avrebbero supplicati di farlo! Ma Sylvia stava pensando al giorno in cui i loro genitori sarebbero stati qui con loro a scopare e succhiare. La sua determinazione era sconfinata e scommetteva che il loro papà aveva un cazzo enorme con lo spessore di Ryan e la lunghezza di Austin e lei lo voleva!

McKenzie però stava imparando da Syl e sorrise pensando alla videocamera che attraversava la stanza. Aveva dei piani suoi e conosceva solo il cane per scopare Sylvia. Sapeva che Syl sarebbe stata all'altezza perché anche lei si eccitava! Guarda, ascolta e impara... Mac era un allievo eccezionale!

Storie simili

L'afair2

HO PENSATO CHE VISTO CHE STIAMO PROVANDO COSE NUOVE PRIMA DI ENTRARE NEL SUO CULO, VOGLIO CHE LEI MI PREGA DI SCOPARE IL SUO CULO. Sono andato e ho preso del ghiaccio e 3 mollette. LE HO CHIESTO SE LE PIACE ESSERE LEGATA AL LETTO NON HA RISPOSTO, COSÌ L'HO SCHIACCIATO IL CULO PIÙ DURAMENTE CHE POTREBBE POI afferrerle i capelli tirando indietro la testa e le ho detto che TI HO CHIESTO A? RISPONDI O TI SCHIACCIA ANCORA. CON LA PAURA NEGLI OCCHI E IL DESIDERIO CHE GOCCIA DALLA FIGA, HA DETTO CHE LE PIACIUTO. Sono scivolato sotto di lei...

1.4K I più visti

Likes 0

HOBO - Capitolo 15

CAPITOLO QUINDICI Iniziammo l'anno successivo ancora più frenetico del precedente. Il ristorante era decollato molto più velocemente del previsto e Michelle lavorava dalle dodici alle quattordici ore al giorno. Aveva assunto Eddie Sampson come manager che la teneva libera di occuparsi della cucina. Aveva anche assunto un altro cuoco e un'altra cameriera. Entro giugno quasi tutte le sere dovresti aspettare un tavolo tra i trenta ei quarantacinque minuti. Michelle sarebbe tornata a casa fino a dopo mezzanotte quasi tutti i giorni. Il primo luglio di quell'anno, ero seduto sul divano a guardare la televisione in attesa che Michelle tornasse a casa...

1.3K I più visti

Likes 0

Il dominio finanziario di Steven Miller

Capitolo 1: Riparazioni Per la maggior parte dei bianchi, la loro risposta istintiva e condizionata alla semplice menzione della parola riparazione è gridare: La mia famiglia non ha mai avuto schiavi. Non pago alcun risarcimento! Voi neri dovete semplicemente superarla, la schiavitù era nel passato, lasciate perdere, per l'amor di Dio. Per Werner Steven Miller, Steven per molti, le sue percezioni erano completamente opposte. Steven aveva un desiderio radicato e irresistibile di pagare per i peccati del suo ipotetico padre; desiderava essere il cattivo animale domestico di una sadica dea d'ebano che lo avrebbe sottoposto alle sue richieste erotiche. Dato che...

1.8K I più visti

Likes 0

Paghi uno prendi due

Michael ha deciso di prendersi una notte libera dal suo lavoro di scorta, poiché una serata fuori in città era proprio ciò di cui aveva bisogno per ricaricare le batterie dopo una settimana davvero frenetica. Il molo 22 era un vecchio magazzino ristrutturato in una discoteca di recente apertura situata sulle rive del canale navale di Manchester. Era vicino al centro del paese ma abbastanza lontano da non arrecare disturbo a nessuno dei quartieri vicini. Dotato di un ristorante sul tetto che si affaccia sulle brughiere del Lancashire/Yorkshire, di un casinò con una cocktail lounge e di una delle sale da...

2.1K I più visti

Likes 0

House Girl X - Mongolia

Alle 9 del mattino, ora locale, io e Rick Cheney eravamo in volo, volando verso nord da Negombo, Sri Lanka, a Ordos, Mongolia Interna, Cina. Il nostro aereo era più pesante di due passeggeri, una mora inglese di alabastro con un passato danneggiato e una focosa ragazza irlandese con capelli rosso fuoco e una passione da eguagliare. Dopo aver raggiunto l'altitudine, il mio prototipo di aereo aveva adattato la sua aerodinamica alla sua configurazione ultra-elegante per la velocità. Una rotta diretta verso la nostra destinazione richiederebbe solo un paio d'ore di volo, ma non potremmo rischiare di essere scoperti volando a...

821 I più visti

Likes 0

Orrori combinati - cap. 02 - La caccia

Orrori combinati. Se questo è il tuo primo capitolo da leggere, sarebbe meglio leggere prima il capitolo 1, per digerire questa storia, grazie per la tua preoccupazione.. http://www.sexstories.com/story/83926/ Capitolo 2: la caccia. Nella stessa notte (Mado) non era ancora sicuro di cosa intendesse la creatura dicendo ... AVRAI POTERI SULLE FEMMINE, NESSUNA FEMMINA SAREBBE MAI IN GRADO DI RESISTERE AL TUO FASCINO... Cosa diavolo significa? Aveva bisogno di provare prima di mettersi in viaggio con (Noga). Non riusciva a pensare a una vittima migliore della giovane cameriera che avevano in casa, e per giovane significa che era più giovane di (Noga)...

998 I più visti

Likes 0

Sarah incontra un pazzo

Sarah incontra un pazzo Quando mi hanno lasciato andare, hanno detto che non ero più un pericolo per me o per gli altri. Cinque vittime in cinque stati diversi in seguito potrebbero averle convinte a rivedere la loro opinione. Le mie foto che mostrano in TV sono state scattate anni fa, quando mi hanno beccato per la prima volta. Mostrano un disegno di come un artista pensa che potrei apparire se dovessi farmi crescere la barba. È incredibile quanto poco mi assomigli. Mi piace piuttosto la mia barba. Quando raggiungi la mia età, dicono che hai la faccia che meriti. E...

831 I più visti

Likes 0

Detenzione 15 Conclusione Parte 1

Hanno bussato alla porta... mia madre. Non mi ero accorto che era tornata a casa. Ero così preso dai miei pensieri su Chris e Luke, che tutto intorno a me svanì e scomparve. Ma il suono della sua voce mi riportò alla realtà. Avrei voluto che mi avesse appena lasciato in pace, così potevo essere pacificamente infelice con i miei pensieri. Brandon, sei qui? Ho pensato di stare zitto, sperando che pensasse che me ne fossi andato e non mi avrebbe disturbato. Ma anche comunque, avrebbe aperto la porta ed sarebbe entrata comunque nella mia stanza. Non c'era davvero modo di...

731 I più visti

Likes 0

Fratello adottivo nuova vita parte 1

Ciao, mi chiamo Shawn Roberts, ho 19 anni (compiego il 20 il 2 luglio), 5'10, afroamericano, con capelli corti e neri e occhi neri (marrone scuro ma sembrano neri come la pece). Ti racconterò una storia interessante su come è cambiata la mia vita sessuale durante il liceo. Ehi Shawn! Ho sentito una voce chiamare il mio nome da lontano mentre ero alle prove di pista. Ho guardato in lontananza e ho visto le mie 3 migliori amiche più vicine. Sono tutti ridicolmente stupendi (per fortuna). Ho finito il mio giro e ho attraversato il campo di calcio per vedere cosa...

196 I più visti

Likes 0

Mio marito non lo sa_(0)

Ciao a tutti, beh, questa è la mia prima storia che scrivo sulle mie esperienze sessuali e spero che vi piaccia. Mi chiamo Kristy, ho 29 anni, vivo sulla costa settentrionale del NSW, molto piccola solo circa 5 piedi 2, ho un seno estremamente grande per la mia taglia, una bella figa e un culo piccoli da abbinare, questa storia parla di un incontro sessuale che ho avuto con un ragazzo con cui sono diventato amico mentre lavoravo per una grande azienda di vendita al dettaglio. Era il nostro fattorino ed era molto più anziano, sulla cinquantina ma sembrava molto più...

642 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.